Utente 262XXX
Ci tengo a precisare che questa è la seconda volta che ho avuto un occlusione intestinale siccome sono andata al pronto soccorso tanto l'anno scorso tanto questo anno e quindi mi hanno fatto fare ogni volta consulenza chirurgica ma il chirurgo che mi ha visitata mi ha detto di prendere per 2 giorni x prep mezza bottiglia alla mattina e mezza il pomeriggio per 2 giorni e se non funzionava mi avrebbe ricoverata.Visto che andando in pronto soccorso e anche facendo consulenza chirurgica il mio problema si risolve soltanto parzialmente nel senso che non ho ideea del perchè mi succede una mia amica mi ha consigliato di prendere il sale inglese bustina da 30g una volta ogni 3 giorni,in effetti funziona,anche se spesso lo uso ogni 2 giorni non 3,mi sento bene ma vorrei sapere se facendo questa cosa mi possa succedere qualcosa alla mia salute.ringrazio anticipatamente a chi vorrà rispondermi.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
ricorrere abitualmente a tali prodotti può alterare i normali momenti fisiologici del suo intestino e non solo.
Infatti se assunto in eccesso o per periodi prolungati, il magnesio solfato può causare problemi renali (legati all'eccessiva assunzione di magnesio) e squilibri elettrolitici.

Mi preoccuperei piuttosto di indagare sul perchè di queste sue "occlusioni" (se fossero veramente tali lei sarebbe meritevole di ospedalizzazione e non di rinvio a domicilio).

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 262XXX

La ringrazio di cuore per la sua risposta.infatti è vero che l' anno scorso quando mi è successo la prima occlusione sono stata ricoverata in chirurgia per una settimana tempo in quale mi facevano tante flebo e quindi non mangiavo niente.Dovevo fare delle indagini ma siccome era il mese di agosto mancavano vari medici ,quindi ero ricoverata in attesa di fare colonscopia,visita ginecologica e gastro.Cosi insieme al chirurgo ho deciso di fare quelle visite in post ricovero.Io quando avevo 19 annni ho subito un isterectomia totale e alla diretta adome è risultato che il mio intestino si trova nelle pelvi e che sicuramente questi episodi sono una consequenza delle aderenze che si sono formate.Dalla colonscopia non risulta niente,dalla gastro è venuta fuori la diagnosi di duodenite bulbare microerosiva(nulla di preoccupante ha detto il medico).Purtroppo mi rendo conto che questo problema mio non lo risolverò mai,sono afetta da epatite b cronica,ho anche epatosplenomegalia e questo mi fa stare male perchè ho dei continui dolori sotto le costole della parte destra dell' addome e qualche volta anche a sinistra.La ringrazio e la saluto cordialmente.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Ha ragione, le "sindromi aderenziali" non sono di facile gestione.
Ci ritenga disponibili.

Distinti saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente 262XXX

La ringrazio nuovamente per la sua disponibilità.Cordiali saluti!

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Si figuri.

Auguroni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it