Utente
Gentilissimi dottori,vi scrivo visto il perdurare dei miei sintomi e l'accentuarsi della mia preoccupazione.Quindici giorni fa la mia pancia ha cominciato a brontolare per due giorni, esattamente il 28 novembre e il 29, con scariche molli alla mattina, una al giorno(solitamente sono stitica, ma soffro di colite sin da piccola). Una settimana dopo ho cominciato ad avere dei forti dolori addominali al colon con scariche quotidiane al mattino abbastanza molli i primi due giorni e sul semiliquido il terzo giorno ( le scariche erano una al giorno).Dopo essermi fatta visitare dal mio medico che mi ha trovato il colon a mo di "salsicciotto", ho cominciato ad assumere il giovedi 6 dicembre il NORMIX, dopo aver avuto una seconda scarica la sera prima con dolori però al basso ventre.
Venerdì mattina però, sono dovuta correre al bagno d'urgenza con 4 scariche ravvicinate con feci semiliquide gialle.Premetto che i miei figli hanno avuto tutti il virus intestinale che però si è risolto nel giro di quattro giorni. Avevo già cominciato a mangiare in bianco ai primi dolori e ho assunto sempre fermenti lattici.Venerdì, dopo le scariche, mi sentivo molto stanca e avevo una alterazione della temperatur
a 37,2. Sabato solo qualche dolorino al colon e alla sera una scarica dopo aver preso freddo.Domenica solo dolori al colon lievi, ma Lunedì mattina e anche martedì, ho avuto quattro scariche liquide gialle con dolori e febbre a 37,2. Le due sere prima dei giorni in cui mi si è riacutizzata la diarrea avevo mangiato una mela, tanto che la dottoressa mi ha consigliato di fare i test per le intolleranze alimentari..Ho sentito subito la dottoressa che mi ha prescritto MESALAZINA 800mg una al dì per due volte per 15 giorni, che ho cominciato a prendere martedì mattina.Mercoledì mattina avevo solo qualche brontolio e 36,8 di temperatura. Stamattina ancora una scarica semiliquida e 37,2 .Ora la mia preoccupazione è questa: la mia è solo uno strascico del virus intestinale, dovuto anche al fatto che continuo ad uscire di casa e prendere freddo o, visto che il medicinale che sto prendendo è per colite ulcerosa e morbo di crohn, che ho letto dare i miei sintomi, mi devo preoccupare?. Ho fatto il mese scorso una colonscopia sino al cieco per rettoragie, ma è risultato tutto ok, tanto che il dottore non ha ritenuto opportuno farmi una biopsia. Il sanguinamento era dovuto a delle emorroidi che sto curando e forse dovrò operare, che per ora però non mi danno più sanguinamento. Dimenticavo di dire che oggi la febbricola è persistente a 37,1 e mi è calato l'appetito, cosa che prima non mancava .Anche ieri niente febbre, e alla sera avevo anche fame. come mai c'è questo continuo star bene e poi ricaduta?
Vi ringrazio sin da ora per la vostra attenzione e spero in una vostra risposta a breve.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
E' possibile che l'enterite "familiare" le abbia risvegliato il colon irritabile.

La prescrizione della sua dottoressa non la deve indurre a pensare alle malattie che ha citato.

Inoltre fino a 37,2° non si parla di febbre.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Carissimo Dott.Quatraro,
la ringrazio tantissimo per la sua veloce risposta e rassicurazione.
Spero vivamente di vedere presto un miglioramento continuando la terapia del mio medico di famiglia.
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Si figuri.

Auguroni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Gent.mi dottori, rieccomi qui dopo circa un mese dalla mia guarigione, che, però non mi sembra sia avvenuta completamente.
Ieri in giornata la mia pancia ha ricominciato a "brontolare" in maniera molto evidente dopo ogni pasto, già aveva cominciato qualche giorno fà, ma non in modo fastidioso.
Stamattina mi sono svegliata con un senso di nausea e dei brontolamenti molto forti e la mia pancia aveva dei dolorini e dei bruciori.
Dopo aver bevuto un te deteinato dolcificato con del miele mi sono venuti dei conati di vomito senza però riuscire a vomitare nulla.
La mia lingua è impastata, la pancia continua a bruciarmi e a brontolare e mi si è ripresentata la solita febbricola a 37,2/37,4 che però va e viene.
Per ora sono andata al bagno tre volte, con feci normali all'inizio e molli all'ultima defecazione. In tutta la giornata non ho mangiato nulla perchè faccio fatica a digerire anche il te, ma in compenso sto bevendo parecchia acqua perchè ho molta sete e mi sento disidratata.
La mia domanda è questa: avendo fatto la colonscopia che non ha evidenziato nulla, è sicuro che non ho qualche malattia infiammatoria dell'intestino, visto questa recidiva nel giro di poco più di un mese?
Scusate la mia apprensione, ma sono un tipo molto emotivo.
Grazie ancora.

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Se ha un colon irritabile, le sue feci possono assumere le caratteristiche citate.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Grazie Dottore per la sua risposta in breve tempo, ma purtroppo la mia paura e' che la colonscopia non sia stata eseguita perfettamente dato che il referto sostiene che il plesso emorroidario interno e' nella norma, mentre invece dovrò operarmi a breve per un prolasso emorroidario.
Non capisco poi se si trattasse solo di colon irritabile come mai ho una alterazione della temperatura e stamane mi veniva da vomitare?
La ringrazio nuovamente.

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
<<il referto sostiene che il plesso emorroidario interno e' nella norma, mentre invece dovrò operarmi a breve per un prolasso emorroidario.>>,
credo che sia un'affermazione legittima che le consiglio di verificare, magari per il tramite del suo medico curante, prima dell'opzione chirurgica.

Riguardo a colon irritabile+nausea+febbricola è un'associazione possibile, anche se va verificata, come ben comprenderà, non on-line, ma con visita diretta.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente
grazie mille nuovamente Dottore, infatti prenoterò una visita dal gastroenterologo per maggiore sicurezza e per procedere in eventuali altri esami.
cordiali saluti

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Molto bene.

Distinti Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it