x

x

Dolori stomaco e zona addominale

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Spettabili dottori,colgo l'occasione per farVi i complimenti per il servizio che offrite a noi utenti di questo sito.

Sono un ragazzo di 30 anni,non bevo e non fumo,sono alto 1,65 e peso 75kg (ho fatto una dieta un anno fa,dove ho perso 20 kg).

E' da piu di un mese che accuso dolori allo stomaco.Inizialmente il problema si è presentato con un bruciore all'esofago e senso di pienezza e gonfiore (anche se non mangiavo nulla) e nel contesto, ho notato anche che le mie feci erano di colore chiaro (giallognole).

Mi sono recato dal medico curante,il quale mi ha diagnosticato un reflusso e mi ha prescritto gaviscon in bottiglia (ne ho presi 2 da 500 ml) e 15 giorni di terapia con delle capsule a base di pantoprazolo 40 mg (1 al giorno).Purtroppo la cura non ha dato nessun miglioramento ed il medico curante mi ha prescritto una visita dallo specialista (sono in attesa da circa un mese e dovrei fare la visita tra circa 16 giorni).

Nel frattempo sembra essere sparito il bruciore all'esofago,ma sono sorti nuovi fastidi,oltre al senso di pienezza,ho dei dolori allo stomaco e sembrano spostarsi (altezza sopra l'ombellico,per poi spostarsi nella zona del fegato).Fitte fastidiose e sopratutto dolorose.

Nell'attesa di fare la visita,sarei felice di ricevere un vs consulto (anche se lo so è difficile fare diagnosi a distanza),ma sulla base delle vostre conoscenze cosa potrebbe essere?

Potrebbe trattarsi di un corpo estraneo che è stato ingerito involtariamente?

Visto che soffro spesso di mal di gola,potrebbe essere un infezione che è scesa nell'apparato digerente?

Oppure potrebbero essere sintomi di qualcosa di più preoccupante?

Di mia spontanea volontà, nei prossimi giorni farò degli esami del sangue,sperando che possano essere utili.



Sicuramente credo che mi suggerite di fare la gastroscopia,ma non nascondo una certa preoccupazione per questo tipo di esame.

Resto in attesa dei Vs pareri e colgo l'occasione per ringraziarVi ancora.
[#1]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,5k 633 347
Certo,faccia la gastroscopia senza timore:e'un esame essenziale e indolore.

Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
la ringrazio per la celere replica dott. Favara.

Sulla base di quanto ho descritto,secondo lei i sintomi da me riscontrati,a cosa possono essere riconducibili?
[#3]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,5k 633 347
Ad esempio un'ulcera.
[#4]
dopo
Utente
Utente
ok la ringrazio ancora per la disponibilità.

Come scritto tra 2 settimane circa dovrei fare la visita e sicuramente il medico specialista,mi prescriverà la gastroscopia,che dovrò fare a malincuore.


grazie ancora dottor Favara.

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio