Utente 120XXX
Gent.mi Dottori, il mio secondo figlio, che a fine ottobre compira' 3 anni, da sempre evacua il piu' delle volte in forma piuttosto ''morbida''. Quando aveva 1 anno e mezzo, e nonostante la dieta normale non c'era scarica che potessi gettare nel wc dal pannolino in quanto sempre molliccia, ne ho parlato con la pediatra, che gli ha prescritto una serie di esami del sangue, delle urine e delle feci, per verificare eventuale celiachia (negativo), sangue occulto (negativo), infiammazione intestinale in quanto io soffro di rcu (calprotectina 57), allergie. E' risultato allergico alle proteine del latte (ne e' sempre stato ghiotto),ed ha pertanto seguito una ferrea dieta priva di tali proteine per diversi mesi, nel corso dei quali non c'e' comunque stata una normalizzazione. Infatti, se alcuni giorni sembrava che le feci fossero diventate normali, ecco che ricominciava con le evacuazioni molli. Specifico che il colore e' comunque scuro, e che spesso pare che la prima ''parte'' sia formata per poi proseguire morbida (spesso c'e' un ''nocciolo'' solido). I periodi piu' lunghi di feci formate sono stati di 5, max 9 giorni, ed entrambe le volte che ha preso l'amoxicillina per altri problemi ho sempre notato un miglioramento (temporaneo). A giugno ha ripetuto gli esami allergologici che hanno evidenziato la scomparsa dell'allergia (calprotectina sempre a 57) e dopo un day-hospital nel quale lo hanno sottoposto ad un test di provocazione orale con latte vaccino durante il quale non ha avuto scariche ne' altre reazioni allergiche, gli hanno dato il via libera per reintrodurre le proteine del latte. La pediatra gli ha fatto eseguire anche coprocoltura e ricerca parassiti intestinali, sempre negativi. Come crescita non e' mai stato un ''gigante'' , non e' un mangione, si mantiene sul 3-10 percentile sia come altezza che peso (ora e' circa 91cm per poco piu'' di 12,5kg). Negli ultimi giorni le feci sono alquanto brutte, sformate, ma comunque non ha mai lamentato dolori ne' si scarica frequentemente (1 al giorno, a volte salta anche 1 o 2 giorni, ma non per questo sono completamente sode).
Insomma, la pediatra non sa piu' cosa pensare, esclude possa essere immaturita' intestinale, e noi genitori non siamo tranquilli. Ho sempre l'incubo che possa essere rcu (muco non ne ho mai visto, per fortuna).. Finora la pediatra non gli ha mai prescritto una visita gastroenterologica, voi cosa ne pensate? E' ancora presto per farlo vedere da uno specialista? E che tipo di controlli suggerireste? La sorellina di 14mesi ha scariche piu' belle! Ringrazio in anticipo per i suggerimenti che vorrete darmi, del resto non vorrei che, qualora ci fosse una causa non identificata e quindi non curata, l'intestino possa ''rovinarsi'' come mi ha detto un allergologo..,

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Potrebbero anche essere feci che rientrano nella normalità. Se il bambino sta bene e gli esami sono nella norma, perchè pensare ad una patologia ?


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 120XXX

Grazie per la rassicurante risposta. Il fatto della discontinuita', cioe' che a volte siano feci ben formate ed altre volte, piu' spesso, siano sfatte, e' una cosa che mi lascia perplessa. E poi c'e' sempre il timore della colite ulcerosa, con cui io convivo da parecchi anni e di cui pure mia madre era affetta (l'ha 'risolta' con un'inevitabile colectomia totale).. Secondo lei e' comunque opportuno indagare ulteriormente, ed eventualmente in quali tempi (cioe' con piu' o meno urgenza) ed in che modo? Grazie ancora!