x

x

Vomito ematico , nausea

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Salve gentili Dottori, vorrei chiedere un Vostro consulto per mia sorella 17 anni. Da circa una settimana lamenta dolori all'addome in alto e a sx e in alcune occasioni le accadde di sputare muchi frammisti a sangue. Ieri appena dopo mangiato ha vomitato sangue vivo, insomma non piu piccole strisce ma due conati di sangue e qualche elemento di cibo. Ci siamo rivolti al pronto soccorso dove le hanno fatto le analisi del sangue che hanno riscontrato un'emoglobina un po bassa , circa 11, e le hanno eseguito un rx al torace e un eco addome . Mi sorella ha riferito di aver assunto ibuprofene per i dolori premestruali . La dottoressa, raccomandando di non assumere antiinfiammatori e farmaci in generale ha riferito che la situazione non era di urgenza e che poteva andare a casa, ma avrebbe dovuto fare una visita gastroeneterologica con eventuale gastroscopia. Oggi ci siamo rivolti al medico all'ospedale che ha sembrato dare un p piu importanza e ha fissato una gastroscopia sabato, dicendo che era indispensabile e che non c'era niente da valutare in una visita gastroenterologica. Quando siamo andati dal medico di base per farci prescrivere l'impegnativa della gastroscopia ha consigliato a mia sorella di prendere il pantorc 20 mg. Ora volevo chiederVi se lei può assumere pantorc 20 mg senza avere complicazioni, alla luce delle indicazioni dellla dottoressa del ps e del fatto che leggendo sul foglietto illustrativo del pantorc, ho notato ,forse sbagliando, che in caso di vomito ematico non dovrebbe essere assunto. Dal momento che siamo un po preoccupati nell'attesa che venga sabato che lei non abbia ulteriori episodi di vomito ematico, riponendo grande fiducia in Voi Vi chiedo se lei deve assumere pantorc o no. Vi ringrazio per la disponibilità e l'attenzione prestatami. Cordiali saluti
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 63
Seppur nei limiti di un consulto a distanza,
direi che
bastano due dati, vomito ematico + calo dell'emoglobina,
per giustificare l'ospedalizzazione della paziente e l'approfondimento diagnostico del caso.

Saluti Cordiali

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it