Complicazioni intervento alle vie biliari come pancreatite e perforazione del duodeno

Partecipa al sondaggio
Salve, sono il figlio di un paziente ricoverato all'ospedale ( non specifico di che ospedale si tratti, almeno qui) mio padre,di anni quarantanove è stato operato il giorno 19/12/13 per calcoli alle vie biliari, purtroppo l'intervento non è andato a buon fine e sono emerse complicazioni come la pancreatite e la perforazione del duodeno oltre a non essere riusciti a espellere i calcoli dalle vie biliari.
Navigando sul web ho letto varie pagine che parlavano di una piccola percentuale di casi di perforazione del duodeno dovuto proprio a questo intervento e scorrendo tutte queste pagine parlavano anche di un intervento chirurgico per riparare al danno.
Mio padre oggigiorno è ricoverato in ospedale ormai da cinque giorni non riuscendo a muoversi dal dolore e stando costantemente sotto antidolorifici, i dottori chiedendo informazioni sul caso mi hanno detto che attendono giorni per vedere l'evolversi della situazione.
La mia domanda è: trattandosi di un danno abbastanza grave come mai non è stato ancora messo in atto l'intervento chirurgico? dalle informazioni ricevute in varie pagine web tra cui la vostra, ho letto che si dovrebbe intervenire subito.
Preciso poi che sia mio padre, i suoi fratelli ed il padre di mio padre hanno dovuto tutti subire l intervento alle vie biliari, tra cui il padre di mio padre morì poi per tumore al pancreas, dovrei preoccuparmi dunque anche della pancreatite? e visto che dall'intervento non sono riusciti a ripulire i calcoli si dovrebbe procedere in tempi rapidi ad un altro intervento?

Vi ringrazio anticipatamente per la risposta che mi darete.

Distinti saluti
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 71.4k 2.3k 74
Gentilissimo,

la complicanza é intervenuta a seguito di ERCP ? É stato perforato il duodeno durante la papillotomia ? Se è così, é stato posizionato un drenaggio biliare endoscopico ?

Come vede é necessario avere maggiori informazioni per comprendere la situazione di suo padre e ad ogni modo non è semplice aiutarla on line in questo caso senza poter visionare la documentazione clinica.

Con cordiale saluto

Dr Felice Cosentino Gastroenterologo Endoscopista - Milano (Clinica la Madonnina), Monza (Wellness Clinic Zucchi)- Reggio C (Villa Sant'Anna)

[#2]
Utente
Utente
Innanzitutto la ringrazio per la risposta data, vorrei poi
precisare che a mio padre è stato perforato il duodeno per complicazioni al
semplice intervento alle vie biliari e tuttoggi non è stato posizionato alcun
drenaggio, i dottori sostengono che finora lo tengono solo sotto controllo
perchè la ferita si potrebbe rimarginare da sola e solo in caso contrario
procederebbero con l'intervento chirurgico. Sono molto preoccupato perche di
giorno in giorno vedo mio padre non migliorare.

La contatterò sulla sua email personale.Grazie mille, distinti saluti e buone feste!