Utente 234XXX
Buonasera gentili dottori,
vorrei esporvi un mio problema. Sinceramente non so nemmeno se sia la categoria giusta perché non so a che cosa ascrivere il dolore che provo. Premetto che sono soggetto a disturbi gastrointestinali quali gonfiore che mi provoca spesso eruttazioni (talvolta acide, quando assieme al gonfiore c'è un po' di acidità) e crampi sia allo stomaco ma soprattutto intestinali. Ora, in questi giorni di festa ho sicuramente esagerato con i dolci, probabilmente i dolori che avverto più o meno in tutto l'intestino (sorpattutto nella zona ombelicale) sono dovuti a questo. Ma quello che mi preoccupa è un dolore presente da circa un mese al basso ventre a destra: dicevo di essere incerto perché non so se sia di natura intestinale o altro. E' un dolore che appare all'improvviso (molte volte a letto, rannicchiando le gambe verso l'alto) assolutamente sopportabile ma ormai presente da troppo tempo. Ho paura si tratti di appendicite (anche perché come ho detto in questo periodo sto accusando dolori intestinali nella zona ombelicale, che però forse son dovuti al colon irritabile), però leggendo anche gli altri sintomi dell'appendicite, devo dire che non ce li ho.Inoltre questo dolore a volte si irradia al gluteo dx alla stessa altezza, e a volte, con l'emissione di flatulenze avverto un leggero risentimento sempre in quella zona. Le ho pensate tutte (colite, pubalgia, appendicite, problem testicolari) ma non riesco a venirne a capo. Se può interessare, meno di un mese fa, proprio nel periodo in cui iniziai ad accusare questi sintomi, ho fatto un'ecografia addominale completa (prenotata a Maggio per dolori all'addome superiore dx) che però non ha evidenziato nulla, tutti gli organi erano apposto. La domanda che vi faccio è: come devo comportarmi? Dai sintomi descritti, posto che la visita dal mio curante è indispensabile, sapreste darmi qualche indicazione diagnostica? Con l'ecografia fatta, si sarebbe potuto vedere se l'appendicite fosse stata infiammata o no?
Vi ringrazio in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Eviti autodiagnosi,
potrebbero essere dolori legati a meteorismo (gas) piuttosto che all'appendicite acuta che non le avrebbe dato il tempo di scrivere
<<un dolore presente da circa un mese>>.

Naturalmente visto che è trascorso un bel pò di tempo, ora si faccia visitare.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
I sintomi sono più da intestino irritabile che da appendicopatia e la visita sarà utile per chiarire.

Cordialmente.

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#3] dopo  
Utente 234XXX

Gentili dottori, vorrei aggiornarvi sulla mia situazione. Sono andato dal dottore circa 1 settimana fa per i sintomi di cui parlavo e, visitandomi, (e sapendo anche che io sono soggetto a disturbi intestinali) ha confermato la diagnosi di colon irritabile.Oggi però ho dei nuovi sintomi che non so a cosa ascrivere. Ho un fastidio nella zona bassa addominale (lato dx), che si fa sentire soprattutto quando tossisco o quando mi siedo a peso morto. E' appunto un fastidio, non un dolore vero e proprio. INoltre, in questi ultimi giorni,ho potuto appurare, anche se non ne sono completamente sicuro, che tastando l'osso dell'inguine avverto un fastidio. Sarà forse quello a darmi questi problemi? Dovrei fare una visita ortopedica?
Vi ringrazio

[#4] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il dolore addominale in basso a destra potrebbe essere dato dal meteorismo, mentre sul dolore all'inguine non è possibile esprimersi senza visita diretta.

Saluti
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
<< tastando l'osso dell'inguine avverto un fastidio. Sarà forse quello a darmi questi problemi?>>,
ritengo di no,
ma è necessario che il dolore, oltre che "autovalutato", venga valutato sempre da un medico.

Eccole un articolo sui sintomi del colon irritabile
https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1847-colon-irritabile-sindrome-intestino-cause-fare-diagnosi.html

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it