Attivo dal 2014 al 2016
Salve a tutti,ho 38 anni e soffro di dolori addominali a volte con senso di incompleto svuotamento e aria nello stomaco da espellere.
Ho fatto diversi esami:dall'ultima gastroscopia risulta:ernia iatale ed esofagite di 1o grado fatta circa 2 anni e mezzo fa.
Ecografia addome completo fatta di recente:tutto nella norma tranne per colicisti alisiatica con formazione polipoide 4mm(devo preoccuparmi?)nella precedente ecografica non c'era.
Esame sangue occulto nelle feci negativo.
Alla palpazione mi è stato trovato negli ultimi giorni l'intestino particolarmente contratto.
Esame delle anse intestinali:si apprezza regolare peristalsi intestinale senza evidenti ispessimenti parietali intestinali nè versamenti liberi.non focalità epato spleno pancreatico renali evidenti.AA di calibro regolare.Vasi vie biliari nei limiti.
Ora per i miei dolori che a volte mi vengono mi è stato richiesto per controllo una colonscopia ma non sono riuscito a trovare nessuno in Italia(anche telefonando ai numeri che si trovano su internet dei centri che prima lo facevano)che eseguano questo tipo di esame.
Preferirei se possibile(e se è necessario l'esame) sottopormi a quella robotica prima che a quella tradizionale,ma non saprei a chi rivolgermi,visto che tutti quelli che la facevano prima(e ho fatto una ricerca anche approfondita) non la fanno più.
vorrei sapere se esistono centri anche all'estero che la facciano.
Sono in cura attualmente prendo pantoprazolo da 40 la mattina,peridon prima dei pasti,e quando ho forti dolori addominali uso il buscopan o il valpinax.

Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Il suo caso richiama il colon irritabile,
per il quale non vi è indicazione alla colonscopia.

La colonscopia robotica è un esame che oltre ad essere non convenzionato
non garantisce adeguate performances al contrario della colonscopia tradizionale,
motivo per cui tale procedura è stata progressivamente abbandonata.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Attivo dal 2014 al 2016
Grazie mille per la risposta.
Allora per il momento potrei evitare di fare la colonscopia,non conosco metodi alternativi alla colonscopia tradizionale,che volevo evitare più che altro per i rischi.
Stasera ho avuto i seguenti sintomi dopo cena:
prima dolori addominali molto forti
sensazione di dover svuotarmi,poi sono andato in bagno e non riuscivo a espellere le feci per un po di tempo..
dopo circa 10 minuti invece sono venute fuori feci molli molto chiare,con dei punti neri che però sono stati visti e mi hanno detto che erano resti di verdura che avevo mangiato probabilmente..
poi mi è rimasto il mal di stomaco,e non sono potuto uscire mi sono messo direttamente a letto.
Da sdraiato ho la sensazione di avere come del liquido che si muove dentro la pancia,e sento la pancia come se fosse gonfia,e un'aria infinita da espellere..

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Attivo dal 2014 al 2016
ancora ogni mattina che mi sveglio sento un liquido che si muove nella pancia.. rumori che provengono da li,e fitte addominali fortissime .
Una ultima cosa visto che il medico mi dice che probabilmente dovrei fare la colonscopia come "precauzione" in caso potrei fare quella "virtuale"? per evitare rischi perforativi,visto che gli altri esami sono negativi non me la sento di affrontare determinati rischi
Mi è stata indicata anche la gastroscopia che pensavo di fare transnasale in quanto la sopporto meglio rispetto a quella tradizionale.

[#4]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Ovviamente può/deve seguire le indicazioni del suo medico.

Personalmente posso riconfermare che
"il suo caso richiama il colon irritabile,
per il quale NON vi è indicazione alla colonscopia.",
pertanto vedrei utile una visita diretta, e successiva terapia, da parte di un gastroenterologo di sua fiducia.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#5] dopo  
Attivo dal 2014 al 2016
In realtà ho fatto diverse visite da un gastroenterologo,sono finito anche 2 volte al pronto soccorso,ma mi hanno dato versioni diverse.
Attualmente stò prendendo spasmomen,e ho usato la tachipirina quando le fitte erano troppo forti.
Oltre a pantorc tutte le mattine da 40.
Le fitte forti sembrano essersi calmate,ma continuo ad avere diversi sintomi molto fastidiosi che ho descritto sopra.Ci sono periodi in cui sto meglio,poi i sintomi ritornano,era stato un gastroenterlogo oltre al medico a darmi una cura che sul momento mi ha fatto stare meglio,ma aveva detto che se i sintomi sarebbero tornati sarebbe stato meglio (come precauzione)fare la colonscopia.
Anche io non ero molto convinto sulla base degli altri esami tutti negativi,infatti non ho ancora eseguito questo esame.
A breve devo fare la gastroscopia(transnasale) e farò un consulto con un altro gastroenterologo durante l'esame per vedere se continuare con la stessa cura o cambiarla.

Grazie mille per l'aiuto,e cordiali saluti

[#6]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Ne prendo atto.

Auguroni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#7] dopo  
Attivo dal 2014 al 2016
Grazie mille,una ultima domanda:
se proprio mi dovesse venire richiesta perché non riescono a risolvere il problema posso sostituire la colonscopia virtuale(visto che quella robotica non viene più usata)almeno a quella tradizionale?
crea dei falsi positivi o ha dei problemi oppure è affidabile?
lo chiedo perché avendo avuto il test del sangue nelle feci negativo,e gli altri vorrei evitare(anche se sono bassi)i potenziali rischi di perforazione.
Venerdì devo fare la gastroscopia(dal naso),quando ho fatto la prima 3 anni fa,durante l'esecuzione è andato tutto bene:
Alla fine della gastroscopia,dopo quando(aspettato il minimo tempo richiesto)sono andato a fare colazione ho avuto delle fitte molto forti allo stomaco che si sono risolte in pochi minuti ,scatenatesi all'improvviso,può essere dipeso dalla gastroscopia?
Lo chiedo perché vorrei rivolgermi allo stesso centro,in quanto sono stati gli unici a riuscire a fare passare il tubo nel mio naso avendo il setto nasale completamente storto,mentre da altre parti per altri esami dal naso ho sempre dovuto rinunciare e farli dalla bocca.

Cordiali saluti

[#8]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
La gastroscopia è innocente.

Quanto alla colonscopia virtuale vs. colonscopia standard
le propongo un articolo esaustivo
https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1801-colonscopia-virtuale-vantaggi-e-svantaggi.html
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#9] dopo  
Attivo dal 2014 al 2016
Ho letto l'articolo mi sembra molto interessante,in pratica da quanto ho capito ci sono rischi di perforazione ma inferiori rispetto a quella classica.
Solo che mi lascia perplesso il fatto che (a quanto ho capito io per quello che ne capisco) non si possano vedere polipi o tumori più piccoli di una certa dimensione,e il discorso dei falsi positivi.
Mi chiedo se nel mio caso potrebbe essere adatta o meno?,di solito consigliano tutti quella tradizionale.
Alla palpazione spesso avevo l'intestino contratto,quindi in queste condizioni non credo che una colonscopia sia semplicissimo eseguirla.
Sinceramente mi spaventa un pò di meno rispetto a quella classica..(almeno da quello che ho letto)comunque nel totale,ma ho visto che molti che la fanno poi devono fare anche la tradizionale.

Cordiali saluti

[#10]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
La tradizionale resta il non plus ultra.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#11] dopo  
Attivo dal 2014 al 2016
Ho capito,quindi se si fa conviene fare quella tradizionale.
Mi ha detto che il mio caso richiama alla sindrome del Colon Irritabile,questo dipende dagli altri esami che ho fatto?e dagli esiti?
Glielo chiedo perché all'ospedale mi hanno detto che non c'è alcun motivo nel mio caso per fare la colonscopia,mentre un medico che mi segue dice che sarebbe meglio farla..
vorrei capire cosa rischierei in caso(almeno da quello che si vede dai miei esami) non facendola,visto che sono in dubbio.
C'è il rischio che abbia qualcosa di grave che potrebbe non essere vista senza tale esame?
Oggi sono stato un pò meglio e stasera avevo di nuovo senso fortissimo di dover defecare(senza riuscirci)
Questo nonostante non sia proprio stitico,ma riesco ad andare in bagno regolarmente una volta al giorno,anche se non so se mi svuoto del tutto.
Con i lassativi il dolore e il senso di andare in bagno aumenta,fino a diventare insopportabile a volte(per esempio con il Laevolac)ma alla fine non è che riesca a scaricare granchè... almeno non nell'immediato.
Cordiali saluti

[#12]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
La decisione deve assumerla seguendo i consigli del suo medico di fiducia.
Non avendola personalmente visitata,
non posso che riconfermare quanto scritto.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#13] dopo  
Attivo dal 2014 al 2016
Ieri ho intanto fatto la gastroscopia,e i risultati sono stati abbastanza positivi perché in 3 anni di tempo le cose sono rimaste circa immutate.
A questo punto mi rimane solo la colonscopia.. per cercare di indagare su quei dolori mi hanno detto.
Riguardo la colonscopia robotica,e al fatto che diceva non garantisca performances,vuol dire che non è affidabile?
non ho capito quali siano i problemi di preciso,avevo visto articoli che parlavano bene di questa modalità di esame,poi di colpo alcuni degli stessi non volevano più farla,e la cosa mi ha un pò disorientato...vorrei capire quali sono le differenze di precisione rispetto a una colonscopia normale( a prescindere dal prezzo che anche in quella tradizionale se fatta a pagamento a volte non risulta proprio economica).
Sto valutando anche quella virtuale seguendo le guide che mi ha dato.


Cordiali saluti,e mi scusi tanto per il disturbo.

[#14]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Senza addentrarsi troppo in analisi tecniche
le riconfermo che non garantisce le stesse possibilità, sia diagnostiche ed ancor più operative, della tradizionale.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#15] dopo  
Attivo dal 2014 al 2016
Salve,alla fine parlando col medico curante e valutando la negatività del sangue occulto e altri fattori,avevo deciso per fare la colon virtuale nonostante il rischio di doverne fare una reale,e tutte le limitazioni ben spiegate per la minore invasività.
Solo che da diverso tempo sento rimescolare qualcosa nella pancia la mattina quando mi alzo,e leggermente anche durante la giornata,ho diarrea in certi momenti accompagnata da crampi,e periodi di stitichezza(in linea con la diagnosi di sindrome del colon irritabile).
Per questi sintomi mi è stato controindicato il gastrofin,allora ho dovuto rimandare questo esame.
Sono stato da uno specialista per farmi aiutare a causa di questi sintomi ma sono più confuso di prima: come esame da fare mi ha dato il test dell'Helicobacter Pilori(via Breath test)fra 2 settimane(sospendendo ogni farmaco),allora mi chiedo:
1)Avendo fatto il test per Hp negativo con la gastroscopia(mediante prelievo) in data 28 agosto(praticamente meno di 10 giorni fa) che senso ha ripeterlo?
2)l'assunzione di pantoprazolo potrebbe aver falsato il risultato durante la gastroscopia?e per questo potrebbe aver chiesto di ripeterlo
3)quali collegamenti ci possono essere con i miei problemi intestinali?

Cordiali saluti

[#16]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
1 -2
... non avrebbe senso se non nel sospetto di un falso negativo causa PPI;

3 - Nessuno.

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#17] dopo  
Attivo dal 2014 al 2016
Salve,mi scusi se la disturbo ancora,alla fine ho fatto un'altra visita specialistica e verso la fine di questo mese dovrei fare la colonscopia(quella tradizionale) che ho deciso di fare anche se in sedazione profonda.
solo che praticamente quasi ogni sera ho i seguenti sintomi:
prima di cena mi sento la pancia gonfia come se avessi aria da smaltire.
dopo cena(in poco tempo) mi vengono dolori addominali forti,e diarrea con scariche di feci molli o spezzettate.
succedendo questo quasi ogni sera stà diventando abbastanza deabilitante perché nella maggior parte delle sere sono costretto a stare a casa vista la media forza dei sintomi che ho.
mi chiedo come mai la situazione precipita quasi sempre dopo cena?
durante il giorno non sto bene,ho dei disturbi,ma mai violenti o estremi da non permettermi di uscire,invece durante la sera sono davvero fastidiosi(tanto da farmi finire al pronto soccorso due volte)
glielo chiedo perché la mia vita sociale è soprattutto la sera,questa cosa mi limita e non so come comportarmi.
Le feci sono generalmente chiare,nella carta igienica vedo come un liquido giallo con qualche macchia più scura tendente al marrone.
cordiali saluti,e grazie mille per l'aiuto

[#18]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Come le ho già anticipato in replica #1

"Il suo caso richiama il colon irritabile,"

pertanto, nella gestione dei suoi sintomi, avrà bisogno del contributo di un bravo specialista di sua fiducia.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#19] dopo  
Attivo dal 2014 al 2016
Salve,volevo comunicarle il risultato della colonscopia
Esame ostacolato a casa di abbondanti rifiuti fecali(dopo 4 litri di selg esse bevuto completamente, strano)
Si introduce lo strumento nell'ileo per 10 cm,mucosa ileale nella norma, valvola ileo ciecale(foto) e mucosa del colon indenne.
terapia:nessuna

vorrei sapere che ne pensa.
Cordiali saluti

[#20]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Si tratta di un risultato di normalità.
Ciò rende ancor più verosimile quanto sottolineato in replica #1 e #18.

La saluto cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it