x

x

Reflusso gastroesofageo senza acidità

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Buongiorno, ad Aprile mi è stato diagnosticato dall'otorino un evidente reflusso gastroesofageo durante una visita in laringoscopia indiretta. Inizialmente mi è stato prescritto Lucen 40mg e magaltop bustine 3 volte al giorno dopo i pasti oltre a seguire una dieta restrittiva che non prevedeva sugo, pomodori, pizza,caffè,tè,fritti,dolci,bevande gassate,insaccati e quant'atro. Dopo due mesi sono ritornata dall'otorino che mi ha detto che c'è stato un miglioramento e mi ha abbassato il dosaggio di Lucen a 20mg e 2 bustine di magaltop e mi ha concesso la pizza bianca. Il 18 settembre mi ripresento dall'otorino per il controllo e mi dice che l'arrossamento al livello della laringe lo vede ancora quindi mi lascia la cura invariata e mi dice che devo eliminare l'ansia e le preoccupazioni. Io non ho sintomi di acidità che risale, sono in balia delle preoccupazioni, perchè non ho capito cosa mangiare e cosa evitare, ho solo una brutta lingua patinosa maleodorante e spesso una gola secca che mi brucia dopo aver parlato molto, però riesco a mangiare tutto con facilità, non sento fastidi di altro tipo. Spesso mi risale in bocca un sapore amore cattivo..vorrei capire di che tipo di reflusso stiamo parlando..sto evitando di coricarmi dopo i pasti e ho anche la testiera del letto sollevata di 12cm, ma se mi risale solo gas credo che tutti questi accorgimenti non funzionino. Io non so più cosa fare per alleviare i sintomi. Suggeritemi voi quali sono davvero gli alimenti da evitare e in che quantità, perchè ho 29 anni, ho sempre mangiato tutto e sono di buona forchetta! Poi più ci penso al reflusso, più sento il fastidio alla gola, cerco di deglutire e la lingua diventa asciutta e patinosa..sono in un circolo vizioso! Grazie a chi vorrà darmi qualche dritta! Cordiali saluti
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
Ha fatto tutto un percorso (tre visite + terapia) senza consultare lo specialista di riferimento che è il Gastroenterologo.


Cordialmente


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore, probabilmente adesso interpellerò un gastroenterologo, ma lei, se fosse stato un semplice paziente ingnorante in materia, non avrebbe forse seguito il parere del medico che le dice di fare una cura fidandosi delle sue competenze? E' quanto ho fatto io! Probabilmente si è voluto fare un tentativo per evitarmi magari la gastroscopia, no?
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88


Però si trova in "circolo vizioso ".

Posso aiutarla solo per l'alimentazione:


https://www.medicitalia.it/minforma/scienza-dell-alimentazione/787-il-reflusso-gastro-esofageo-a-tavola.html

Per il resto le rinnovo l'invito di consultare lo specialista di competenza.


Cordialmente



Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio