Utente 350XXX
Buonasera,
vi scrivo perché da circa cinque giorni avverto un prurito diffuso su tutto il corpo, accompagnato anche, in vari periodi della giornata, da brividi di freddo (nessun altro sintomo e nessun dolore a qualsivoglia parte del corpo). Il tutto si accentua la sera, dopo una doccia. E’ una condizione che tutto sommato riesco a sopportare, ma è alquanto fastidiosa. Tra i vari post che ho trovato di gente che ha avuto il medesimo problema, ho riscontrato che tale prurito può essere causato da una intolleranza alimentare. Ricordo perfettamente che il giorno prima che si manifestassero i primi sintomi ho cambiato la mia alimentazione mattutina, cambiando marca di latte e, soprattutto, il quantitativo ingerito. In particolare, mentre prima prendevo un cappuccino, avendo acquistato il latte ad alta digeribilità ne ho assunto una quantità decisamente superiore, diciamo circa due bicchieri al giorno per quattro giorni. Circa venti anni fa ho avuto una gastrite acuta e il medico mi ha paventato l’ipotesi che non avrei più dovuto assumere latte, se non in piccole quantità.
Ciò premesso, mi piacerebbe sapere se l’assunzione del latte in quantità superiore al solito (non ne bevo più da due giorni), anche se ad alta digeribilità, può aver causato una reazione del mio corpo, che cerca ora di combattere una sostanza che non può accettare. Ho anche letto che l’assunzione di fermenti lattici potrebbe aiutare il mio stomaco, se fosse quello in problema.
Cosa mi suggerite di fare? E’ possibile che ciò che ho scritto sia corrispondente al vero? E’ una sintomatologia che scomparirà in poco tempo o è necessario effettuare visite specifiche? Non ho cambiato né sapone, né shampoo, né altro. Posso solo aggiungere che circa tre settimane fa ho avuto febbre per una settimana (con i classici sintomi dell’influenza) e ho assunto, su consiglio medico, per tre volte al giorno per tre giorni tachipirina e per i successivi giorni l’oki.
Vi ringrazio sin d’ora per il vostro riscontro.

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Si tratta si una sintomatologia aspecifica e non facilmente da spiegare. Ad ogni modo non è un disturbo collegabile ad eventuale intolleranza al lattosio.

Cordialmente

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it