Utente
Salve, ho 45 anni, è ormai da parecchi anni che soffro di colite, ma ultimamente i disturbi si presentano troppo frequentemente (circa ogni 2 settimane) per poi risolversi dopo 2-3 settimane, a volte sono più violenti, altre meno; in alcuni casi anche senza dolori addominali.
Cerco di seguire una dieta ma non riesco a capire molto perchè a volte quello che mangio sembra non farmi male e a volte c'è qualcosa che mi scatena il mal di pancia.
Avrei alcune domande...
Faccio attività fisica (calcetto, piscina, corsa e addominali), possono peggiorare la situazione specie in fase acuta ?
Spesso prendo i fermenti lattici, faccio bene o non servono per la colite ?
Minzionare molto spesso è causa di questo problema ?
Fare una colonscopia può essere utile ? E cosa si può capire da questo esame ?
Aspetto con ansia una vostra risposta, grazie in anticipo..

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Prima va precisata la diagnosi e la colonscopia è una delle cose da fare per definire anche istologicamente la natura del problema. Poi si valutera' la terapia piu' indicata.Si affidi a uno specialista. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
salve di nuovo, sono stato dal medico e mi ha prescritto probactiol plus 1 al giorno per due mesi e valpinax 2 al giorno quando sento disturbi.

Poi ho messo al corrente il medico che quasi sempre subito dopo aver giocato a calcetto la sera, ho delle forti fitte e mal di pancia per poi correre al bagno e mi ha risposto che potrebbe dipendere da pubalgia..(mi è successo anche nonostante la prima settimana di cura e alimentazione corretta) é possibile che il problema dipenda da quello ?
Come potrei capirlo, non avendo dolori nelle zone interessate ? Se non forse qualche leggero e raro fastidio. (premetto che durante la settimana mi tengo abbastanza allenato).

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Il dolore della pubalgia e' tipicamente localizzato al pube.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente
E quindi come mai sempre dopo la partita mi vengono questi attacchi di mal di pancia?

[#5]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
La causa potrebbe essere un'altra
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#6] dopo  
Utente
quali potrebbero essere in generale?

[#7]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Colon irritabile
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#8] dopo  
Utente
Gli sforzi fatti durante una partita potrebbero incidere comunque sul colon ?
Prendere il Valpinax prima della partita potrebbe aiutare ?

[#9]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Si certo.
La terapia va indicata da chi la segue personalmente.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#10] dopo  
Utente
Scusi se la disturbo di nuovo, volevo chiederle se qualcosa che ho mangiato e bevuto il sabato sera o la domenica può provocare attacchi di colite il martedì subito dopo il pranzo... o la causa è da ricercare in quel che ho mangiato poco prima o al massimo a colazione?

[#11] dopo  
Utente
Qualcuno mi risponde... grazie??

[#12]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Entrambe le cose sono possibili.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#13] dopo  
Utente
Grazie.
Fare un test per l'intolleranze può essere utile?
perchè quello che noto è che anche quando sembra stia un pò meglio, capita che all'improvviso abbia dei disturbi e nel caso in cui come ha detto lei, che entrambe le cose possono essere possibili, mi riesce difficile capire quali cibi mi provocano questi disturbi... (nonostante siano già passati più di 40 giorni dall'inizio della terapia).

[#14]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
No, farei una visita gastroenterologica.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it