x

x

Consulto su cura.

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Buongiorno,

A seguito di problemi gastro-intestinali, nel 2011 ho eseguito una gastroscopia, rilevando:

Esofago: La linea zeta irregolare è posta a 40cm dall'ads in corrispondenza del margine superiore delle pliche gastriche e lo hiatus diaframmatico è posto a 42 cm dall'ads. La mucosa malpighiana ridosso della linea zeta presenta piccole erosioni longitudinali. Cardias beante.
Stomaco: Mucosa del corpo e del fondo rosea; mucosa dell'antro iperemica. In retrovisione si osserva risalita della regione cardiale oltre lo hiatus diaframmatico (campana cardiale).
Bulbo duodenale: Normale.
Conclusioni: Piccole ernia iatale con segni di esofagite erosiva di grado A.
Esame istologico: Gastrite cronica in fase di quiescenza. Non evidenza di Helicobacter pylori.
Ho curato l'esofagite con Omeoprazen e Gaviscon.
Dal 2011 in poi sono susseguiti sbalzi,con problemi maggiormente rilevati in primavera e in autunno, dove il reflusso torna in maniera piuttosto accentuata. Mi trovo spesso ad avere bruciore di stomaco non indifferente e nausea forte soprattutto alla sera, considerando che non mangio nulla dalle 14 sino alle 19, a volte anche dopo.
A ciò si associa anche una stitichezza abbastanza accentuata, che provoca flatulenza e meteorismo. Non da meno, una componente molto forte di ipocondria e ansia. Sono in cura da gastroenterologo, da uno psicologo, faccio gli esami del sangue e delle urine ogni anno, non fumo, non bevo alcolici, ho 25 anni. Consapevole che ci sono cose peggiori ma a volte tutti questi disturbi diventano pesanti, tutti i giorni c'è un mal di pancia, un bruciore di stomaco, flatulenza. E' normale che vada così? Dovrei rifare degli esami o farne dei nuovi? In questi 4 anni ho eseguito le intolleranze, ecografia addome completa con studio delle anse intestinali, dosaggi ormonali, vari esami del sangue con studio degli anticorpi, ferro ferritina, vitamina D, urine, gastroscopia, una rettoscopia, svariate visite da proctologi e gastroenterologo. E' normale avere sempre qualche problema di questo tipo?
Grazie in anticipo per la disponibilità.
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,1k 2,2k 88
S fatta sicuramente di un reflusso gastroesofageo che deve essere ben seguito e trattato con gli IPP, anche in modo continuativo. Per i disturbi intestinale ha escluso la celiachia, intolleranza al lattosio e Gluten Sensitivity ?


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la celere risposta.
Dagli ultimi esami, risalenti a tre anni fa, fu esclusa la celiachia e comparve una lieve intolerranza al lattosio. Non ho mai eseguito il Gluten Sensitivity.
Devo rieseguire gli esami?
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,1k 2,2k 88
Potrebbe provare ad escludere il Glutine in quanto anche se non celiaci si può essere sensibili al glutine (Gluten sensitivity) ed avere gli stessi dusturbi.




Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio