Utente 108XXX
Salve,
tornato dalla vacanza e a seguito di un periodo di stress e ansia dovuto ad un mal di testa che non passava (mi ritengo ipocondriaco) ho cominciato ad avere dei disturbi digestivi.
Circa 20 giorni fa mi sono svegliato con un lieve senso di nausea e mi sono spaventato. Non so se fosse proprio nausea, mi venivano dei piccoli "rutti" dopo dei quali sentivo sollievo.
Questo sintomo (mai rilevante) è andato avanti, non proprio tutti i giorni, e quasi sempre al risveglio.
A distanza di una settimana dall'esordio di questi sintomi, dopo una serata in cui avevo mangiato molto pesante (panino con salse, patate fritte ,coca cola e un bicchiere di superalcolico), mi sveglio la mattina con la stessa sensazione (nausea, eruttazioni) che però, rispetto alle altre volte è molto più forte e continua tutto il giorno. Ho assunto un paio di bustine di Biochetasi e, a fine giornata, mi sentivo meglio riuscendo anche a dormire.
Da quel giorno ho evitato di mangiare "male" e la situazione è migliorata parecchio: non ho più avvertito il senso di nausea però, a volte, continuo ad avvertire la sensazione di rigurgito (quasi mai bruciore) che sale in gola. Come se avessi "acqua" che sale in gola.
Non tutti i giorni e sopratuttto di pomeriggio fino alla sera.
Nel frattempo ho fatto le analisi del sangue e le ho portato al mio medico curante:
mi ha detto che sono tutte pulite anche se il Colesterolo al limite (200) ma non ha dato molta importanza. Peraltro gli ho fatto notare io che il valore di Lipasi era a 55 (in un range del laboratorio di 5.6 - 51.3) leggermente più alta della norma ma non ne ha dato molta importanza dicendomi che poteva essere "un pò di gastrite". Peraltro non mi stava prescrivendo alcun farmaco, poi quando ho insistito io a dirgli che nei giorni scorsi avevo avuto un pò di nausea/reflusso mi ha detto che potevo prendere Lansoprazolo 15mg per 14 giorni.
Fattostà che stavo molto meglio, ieri ho iniziato a prendere il Lansoprazolo (1 capsula ieri, 1 stamattina) e da ieri sera mi sembra che il rigurgito sia aumentato.
Non sento bruciore, ne assenza di appetito, ne dolori particolari allo stomaco.....solo questa sensazione di "acqua che sale in gola".
Stanotte ho dormito molto male (dovevo deglutire sempre)...e stamattina ,seppur diminuito, sento ancora un pò di fastidio.
Mi consigliate di continuare con il Lansoprazolo 15mg?...è possibile che non faccia effetto subito o addirittura ad inizio trattamento peggiorino i sintomi (magari è un caso)?...vista la mia solita ansia, nel frattempo, ho prenotato una visita dal Gastroenterologo (fissata però per l'11 novembre) .
Secondo il Vs. parere, considerando i sintomi, può trattarsi di una Gastrite da stress? ....nei 20 giorni in vacanza avevo mangiato piuttosto "male", può essere una Gastrite causata da questo?

Grazie mille.
Saluti

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Credo si tratti solo di molto stress e molta ansia!
Leggo ben poco (o nulla) di gastroenterologico.

Cerchi di star sereno!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 108XXX

Grazie del consiglio Dottore.
Effettivamente questi sintomi sono sorti in un momento di stress e ansia.
Fattostà che, nei giorni scorsi, anche visto l'attenuarsi di questo senso di nausea (e dopo la visita col medico per il controllo delle analisi del sangue) mi ero tranquillizzato abbastanza e pensavo di essere sulla "via d'uscita" di questi sintomi.
Mentre da ieri sera e anche oggi il reflusso è presente. Peraltro ieri sera sono anche uscito con amici ed ero tranquillo...può esserci comunque, alla base, un problema magari transitorio di gastrite/reflusso? ....l'indici lievemente aumentato di lipasi non è c'entra nulla in questo senso?

Grazie ancora!
Saluti

[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Le lipasi non c'entrano nulla e non hanno valori degni di nota.

Un pò di reflusso ci può stare (è presente in una larga fascia di popolazione)
ma nemmeno questo mi sembra un dato particolarmente rilevante!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente 108XXX

Salve dottore,
i miei dubbi derivano dal fatto che, in passato, non ho mai avuto disturbi di questo tipo.
Ormai la sera/notte avverto sempre questo fastidioso rigurgito.
Visto che non mi faceva effetto ho lasciato stare il Lansoprazolo (ieri non l'ho preso dopo 4 giorni di fila che lo prendevo) e, non se se sia una coincidenza o meno, ma da ieri sera sento bruciore nella zona tra stomaco e gola.
Quindi stamattina ho ricominciato a prendere il medicinale e cercherò di portarlo avanti fino alla fine della trattamento (14 capsule) come mi aveva consigliato il mio medico di base.

Secondo lei basta un fattore d'ansia per scatenare rigurgito/bruciore?...in pratica tutto era partito da sensazione non forte di nausea al mattino, poi una giornata intera di forte nausea....e poi, nei giorni seguenti, niente più nausea ma rigurgito (soprattutto la sera e notte) e a volte bruciore (come stanotte e oggi). Aggiungo che, spesso, la mattina mi sveglio con la bocca un pò amara.

Secondo lei, a fronte di questi disturbi, può esserci una gastrite o è solo reflusso che provoca rigurgito/bruciore?.....le due cose possono essere collegate, ovvero una gastrite che provoca reflusso?...

Grazie mille e scusi ancora per il disturbo.

[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
La gastrite non provoca reflusso!
L'ansia può invece incentivarlo!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente 108XXX

Capisco.
Mi perdoni le ultime curiostà...
La sensazione di bruciore nello spazio "sotto la gola" fa parte dei sintomi del reflusso?.....la gastrite, in genere, che sintomi da?
Il classico "bruciore di stomaco" viene avvertito proprio all'altezza dello stomaco?....
Se è possibile, vorrei un chiarimento sulla differenza tra i sintomi propri della gastrire e quelli del reflusso....
Grazie per la sua grande disponibilità.

[#7] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
E' semplice!
Non vi sono sintomi "tipici" della gastrite
la cui diagnosi è istologica (su biopsie).
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente 108XXX

Salve Dr.Quatraro,
sto continuando ad assumere Lansoprazolo 15mg.
Ieri, nell'arco della giornata, non ho avvertito molti disturbi...giusto un pò la sera tardi (intorno a mezzanotte) la solita sensazione di rigurgito....mi viene spontaneo raschiare la gola mentre, se sto disteso sul letto, nei momenti in cui il disturbo è più forte mi viene da deglutire.
Stamattina invece sento nuovamente un pò di bruciore tra stomaco e gola.
In tutti questi giorni (ormai il fastidio va avanti dai primi di ottobre) mi sono accorto che questo disturbo lo avverto, generalmente, lontano dai pasti e più spesso di sera/notte....raramente lo avverto subito dopo mangiato. A volte sento "borbottare" un pò lo stomaco...ma forse ci sto facendo "troppo caso" in questo periodo.
Non riesco a capire l'origine di questa sensazione di rigurgito (a volte bruciore) e per quale motivo continui a perdurare da più di 20 giorni.
Di certo tutto è cominciato da sabato 3/10 in cui ho avvertito forte nausea l'intera giornata....da lì in poi, niente più nausea, ma è iniziato questo disturbo.
Secondo lei, tramite una visita col gastroenterologo, è possibile arrivare ad una diagnosi/cura specifica oppure sarò costretto ad effettuare una gastroscopia?..
Grazie ancora.

[#9] dopo  
Utente 108XXX

Salve Dottore,
l'aggiorno in merito al mio stato: negli ultimi 4-5 giorni faccio grande fatica a digerire. Quando mangio mi sento pesantissimo, mi rimane il cibo sullo stomaco. Mi è successo soprattutto ieri e giovedi.
Oggi ho mangiato the con biscotti e riso a pranzo e non sento grande pesantezza....
E' possibile che questo stato di dispepsia possa essere causato dall'ansia?....

Grazie.
Saluti,