Utente 158XXX
Buongiorno dottori

a metà Novembre 2015 inizio a soffrire di un dolore altezza ombelico fossa iliaca sx che si irradiava dietro la schiena. Il mio medico mi fa fatto eseguire una ecografia addome ( per una ipotesi di calcolosi renale ) e un RNM lombo sacrale, che non rilevavano nulla di anomalo. Poiché in passato ho sofferto di emorroidi con sanguinamento ( ma nell’ultimo anno con idratazione, dieta con fibre , i sintomi si erano attenuati di molto ) il coloproctologo mi aveva comunque consigliato una colonscopia di controllo che prenotandola per tempo, fatalità, viene ad essere eseguita in concomitanza di questo dolore . La preparazione è stata sofferta per via del fastidio/dolore, tuttavia la eseguo.

Referto : si esplora fino al fondo ciecale un viscere con sigma allungato e convoluto con piccoli opercoli diverticolari alle pareti , poco numerosi. Alcuni ampi opercoli diverticolari sono presenti anche a destra – la mucosa è ovunque regolare –modesta congestioni emorroidiale.
Con questi esiti consulto un gastroenterologo che con ecografo riesce a rilevare un ispessimento di ansa intestinale e conclude la visita con la seguente diagnosi : diverticoltite con periviscerite in paziente con diverticolosi del grosso intestino.

Mi prescrive Normix 2x2 per 5 giorni – Levoxacin 1 per 10 giorni – fermenti lattici e vitamine – dieta rigida a base di fibre , alimenti integrali - psillio
Mi viene tolto il Levoxacin per un pregresso problema muscolo tendineo avuto al polpaccio e si rettifica con Normix 2x2 per 10 giorni

Ho fatto la cura , ora siamo a 2 mesi e i miei sintomi sono immutati ; forse solo attenuati un po’ , difficoltà a stare seduto e lavorare ( sento oppressione e fitta che si irradia dietro) , ma la notte dormo bene. il GE mi ha detto di portare pazienza che ci vogliono tempi lunghi per questi problemi . Mi ha riferito che questa infiammazione è esterna alle parti del colon e non è rilevabile dalla colonscopia e di gestire il dolore con Asacol 800 3xgg per 20 gg.
Di fatto io ho perso 5 Kg e ancora non vedo miglioramenti.

Il curante resta perplesso del termine periviscerite ..mi suggerisce se non sia il caso di fare una TAC per vedere questa infiammazione o di abbinare un altro antibiotico alternativo (Flagyl ) .

Io sono preoccupato e chiedo consulto, grazie

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Sono molto perplesso anch'io.......Farei un nuovo ( e più serio) consulto gastroenterologico.


Cordialmente


Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 158XXX

Grazie Dr. Cosentino, per completezza riferisco che le analisi di urine e sangue sono buone

Riporto anche il referto completo dell' ecografia svolta durante la visita del GE :

Ecografia Addome : fegato nei limiti per dimensioni , morfologia ecostruttura senza evidenti lesioni focali. Non litiasi della colecisti né dilatazioni delle vie biliari. Previa la vena porta. Pancreas e milza di aspetto regolare. Reni regolari , conservata la separazione corticomidollare. Non dilatate le cavità calico-pieliche. Regolari le pareti dell’ aorta addominale, non lesioni aneurismatiche. Non falde liquide-peritoneali. Vescica espansa con profili regolari.

Addome piano trattabile, dolente in fossa iliaca SX, peristalsi regolare; non epatospenomegaglia

Ultima cosa il mio appetito è scarso ,bocca impastata ; il dolore scema se sto sdraiato o a letto, un aspetto positivo è una ritrovata regolarità a me sconosciuta di evacuazione, ma non influisce sul dolore che permane anche dopo viene leggermente mitigato. .

se desidera valutare il quadro con queste ulteriori note , intanto mi attivo per prenotare la TAC

grazie

[#3] dopo  
Utente 158XXX

Dr. Cosentino,

l' appuntamento con nuovo GE l' ho fissato per il 28 Gennaio, nel frattempo posso contare sulla sua gentile consulenza o dei colleghi del portale ?

Il medico curante ritiene troppo aggressiva la cura che sto seguendo ; mi ha detto di ritornare gradatamente ad un dieta meno rigorosa, di conseguenza meno fibre e meno acqua ingurgitata, sente meteorismo nella zona di evocazione dolore

fare solo Normix per 5 gg , usare Reuflor al posto del Enterolactis plus e provare con 1 e poi 2 compresse di Valpinax.

cosa ne pensa ?

ringazio

[#4] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Concordo con il suo medico.....


Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente 158XXX

Dr. Cosentino,

ho fatto la visita con il nuovo gastroenterologo : diverticolosi con discreta presenza di ansa sigmoidea e ispessimento parietale di tipo infiammatorio (all’ esame ecografico svolto al momento).

Mi ha prescritto Normix 2x2x7 giorni, ma dopo avere fatto almeno una settimana di Pentacol 1x2x20gg. ( dice che è meglio di Asacol perché deve raggiungere il “bersaglio” che è distale e convoluto ).

Ha considerato la dieta imposta precedentemente non utile, in quanto troppo drastica e collegabile ad un abbassamento del tono umorale che associato al dolore, non dormire la notte etc porta ad un loop negativo. Quindi ho iniziato a mangiare diversamente con meno ristrettezze e Psyllogel 1 busta alla sera in acqua calda.

I dubbi : non ha saputo spiegare come la colonscopia non abbia evidenziato nessuna forma di infiammazione della mucosa ( almeno i colletti dei diverticoli infiammati si sarebbero dovuti vedere, ha detto ) e soprattutto non riesce a collegare mio persistente dolore che si irradia sulla schiena sx in alto con il quadro evidenziato.

Io continuo a perdere peso, anche se da una settimana mangio vario e in quantità maggiore, nessun effetto sulla bilancia ma diamoci tempo e speranza.
Non sono sereno, sono preoccupato per un eventuale altra causa dell’infiammazione peritoneo-ansa intestinale.

Gradirei un suo parere e cosa dovrei fare per accertare in maniera approfondita l’ ansa sigma infiammata, peritoneo, reni (altra ipotesi del dolore ) e soprattutto pancreas ? Un eventuale problema a quest’ultimo è collegabile con il mio quadro ?

Grazie ancora.

[#6] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non penserei ad altre malattie, oltre alla diverticolosi. Ovviamente se il disturbo persiste si potrebbe approfondire con una TAC addome, se il suo medico concorda...

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente 158XXX

Dottor Cosentino, lei mi tranquillizza e la ringrazio

Devo dire che l’intensità del dolore è diminuita rispetto all’ esordio (Novembre/Dicembre ) e mi sembra che l’ abbinata Pentacol-Normix contribuisca.

Devo pensare a tempi lunghi per superare questa periviscerite ? ( ancorchè in quadro di diverticolosi ) ?

Per la sua esperienza , il dolore alla schiena si può inquadrare come irradiazione di infiammazione ansa intestinale ?

Grazie delle gentili risposte che vorrà darmi, mi metto tranquillo e incremento l’ alimentazione, sperando di vedere effetti sulla bilancia.

Ne parlerò con il mio curante per definire una TAC addome se necessaria.

[#8] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si, il dolore posteriorepuó anche essere messo in relazione ad una problematica viscerale.

Auguroni.



Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente 158XXX

caro dottore, poichè i miei sintomi non miglioravamo il curante mi ha fatto fare una risonanza magnetica ; ecco il referto

Alcune formazioni cistiche in ambito epatico, la maggiore di 16 mm al passaggio tra ottavo e quinto segmento.
Pancreas, milza e reni regolari per morfologia e dimensioni.
Stomaco seppur depleto, presenta apparente incremento di spessore delle pareti specie al fondo e corpo.
ln piccolo bacino si rileva una diffusa diverticolosi sigmoidea con alcuni linfonodi in adiacenza al passaggio,sigma discendente.
Non raccolte o liquido libero.
Quanto segnalato è meritevole di valutazione con indagine endoscopica sia a Iivello dello stomaco che a livello colico.

Ora la coloncopia l' avevo fatta in Dicembre ed era ok ; ho riconsultato il primo G.E. che vorrebbe rifarmi fare EGDS+ Colonscopia in sedazione profonda ( vuole vedere lui .. testuali parole )

Ad ora ho avuto solo lievi miglioramenti con le varie cure cicliche ( Normix - Pentacol - ora anche Butyrose ) al dolore che mi parte sopra l'ombelico sx e si irradia al fianco sx e dietro alla schiena ; spero veramente che siano i diverticoli , ma poichè il dolorè è alto rispetto all' intestino peraltro allungato e convoluto con questo nuovo referto del RMN mi fa pensare ad altro. Ma magari è solo una concomitante gastrite.

come valuta globalmente la mia situazione ? grazie ancora

[#10] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non penserei a nulla di grave. Ha problemi alla colonna vertebrale ?

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#11] dopo  
Utente 158XXX


come scritto in precedenza, inizialmente feci ecografia addome e RNM lombo sacrale , non si riscontrò nulla di anomalo e poi a seguire colonscopia e ultimamamente RMN addome

l' analisi in data 8 Marzo rileva un valore di CALPROTECTINA fecale a 145 , normale l' emocromo

non riesco più ad alimentarmi come prima dell'insorgenza dei disturbi , ormai 4 mesi ... l' ho cambiata , mangio meno e più spesso ma gonfiore e pesantezza spesso si accompagnano al solito dolore

ho ricominciato un po di attività fisica (palestra) , ma non mi sembra di rilevare particolare beneficio, anzi mi si incrementa il dolore

sto bene solo a letto , di notte non ho problemi e riposo decentemente

grazie

[#12] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Purtroppo senza visita diretta non é facile orientarsi via web.....


Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#13] dopo  
Utente 158XXX

Ci mancherebbe Dr. Cosentino

È difficile per chi mi ha visitato, si figuri per chi si adopera egregiamente in un servizio web

Chiedo solamente una valutazione sulla base dell’esperienza ; il valore di CALPROTECTINA fecale a 145 è preoccupante dopo tutti i trattamenti fatti ( normix + pentacol ) ?

A gennaio riportavo il fatto di avere scarso appetito e bocca impastata, ora mi si è aggiunta anche una pesantezza di stomaco, nausea ed eruttazione frequente. Non so se possa essere dovuto anche agli antibiotici e antinfiammatori assunti in questi mesi .

La mia impressione è che questa diverticolosi peraltro rilevata anche in una colon del 2006 ed asintomatica abbia indirizzato il GE verso questa causa del dolore anche se non si spiegava il dolori di tipo puntiforme che riferivo in una zona più alta sopra ombelico sulla mia sx e che irradia sulla schiena. E ci devo convivere , mi toglie concentrazione al lavoro, serenità in famiglia.

Ora farò una gastroscopia (forse assieme ad una nuova colon in seduta unica). Non so cosa aspettarmi , ma le comunicherò l’esito.

cordialità

[#14] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene. A risentirci.


Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#15] dopo  
Utente 158XXX

Dr. Cosentino,
eccomi con i nuovi referti della gastro e colon in sedazione

Gastro
DATIANAMNESTTCI
Addominoalgie in diverticolosi del colon
ANESTESIA- SEDAZIONE
Mdazolam 1.5 mg e Propofol 150 mg ev

DESCRIZIONE
Esofago rettilineo, regolare per calibro e mucosa
Cardias regolare
Stomaco ampio; pliche spianabili; mucosa iperemica e con marezzature "morbiliiformi " (biopsie)
Piloro regolare
Duodeno con mucosa fortemente iperemica (biopsie)
CONCLUSIOITI ENDOSCOPICHE
Gastroduodenite aspecifica (istologia in corso)


DATIANAMNESTICI
Dolori addominali in diverticolosi del colon; calo ponderale
ANESTESIA- SEDAZIONE
Midazolam 1.5 mg, Propofol 150 mg ev

DESCRZIONE
Ispezione anale ed esplorazione rettale digitale= emorroidi interne di I-II ° la pulizia è buona; si arriva sino al fondo cecale (foto), attraverso un viscere lungo e tortuoso, incontrando solamente alcuni opercoli diverticolari, senza segni di flogosi della mucosa circostante.
CONCLUSIONI ENDOSCOPICHE
Emorroidi interne di I-II ° diverticolosi del sigma

E' stato riferito a mia moglie ( io ero ancora sedato) che probabilmente i miei sintomi sono dovuti alla conformazione del mio colon , ma sono perplesso sul mio stomaco . Può essere la causa del calo ponderale ?

Come valuta la situazione ?
grazie

[#16] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Indagine endoscopiche con patologie irrilevanti e che non entrano in causa nel suo dimagramento.


Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#17] dopo  
Utente 158XXX

Sono in attesa degli esiti istologici di colon e gastro, ma intanto sono rassicurato della sua risposta .
Poiché il mio medico curante mi vede sofferente e dimagrito mi ha prescritto gli esami per amilasi pancreatica.
In effetti questo dolore mi si accompagna da mesi e la cura fatta è stata mirata alla diverticolosi/periviscerite .
Non vorrei aver perso tempo prezioso anche se ecografia e rmn non rilevarono anomalie a pancreas.

grazie

[#18] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non si allarmi e segua i consigli del suo medico.


Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#19] dopo  
Utente 158XXX

Ben ritrovato dottore, le allego i risultati delle analisi

FERRITINA (siero) 104 ng/mL da 20 a 350 (Met.: IMMUNOTURBIDIMETRIA)
alfa-AMILASI (siero) 102 U /L fino a 110 U/L (Met.: ENZIMATICO)
P-ISO-AMILASI PANCREATICA 41,6 U/L < 55,0 (Met.: Cinetico Enzimatico)
P-LIPASI 49 U/L 13 - 60 (Met.: Enzimatico Colorimetrico)
Ag.CARCINOEMBRIONALE - CEA (siero) 2,12 ng/mL fino a 5,00 Met.: CHEMILUMINESCENZA)
CA 19-9 (siero) 3,4 U/mL fino a 37,0 (Met.: ELFA)

Esiti biopsia da gastroscopia :
CAMPIONE INVIATO E DESCRIZIONE MACROSCOPICA
1 DUODENO Tre frammenti bioptici
2 BIOPSIA ANTRO GASTRICO Due frammenti bioptici

DEFINIZIONE PRELIEVI
1A ; 2A

DESCRIZIONE MICROSCOPICA E DIAGNOSI :
1) Lembi di mucosa duodenale ad architettura conservata , con componente linfocitaria intraepiteliale nella norma
2) Gastrite cronica antrale a moderata intensità, inattiva, focalmente attiva Ricerca Helicobacter positiva (1+) (dbb)

gradirei una sua valutazione; sono stanco dal dolore non forte ma costante che non mi abbandona mai su lato sx da ombelico a fianco ( avanti e retro ) .... e non recupero il peso perso e non so più cosa fare

[#20] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Istologia negativa per patologie...


Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#21] dopo  
Utente 158XXX

dovrei essere tranquillo, un paio di punti da definire

nel 2011 feci l' eradicazione del Helicobacter,il test sulle feci post cura antibiotica fu negativo

ora nel 2016 mi e' stato riscontrato nuovamente, essendo un batterio non dovrebbe succedere, o mi posso essere reinfettato ( chiederò a mia moglie di fare il test ) ?

in ogni caso potrebbe essere il duodeno afflitto da questo batterio essere la causa dell' infiammazione-dolore che sento ? - Duodeno con mucosa fortemente iperemica da gastroscopia -

potrei di conseguenza avere problemi di malassorbimento di cui calo ponderale ?

i test lattosio,xilosio, anticorpi anti tranglutaminasi potrebbero essere indicativi a tal proposito ? li farei post terapia eradicazione

grazie del supporto