Utente
Buongiorno. Inizia il tutto il 9 Settembre durante una serata in pizzeria mi viene la nausea e da quel giorno in poi avverto dei bruciori che non riesco a localizzare se allo stomaco o all'intestino. Non sono dolori, è proprio una cosa fastidiosa, come un bruciore che arriva per qualche secondo poi scompare ad intermittenza. A gennaio la dottoressa mi prescrive gastroscopia e dopo visita da un gastroenterologo mi prescrive cura con PEPTAZOL 40mg. una volta al giorno al mattino, ESOXX 10mg alla sera prima di andare a letto e per 10 giorni al mese Enterolactis ai pasti. La gastroscopia non evidenzia nulla di grave, solo un po' di bile nello stomaco e il gastroenterologo mi dice che ho il reflusso. Durante la cura sono stato bene e ho seguito una dieta ferrea (niente cioccolato, menta, dolci di alcun tipo, mangio verdura e futta e bevo più di due litri di acqua al giorno). Diciamo che il peptazol appena lo prendo fa sparire questo disturbo. Dopo il controllo di settimana scorsa dal gastroenterologo mi ha detto di prendere Peptazol a giorni alternati e Esoxx una volta ogni 3 giorni, Enterolactis una settimana al mese. Ora, il giorno che non prendo Peptazol il fastidio ritorna. Altra cosa, mi capita di fare feci sfatte diciamo una volta ogni 15/20 giorni, per il resto sono abbastanza regolare e le feci nella norma. Volevo sapere se il reflusso può portare questi fastidi e soprattutto che non siano ancora passati dopo 3 mesi di cura con Peptazol e il resto. Potrebbero esserci problemi più gravi o necessito di qualche esame più approfondito? Grazie per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Assumere un farmaco inibitore di pompa protonica a giorni alterni non ha alcun senso!
Se lei soffre di reflusso, quest'ultimo non "passa" ma deve tenerlo sotto controllo con l'alimentazione e con lo stile di vita.
Il problema delle feci "sfatte" ogni 20 giorni non è un problema.
Probabilmente lei soffre di intestino irritabile e durante i periodi di ansia/stress peggiorano le sue funzionalità gastrointestinali!
resto a sua disposizione!
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la velocità! Quindi posso ritornare a prenderlo tutti i giorni? Ma la mia paura/dubbio è: non ci sono problemi ad andare avanti a prenderlo per molto tempo? Il Pantoprazolo non maschera qualche altra cosa e riduce solamente la secrezione gastrica? Se non c'è via di uscita devo prenderlo per tutta la vita ?

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
mi ripeto:
Se lei soffre di reflusso, quest'ultimo non "passa" ma deve tenerlo sotto controllo con l'alimentazione e con lo stile di vita.
Il problema delle feci "sfatte" ogni 20 giorni non è un problema.
Probabilmente lei soffre di intestino irritabile e durante i periodi di ansia/stress peggiorano le sue funzionalità gastrointestinali!
non deve prendere l'IPP a vita ma a cicli durante l'anno.
Le confermo che è una categoria di farmaci che se si devono assumere occorre farlo tutti i giorni altrimenti non ha alcun senso!
Altrettanto insensata è l'assunzione dell'altra specialità ogni tre giorni......... Fatico a comprendere!


resto a sua disposizione!
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Lei è chiarassimo ma il "ciclo" come lo definisco se il bruciore ce l'ho sempre se non prendo l'IPP ?

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Questo deve stabilirlo insieme a chi ha la possibilità di visitarla!
In linea di massima chi soffre di reflusso ha riacutizzazioni (e quindi fa terapia) nei cambi stagionali di primavera ed autunno.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente
Ultima cosa poi non la disturbo più, il The verde è possibile berlo o meglio evitare anche questo ?

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
il tè non è molto consigliabile in caso di reflusso
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8] dopo  
Utente
Buongiorno, come ha detto lei correttamente l'assumente il pantoprazolo a giorni alternati si è rilevato un insuccesso, infatti il giorno che non lo assumo il fastidio torna soprattutto dopo cena alla sera. Il fastidio che sento è localizzato a livello dell'intestino, potrebbe essere questo fastidio e pancia gonfia essere dovuto a delle fermentazioni dovute a dei batteri? La mi dottoressa dice di si ma di sentire il gastroenterologo, l'ho sentito e mi ha detto i provare a cambiare i probiotici per 10 giorni sempre con peptazol alternato ed esclude la Sibo. So chec'è un esame del respiro da fare per vedere la produzione di idrogeno e metano, potrebbe essere il caso di farlo ? grazie.

[#9]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non potendola visitare non posso dirle più di quanto detto.
In ogni caso essendo il breath test per la SIBO assolutamente non invasivo, può farlo tranquillamente!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#10] dopo  
Utente
Grazie, devo interrompre i medicinali prima di effettuare l'esame?

[#11]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
le daranno una preparazione al momento della prenotazione
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#12] dopo  
Utente
Se si trattasse di sibo, può essere il peptazol affievolisca i disturbi all'intestino ?

[#13]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
no
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia