x

x

Colite ulcerosa

Soffri di stitichezza o diarrea? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Salve,

Premetto il mio caso: Ho 21 anni da circa 4 anni soffro di colite a mio avviso molto legati ad ansia più che ad altro degenerati negli ultimi 2 in retto colite ulcerosa con un unico episodio molto intenso di attività subito trattato con clipper solo inizialmente e mesalazina peri che continuo tutt' ora.
Dopo l' acceso episodio procedo da 2 anni con una fase di remissione grazie anche ad un discreto autocontrollo su cui ho lavorato attraverso l' attività sportiva.
(Ritengo inoltre il mio intestino sia molto sensibile a sbalzi termici e al freddo non so se causati dalla colite che mi portano spesso a qualche scarica nell' immediata sospensione dell' attività sportiva il tutto in poche ore si risolve)

Oggi dopo una gara che ha visto grossi sbalzi termici a causa del meteo variabile, avuto uno di quelli che ritenevo i soliti attacchi ma:
1) ho avuto 6 evacuazioni che mi sono molto insolite
2) i dolori continuano tutt' ora a distanza di quasi 7 ore anch' esso insolito
3)la cosa più insolita erano le feci feci poco formate ma non diarrea e che la quantità è andata viavia diminuendo Penso un forte aumento dell' acidità che percepivo sulla pelle con bruciore, un odore simile a quello del vomito, e le feci contenevano molto cibo non digerito ancora intero.

Unica variazione è stata un' abbondante colazione alle ore 6 ricca di carboidrati e zuccheri semplici alle 6 integrata alle 12 con barrette energetiche e partenza alle 13.00

Ora volevo sapere come potevo comportarmi visto che permangono dolori a distanza di 7 ore e uno stimolo all' evacuazione

Grazie cordiali saluti
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,1k 2,2k 88
Il sintomo rientra nella normalità. Utili degli antispastici.


Cordialmente


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta la situazione è rientrata nella normalità a quanto mi pare.
Solo non capisco la Sua affermazione, non capisco se con normalità intende la colite o il possibile "colpo di freddo".
In ogni caso approfitterei per chiedere un consiglio su come evitare che c ho accada o come combattere i forti dolori nel caso non riuscissi ad evitarlo
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,1k 2,2k 88
Il "colpo di freddo" che può incidere sulla colite ...


Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio