Utente
Buongiorno, sono una donna di 40 anni e da tantissimo tempo soffro di colon irritabile e colite che però sta anche mesi senza darmi disturbi. Con gli anni alcuni disturbi si sono un po' modificati, ad esempio dopo le gravidanze sono diventata un po' stitico, cosa che prima mi succedeva molto di rado e anzi rendevo ad andare in bagno anche troppo. Sta di fatto che se non vado regolarmente in bagno il mio intestino tende a soffrire scaturiscono poi degli attacchi di colite con crampi per liberarsi. La mia alimentazione è buona mangio frutta verdura cereali pasta integrale carni bianche pesce e non ho intolleranze nè allergie alimentari. Ultimamente mi capita sovente di avree crampetti e fastidio al passaggio di aria nell'intestino, ma non è tanto questo ad infastidire, quanto il fatto che ho molta più aria anche nello stomaco e durante il giorno erutto con frequenza. La cosa che mi da più fastidio è che tali eruttazioni alle volte escono con fatica, causando un senso di gonfiore che passa poi dopo aver espluso aria. In certi giorni è più accettato in altri meno ma non vedo molta correlazione con i cibi assunti. Pare che tale aria arrivi dal fondo dello stomaco, dove in pramica si collega con intestino e quando ho episodi di flatulenza (in particolare sera tardi e mattina appena sveglia) mi sembra che l'aria xhe oassa nell'intestino prema sullo stomaco facendomi percepire voglia di eruttare e un senso di leggero peso. Non sono quasi mai acidi e non ho dolori di stomaco. Il mio appetito è buono anche se spesso erutto durante e dopo il pasto e ovviamente mi crea un po' di disagio. Spesso mi viene fame e dopo qualche minuto mi sento piena per l 'aria, erutto e torna la fame...Il mio medico dice che è solo il colon, secondo lei di cosa potrebbe trattarsi, dovrei approfondire con un gastroenterologo?
Grazie per la risposta.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Le cause di gonfiore intestinale possono essere molteplici.
Ovviamente solo una visita diretta potrà far porre una diagnosi precisa.
Credo che molto dipenda dalla intervenuta stipsi!
A questo proposito, potrebbe, in attesa della visita, assumere probiotici per 4 settimane assumendo abbondanti liquidi nella giornata!
Resto a sua disposizione!
Cordilai saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Gentilissimo per la sua risposta, tuttavia ho assunto molti probiotici in passato per colite e recentemente per una candidosi recidivante che mi sono portata dietro da maggio a luglio e che ho estirpare anche partendo dalla forte limitazione di zuccheri e carboidrati, sia negli con fermenti lattici per via orale e locali. Il fatto è che, sebbene tutti si dimostrino scettici a riguardo io vedo che dopo pochi giorni di assunzione nom vado più in bagno (stesso effetto mi facevano alcune pastiglie tipo buscopan) e quindi si crea stipsi che a sua volta mi provoca accumulo di feci e devo intervenire con supposte di glicerina o movicol. Dopo la risoluzione del problema candida ho smesso i fermenti e nel giro di qualche settimana mi sono regolarizzato un po' sebbene senza tornare ad evacuare tutti i giorni come mi accadeva prima delle gravidanze. Ora sto assumendo da tre giorni un integratore che mi hanno dato un farmacia a base di finocchio, cumino lactobacillus e qualcosa di altro che ora non ricordo, 2 volte al di prima dei pasti. Più che altro a me da noia l'aria nello stomaco e la sensazione di peso che avverto quando mi prende lontano dai pasti e non c'è nulla da digerire..ma sento comunque una crescente voglia di eruttare. Una cosa simile, (ma piu fastidosa perché sentivo anche senso di pieno ai pasti dopo pochi bocconi ed inappetenza) era successa per un periodo lungo (diversi mesi) solo nel 2008, ma era un periodo di forte stress dopo la morte di mia mamma e nonostante fossi dimagrita parecchio gli unici accertamenti che mi avevano prescritto erano stati ricerca hb esami sangue e celiachia. Io feci poi test per intolleranze e visita da specialista ma nemmeno lui mi sottopose ad altri accertamenti sicuro che fosse stress. Toccandomi all esame obiettivo mi disse xhe c era solo il colon un po' infiammato (anche se non avevo colite in quel perdiodo) e dopo alcune cure e integratori vari la cosa si risolse da sè. Secondo lei devo quindi sottopormi ad una visita da gastroenterologo ?

[#3] dopo  
Utente
Buongiorno dottore, ho deciso di fissare una visita di controllo da uno specialista, ma devo attendere due settimane circa, quindi vorrei aggiornarla e chiederle se posso stare tranquilla. Negli ultimi giorni il mio intestino si è regolarizzato (stavo prendendo succo di aloe la mattina,) ma le feci erano un po' molli e avevo crampetti per cui ho interrotto l'assunzione. A 4 giorni dall'interruzione ho ancora il colon discendente gonfio e dolorante al tatto e si sente bene la corda colica. Per quanto riguarda le eruttazioni andavano meglio nei giorni subito dopo aver scritto poi sono sono tornate e ora di nuovo meglio da un paio di giorni....il tutto mi pare assolutamente indipendente da ciò che mangio. La cosa che però mi ha un po' preoccupato sono stati due episodi in cui mi è apparsa pesantezza -costipazione in zona cintura particolarmente accentuata verso l ombelico (come se ci fosse aria ferma o feci, ma avevo evacuato bene durante il giorno) che mi porta anche peso infondo allo stomaco e un senso di nausea con la voglia di fare eruttazioni però diverse che però non escono facilmente e se arrivano iù acide e profonde. Questa sensazione si è attenuata massaggiando ma poi è tornata nella notte dove ho è ruttato ed eliminato un po di aria anche dall intestino ma non come avrei pensato. A cena avevo mangiato leggero e prima di avvertire il peso- dolore avevo di nuovo fame (ma non ho mangiato). Ho già avuto in passato questo tipo di fastidio con dolori anche molto più forti cui si accompagnava nausea forte , ma sempre prima di avere una gastroenterite o inseguito ad un colpo di freddo e di solito al dolorino fisso si alternavano crampi piu forti che andavano e venivano insieme alla nausea per un paio di giorni (con o senza evacuare o vomitare). Adesso invece ho avuto solo il fastidio di sottofondo ma non comprendo il perché del peso al fondo dello stomaco. C'è dell'aria che comprime? Può un po' di aria fare questo?
Il mio medico mi ha detto che si tratta di colon irritabile e nulla più e mi ha dato peridon x due settimane. Io però preferirei prima fare una visita specialistica e poi una terapia farmacologica.

[#4]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Concordo con il suo medico.
Il suo carattere ansioso fa da amplificatore.
Come le dissi nella prima risposta, faccia una Visita gastroenterologica.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#5] dopo  
Utente
La ringrazio per il parere dottore e.ben venga che sia il colon irritabile! il mio medico non riteneva necessaria la visita e l'ho fissata privatamente. Convivo con la colite da molti anni e non mi ha mai dato ansia, però penso sia normale dopo un mese di disturbi che prima non avevo iniziare a preoccuparsi un attimo! Le farò sapere. Buona giornata.

[#6]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
bene!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#7] dopo  
Utente
Buongiorno dottore ieri mi sono recata dallo specialista per visita gastroenterologica. Il dottore che mi ha visitata è a detta di tutti molto scrupoloso, tuttavia non mi ha prescritto nessun accertamento (ero stata dal mio medico, come avevo scritto, e lui pur ritenendo fosse colon irritabile aveva ventilato di fare se i sintomi peristsevano, test hb e intolleranza al glutine e lattosio). Lo specialista ha attribuito tutto al colon comprese le frequentissime eruttazioni e il senso di pieno nausea che ne deriva quando mi accade a stomaco vuoto o quando sento costipazione in zona vita dovuta, penso, a gas intestinali.. Dice che la cosa può anche insorgere all'improvviso o comunque dopo stress fisici o cambiamento di alimentazione ed abitudini (ho avuto stress l anno scorso tra gravidanza e suoceri che non stavano bene, ma non ho cambiato alimentazione). La cura che mi ha dato è la seguente: colinox compresse 3 volte al giorno e recolfos 2 bustine al giorno. Essendi un medico scrupoloso penso che se avesse pensato ad altro di certo mi avrebbe fatto fare esami più specifici, per lo meno x escludere una gastrite... tuttavia gradirei un suo parere in merito perché veramente conosco molte persone che soffrono di colon irritabile, ma non hanno probelmi di eruttazioni e pesantezza di stomaco....ho preso alcuni giorni mylicon compresse dopo i pasti e la quantità di eruttazioni era un po' dimunita, anche se stamattina per esempio, dopo aver fatto colaziome con appetito ero super appesantita e lo sono tutt'ora che devo pranzare, mentre l'altra sera a casa di amici per un compleanno abbiamo mangaito parecchio e non ho avuto nessun problema di pesantezza. Sono onesta non comprendo il motivo.

[#8]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Segua i consigli del gastroenterologo e curi anche la sua ansia!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#9] dopo  
Utente
Certamente dottore seguirò i consigli del gastroenterologo, tuttavia le ribadisco che non soffro di ansia e che il mio stesso medico di base era parecchio sorpreso di avermi visto due volte in un mese e della mia insistenza nel voler andare dallo specialista. L' ansia semmai è subentrata dopo un mese e più di dusturbi quotidiani mai avuti. Credo sia abbastanza normale voler trovare una soluzione.

[#10] dopo  
Utente
Buongiorno dottore, sono passati un po' di giorni, ma non vedo grossi cambiamenti...ci sono giorni in cui ho pochi disturbi e altri in cui ne ho di più. Certe volte evacuo normale altre più volte e un po' molle. Di tanto in tanto sento ben accentuata la corda colica, poi il giorno dopo pare meno gonfia (ma tutto questo con ibs mi capitava già). In alcuni momenti mi sento il colon, soprattutto trasverso, gonfio d'aria e in effetti ne esce, altri pare che resti li e mi da ancor più noia. Le eruttazioni sono un po' diminuite come numero globale, ma quelle "bolle d aria" che mi vengono lontano dai pasti ci sono spesso ancora e continuo a sentire pesantezza quando mi succede, come se non avessi digerito qualcosa mentre magari ho terminato il pasto assolutamente volentieri e senza senso di pienezza o tensione addominale. Mi sono messa a dieta ho eliminato alcuni alimenti altri li ho ridotti, passeggio di più... ma in effetti io non eruttavo particolari alimenti, se non i soliti indigesti x tutti. Spesso anzi mi ritrovo a digerire meglio carne e pesce che insalata o passato. Veramente non riesco a comprendere bene da dove arrivino le eruttazioni. Ma le due gravidanze vicine possono aver modificato qualcosa nell'organismo? Se trovassi immediata difficoltà di digestione dopo il pasto o dopo aver mangiato certi alimenti potrei regolarmi, se avessi acidità con le eruttazioni penserei ad un reflusso, se avessi dolore penserei ad una gastrite...ma così non riesco veramente a capire! Ho letto molto sull'indigestione di aria, ma a me non pare di aver cambiato le mie abitudini di sempre, a me pare che si formi da dentro. Ci sarà qualcosa che fermenta a ore dalla digestione? In che modo l intestino può influire sullp stomaco? Com'è possibile che alle volte compaia quando già sto sentendo nuovamente lo stimolo della fame (che poi sparisce e torna quando ho ritrovato sollievo), nessuno mi ha dato una spiegazione ed io lavoro in mezzo alla gente e vorrei risolvere e ora si che inizio a sentirmi se non proprio in ansia quanto meno a disagio! Scusi il disturbo, se ha qualche idea in merito mi faccia sapere!