x

x

Infarto intestinale

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Buonasera, sono Maria e ho 26 anni. Sono stata colpita inspiegabilmente da un infarto intestinale. Sono stata operata d'urgenza sei mesi fa di Resezione intestinale di ileo distale e terminale di più d'un metro andato in necrosi per ischemia e trombosi. Si escludono patologie infiammatorie croniche. Ho eseguito controlli ematologici, cardiologici, ginecologici,angioTac e a breve ho la colonscopia(n sarà rischiosa?).Non si è evinta nessuna alterazione e/o problema da ogni analisi. Mi hanno detto che 'rimarrà un mistero l'accaduto'. Sono sotto cardioaspirina e fermenti. Mi sono ripresa grossomodo abbastanza velocemente; ma non riesco ancora a condurre una vita normale a causa della dissenteria accompagnata da rettoragia( mi hanno detto che molto probabilmente si tratta di emorroidi), oltre che accusare continuamente stanchezza e spasmi muscolari. Ho letto che certi eventi sono incompatibili con una sopravvivenza sia accettabile (per la sintomatologia prima descritta) che prolungata, e che avere figli significa autolesionarsi.Lei conferma le tesi?
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69.5k 2.2k 88
Non confermo la tesi, deve solo eseguire la Colonscopia ed affidarsi ad un buon e paziente gastroenterologo.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (La Madonnina), Roma (Villa Benedetta) Calabria (Reggio-Crotone)
www.endoscopiadigestiva

[#2]
dopo
Utente
Utente
Lo farò. Grazie

L'infarto del miocardio: quali sono i sintomi per riconoscerlo il tempo? Quali sono le cause dell'attacco di cuore? Fattori di rischio, cure e il post-infarto.

Leggi tutto