Utente
Salve, sono in ansia per mia moglie. dopo aver riscontrato forte anemia,( emoglobina a 8 e sideremia 13) si e' sottoposta a gastroscopia e colonscopia. Purtroppo la colonscopia ha evidenziato l'esistenza di una neoformazione al colon ascendente di circa 4/5 cm. Il medico endoscopista che ha effettuato l'indagine mi ha riferito che sicuramente, in virtu' delle ldimensioni e dell'aspetto, si tratta di un cancro che, dopo aver effettuato tac total body, tesa a scludere infiltrazioni secondarie, va asportato insieme a un pezzo di colon. L'esame istologico in parte, pero', mi ha confortato in quanto parla di "frammenti di polipo adenomatoso tubulare e displasia di grado moderato/basso. Iò mio ottimismo e' stato subito spento dal chirurgo endoscopico il quale ha detto che nn devo illudermi, che piu' in profondita' ci sono sicuramente cellule cancerogene ....anzi ha telefonato in mia presenza all'anatomo/patologo che ha effettuato la biopsia invitandolo(la prossima volta) a confrontarsi con lui prima di sparare diagnosi e illudere i pazienti...Mi ha anche parlato di un intervento invasivo sul lato destro dell'addome in quanto la massa e' grande e va asportato parecchio tessuto del colon........Sono in aatesa della tac e di un consulto con chirurgo......ma indipendentemente da un intervento finalizzato all'asportazione della massa che sicuramente andra' fatto, posso avere un po' di fiducia sul dopo o le dimensioni sono tali da escludere qualsiasi ottimismo? Grazie per la risposta che vorrete fornirmi

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo, può succedere che le biopsie endoscopiche anche su una chiara formazione tumorale possano risultare negative. In tale caso vale il parere dell'endoscopista e la valutazione della TAC. Per poterle dare un parere ancoro più mirato potrebbe riportare la descrizione della colonscopia ?

Grazie e a presto
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Gentilissimo dottore,La ringrazio per la rapidita' con cui ha risposto. Ormai sono consapevole di andare incontro a momenti tristi e Le chiedo, le forme tumorali, anche se chiare, possono avere un grado di malignita' diversa o esiste una precisa dicotomia, ovvero cancro/non cancro. L'intervento chirurgico necessario e inevitabile dovra' essere per forza cosi' invasivo o esistono delle tecniche poco invasive (ho sentito parlare di laparoscopia) etc.. E' chiaro che quest'ultimo nn e' l'elemento fondamentale ma nella gestione anche psicologica del paziente nel post operatorio diventa importante, specialmente per una donna che ancora ha voglia di vivere e di piacere. So bene che se dagli altri esami verranno fuori metastasi sara' durissima ma questo lo sapremo quando avremo i risultati della tac, che faremo tra 10 giorni......e 10 giorni sono tanti....nel frattempo vorrei solo gestire l'attesa con un pizzico di ottimismo in piu' (se ci sono le condizioni).....questo e' il referto della colonscopia: INDAGINE CONDOTTA FINO AL CIECO(FOTO 1), NONOSTANTE LA SCARSA TOILETTE INTESTINALE . A LIVELLO DEL COLON ASCENDENTE A CIRCA 5-6 CM CRANIALMENTE ALLA VALVOLA ILEOCECALE, SI APPREZZA NEOFORMAZIONE POLILOBATA, CHE SI ESTENDE PER CIRCA 4-5 CM. IN SENSO CRANIO-CAUDALE, CHE OCCUPA I 2/3 DEL LUME (FOTO 2). SI EFFETTUANO BIOPSIE MULTIPLE, BUONA L'EMOSTASI AL CONTROLLO. A LIVELLO DEL COLON TRAVERSO SI APPREZZA FORMAZIONE POLIPOIDE PEDUNCOLATA DI CIRCA 10 MM CON PIT PATTERN DI TIPO 3L SEC. KUDO. ALTRA PICCOLISSIMA FORMAZIONE POLIPOIDE SI APPREZZA AL COLON DISCENDENTE(FOTO 3). A LIVELLO DEL RETTO SI APPREZZA PRESENZA DI MUCO ED ALCUNE RILEVATEZZE DELLA MUCOSA. ALL'ESTRUSIONE DELLO STRUMENTO, ALLA MANOVRA DI RETROVERSIONE, SI APPREZZNO NODULI EMORROIDARI CONGESTI E FACILMENTE SANGUINANTI AL CONTATTO STRUMENTALE...CONCLUSIONI: NEOFORMAZIONE DEL COLON ASCENDENTE..... LA RINGRAZIO VIVAMENTE E RESTO IN ATTESA

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Dalla descrizione potrebbe anche trattarsi di una grossa formazione benigna, ma non asportabile endoscopicamente per le dimensioni. Non sono descritti chiari aspetti di malignità (ulcerazioni, ecc). Attendiamo la TAC. Ad ogni modo oggi si interviene chirurgicamente in via laparoscopica (quindi in modo poco invasivo) mentre la resezione chirurgica è sempre di resezione del colon destro e non vengono alterate le funzioni digestive. Avrebbe la possibilità di inviarmi anche la foto al mio indirizzo cosent@tin.it ?

A dopo
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio vivamente per il Suo interessamento. Se riesco a staccarla dal referto e appena dispongo dello scanner la invio con tanto piacere. Ancora grazie e a presto

[#5] dopo  
Utente
Gentilissimo dottor Cosentino, ho ritirato le immagini della tac total body con e senza m.d.c. e Le riporto integralmente i reperti:
A sede talamica sx si osserva formazione cistica, di circa 29 mm, uniloculata, che disloca il III ventricolo, caratterizzata da pareti sottili e priva di patologici enhancement dopo mdc e.v.. utile RM con mdc e.v. Assenza di lesioni secondarie a sede intra -assiale. Teca cranica esente da lesioni osteolitiche. Strutture aeree laringo -tracheali normorappresentate. Non segni di tumefazioni delle stazioni linfonodali cervicali.
Sclerosi dei culmini apicali con segni di enfisema centrolobulare e strie fibrotiche basali. Al segmento anteriore del lobo superiore di destra si osserva nodulazione ovalare, di 7 mm, a margini regolari, non aventi caratteristiche TC di sospetto ma cmq meritevole di controllo TC a distanza di tempo al fine di scluderne con certezza caratteristiche evolutive. Strutture mediastiniche nella norma. Non segni di significative tumefazioni delle stazioni linfonodali ilo mediastiniche. Fegato di volume regolare , a densita' parenchimeale omogenea, esente da lesioni focali infiltranti in atto. V. porta e sovraepatiche di calibro e decorso regolare. Milza regolare per forma e volume. Pancreas normotrofico, con regolare fase parenchimografica, esente da dilatazione del Wirsung. Surreni nei limiti.reni in sede. Vie escretrici non dilatate. Focale inspessimento eccentrico, ipervascolare, delle pareti del colon ascendente, con estensione cranio caudale di circa 6 cm a cui si associano alcuni piccoli diverticoli parietali. Regolare rappresentazione del tessuto adiposo periviscerale. Non si evidenziano linfoadenopatie satelliti. Vescica e utero nella norma. Assenza di adenopatie sospette a sede addominale. nulla alle ossa.

Le faccio presente che il nodulo di 7 mm al polmone era gia presente in precedente tac eseguita 5 mesi fa ...ed era delle stesse dimensioni, come anche la cisti cerebrale, riscontrata in una RM fatta per un intervento di adenoma pleomorfo .......Nel ringraziarla, resto in attesa

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Sembra trattarsi di una lesione non benigna del colon. Ad ogni modo le dimensioni controindicano una qualsiasi possibilità endoscopica anche di fronte una lesine benigna.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente
La ringrazio. Cordialita'