Utente
Ho 31 anni.Nel 2012 pesavo normalmente55/56Kg.Poi,iniziai a mangiare in maniera irregolare(dolciumi pizze panini ecc)passando il tempo mi cresceva un po di pancia,ma solo a livello addominale(altezza ombelico)senza causar problemi, finché non ho raggiunto un peso di68Kg.Sono iniziati i primi dolori di stomaco, con alternanze di feci(dure a diarrea)per sentirmi costantemente un peso alla parte bassa dello stomaco.Da qui i primi dolori, che si irradiavano al petto,una sera ho sentito come una “bolla d’aria" che saliva e scendeva dallo stomaco e mi ha provocato due colpi al petto,andato al P.S. hanno fatto accertamenti e mi ordinarono Holter, ecografia al cuore,(tutto negativo)deducendo che dipendesse dallo stomaco.Così,ho fatto le visite specialistiche segnate.Le prime,analisi del sangue(ok),tiroide(tutto ok),poi ho fatto un test per le allergie alimentari(positive ai gamberoni)e per la celiachia(negativo).I disturbi continuavano, ed una sera mi è parso di intravedere qualche gocciolina di sangue nelle feci, cosi facendo analizzare le feci di qualche giorno dopo il risultato fù negativo.Fatta una visita dal Gastroenterologo, mi ha fatto una prima visita, dove al palpamento dell'addome sentivo un dolore atroce, e poiché lo stesso mi ha sentito un po gonfio, mi ha ordinato un ecografia addominale e successivamente una colonoscopia.L’ecografia risulta:Indagine parzialmente limitata dal meteorismo intestinale.Fegato di normale volume e eco struttura;Colicisti alitiasatica,vie bilabiali non dilatate;Pancreas(visibile parte della testa e del corpo)regolare;Milza normale volume ad eco struttura omogenea;Reni di normale volume ed ecostruttur, vie urinarie non dilatate;Aorta addominale di calibro regolare;Vescica non Repleta;Assenza di ispessimenti parietali delle anse enteriche esplorate;Non liquido peritoneale.
Fatta la colonosc.,mi hanno trovato il colon un pò infiammato,ma il medico non ha ritenuto opportuno prelevare del tessuto.A questo punto ho seguito una dieta fatta da una dietologa,per il colon irritabile e mi sono messo a puntino col mangiare.Nell’arco di tre mesi,ho perso 10 Kg,tornando al mio peso standard di sempre56/55;il gonfiore quasi sparito, e diciamo mi sentivo meglio,anche se avvolte quel senso di pesantezza nella parte del basso ventre rimaneva.Poi arrivato il periodo Natalizio non mi sono più “tenuto” e questo senso di pesantezza gonfiore ecc è riaumentato,senza però rimetter peso.Ora in farmacia mi hanno fatto far dei test di intolleranza con un piccolo prelievo del sangue,che mi hanno dato il seguente esito: Albume,Tuorlo,Caseina,Latte di mucca,capra,pecora,Carote,Sedano,Mela,Banana.Ho iniziato ad evitare quanto possibile questi cibi e mi sono regolarizzato col mangiare ma questo fastidio di pesantezza addominale non va via, se non quando sono seduto o sdraiato.Ultimamente noto anche spesso un dolore(fitta)sotto la costola a sinistra.Cosa posso fare?A cosa è dovuto tutto questo "malessere"?Attendo un vostro consulto!Grazie 1000

[#1]  
Dr. Roberto Mangiarotti

28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2004
Gentile Utente, verosimilmente si tratta di colon irritabile e pertanto dovrebbe seguire una terapia specifica. Non darei molta importanza ai test di intolleranza alimentare che hanno scarso valore scientifico. Cordiali saluti
Dott. Roberto Mangiarotti

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta.
Per terapia si intende una dieta apposta o esistono terapie proprie per il colon?

[#3]  
Dr. Roberto Mangiarotti

28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2004
Per la terapia consiglio antispastici e fermenti lattici. La dieta andrà valutata sulla base delle proprie esigenze e abitudini alimentari.
Dott. Roberto Mangiarotti

[#4] dopo  
Utente
Perfetto grazie 1000. Ultima domanda.
Antispastici e fermenti per quanto tempo vanno presi? E in quale frequenza una volta interrotti?

[#5]  
Dr. Roberto Mangiarotti

28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2004
I farmaci vanno assunti per almento 2 mesi e poi in base alla risposta e alle decisioni del gastroenterologo.
Dott. Roberto Mangiarotti

[#6] dopo  
Utente
OK grazie 1000 per le risposte!!!

[#7] dopo  
Utente
Ma come mai il fastidio non va via e bensì mi va a periodi? Io avvolte penso al peggio.