Utente
Buongiorno, ho 38 anni e da 4-5 giorni ho un dolore nel basso ventre che negli ultimi due giorni si è spostato leggermente sul lato sx.
Il dolore è lo stesso che si prova quando bisogna trattenere la defecazione, non è un continuo ma dei crampi che passano dopo qualche secondo (camminando sento un po' più il fastidio o anche tossendo), ma andando in bagno non accade nulla se non in piccolissime quantità.
Vado spesso ad urinare essendo un grande bevitore di acqua anche se ,in questi giorni, lo stimolo è maggiore anche se poi ne faccio pochissima (mattina giallo paglierino per poi diventare trasparente nel corso della giornata) .
Questa cosa mi accade mi accade un paio di volte l'anno da un po' di tempo solo che risolveva in pochi giorni.
Questa volta però sta durando un po' di più e , non so se per coincidenza, la sera o nel tardo pomeriggio ho un alzamento della temperatura sui 37-37,5.
La cosa si è presentata ogni volta all'improvviso spesso durante la cena o poco dopo.
Ieri sono andato dal mio medico curante che mi ha prescritto due cucchiai di laevolac e bactrim 160+800 (da prendere due volte al giorno per 4 giorni) ipotizzando un blocco instinale.
Ieri, poco dopo aver preso il laevolac, ho iniziato ad andare più volte in bagno e , dopo 3-4 volte mi sono sentito molto meglio (non sono presenti tracce di sangue). A pranzo ho mangiato 100gr di pasta burro e salvia e la sera una fettina di vitello senza sentire peggioramenti.
Nella tarda serata si è presentata come sempre la febbre 37.4° ma, prima di andare a dormire, era già passata.
Questa mattina mi sono svegliato con i soliti crampi allo stomaco di dover andare in bagno ma ho avuto di nuovo difficoltà, anche se in 2-3 volte, sono riuscito a farne un po' a stare subito meglio.
Vorrei prendere un paio di cucchiaini di laevolac ma, prendendo anche il bactrim, non vorrei annullarne l'effetto.
So' che dovrei aspettare di finire la cura ma sono una persona ansiosa e , se le altre volte la prendevo con tranquillità, questa volta ,forse anche a causa della febbre, la sto vivendo malissimo e con il terrore che possa essere una cosa veramente brutta.

P.s. Anche se in questo moemento non è presente (dall'inizio dell'anno si è verificato solo una volta un mesetto fa ) da qualche anno per massimo un paio di volte si presenta una fitta/crampo proprio sotto l'ombellico, mi da dolore nel piegarmi e anche premendo,però mi basta sdraiarmi per un'oretta e passa del tutto senza lasciare traccia.
Proprio adesso mentre scrivevo questo evento mi sono reso conto che l'hanno scorso mi sono accadute entrambe le cose sempre nel periodo luglio/agosto.

Chiedo scusa per essermi dilungato così tanto ma dovevo liberarmi di questa paura, avendo una famiglia molto apprensiva, preferisco non parlarne per non allarmarla e sentirmi fare 10mila domande ogni 5 minuti.

Grazie mille per il vostro contributo e il tempo che ci dedicate.
Cordiali Saluti

Antonio

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non si allarmi, nessuna patologia di rilievo. Probabile un rallentamento del transito intestinale (alimentazione, caldo, ecc.). Ma nulla di rilevante. Tutto si risolverà come le altre volte.

Proceda pure con la terapia del suo medico assumendo tranquillamente il lassativo. Aggiunga eventualmente dei probiotici con inulina.

Buona domenica
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dr. Consentino e grazie mille per le sue rassicurazioni.
Alla fine mi sono fermato ai soli due cucchiai iniziali di laevolac perchè il giorno dopo ero andato in bagno 3/4 volte espellendo e le feci erano di colore marrone chiaro ma a pezzetti morbidi ma con i contorni non regolari come fossero strappati.
In questi due giorni ho mangiato pasta al burro a pranzo e la sera una piccola fettina di vitello continuando a prendere il bactrim due volte al giorno.
Il dolore nel fianco posso dire che sia quasi scomparso ma, sarà ormai l'ansia del dover ritornare ad andare in bagno regolarmente, ne sto facendo pochissima e quasi liquida di colore marrone chiaro .
E' diventato il mio primo pensiero appena mi sveglio al mattino.
Questa mattina mentre ero in bagno mi sono accorto percepire, al momento della contrazione, un leggerissimo fastidio nella zona perianale e il fastidio era molto simile a quello di due anni fa quando, per la prima e ultima volta, ho avuto una piccola emorroide esterna che, in una settimana e una cura prescritta dal mio medico, è scomparsa senza più ripresentarsi.
Volevo prendere un cucchiaio di laevolac per cercare di espellere (anche se il dolore è passato) e allo stesso tempo per non sforzare troppo visto questo leggero fastidio.
Per completezza continuano a non esserci tracce di sangue, alcuna perdita di peso,un po' di meteorismo e forse una diminuzione della fame forse dovuta alle mie preoccupazioni.

In attesa di una sua risposta le invio i miei più cordiali saluti, e mi scusi se sto approfittando della sua disponibilità.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Bene, direi di non assumere farmaci.


Cordialità
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno, ieri sono andato dal medico come d'accordo e mi ha prescritto un'ecografia addome completo e se non dovesse risultare niente opterebbe per una colonscopia.
Dolori come sempre assenti, stamattina sono andato in bagno ma ne ho fatta poca alcune palline mobide altre di foma non definita.
Sto cominciando a preoccuparmi seriamente.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Personalmente non vedo motivi di preoccupazione.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Salve, sono appena tornato dal fare l'ecografia addome completo; il risultato è il seguente:

Presenza di un intenso meteorismo intestinale.
Fegato nei limiti per dimensioni( d-long lobo destro 11,3), a margini regolari ed ecostruttura parenchimale finemente e diffusamente disomogenea, senza evidenza di lesioni di tipo focale in atto nelle porzioni esplorabili libere da meteorismo.
Non dilatate le vie biliari intra-epatiche.
Colecisti a pareti regolari e contenuto omogeneo.
Vena porta di calibro conservato.
Milza di normali dimensioni (d-long 8,2 cm)ad ecostruttura omogenea.
Pancreas visualizzato nella sola porzione cefalica per interposto meteorismo nei limiti morfovolumetrici.
Reni normali per dimensioni e mnorfologia, con regolare spessore parenchimale e conservata differenziazione cortico midollare, senza ectasia delle vie escretrici.
Microlitiasi renale bilatelare.
Vescica a media distensione, a pareti regolari e contenuto omogeneo.
Prostata nei limiti per dimensioni, in rapporto all'età(dap 2,7 cm,dtrasv 3,3 cm, dlong 2,9 cm) ad ecostruttura diffusamente disomogenea.

Mi ha detto che ho solo un po di sabbia nei reni.
Per il resto non so se ci sia altro, vorrei avere sue rassicurazioni visto che non potrò andare dal medico a far vedere i risultati prima di una settimana.

La ringranzio nuovamente di cuore. Buona giornata.

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Realmente solo microcalcoli ai reni.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Non credo che questo sia la causa del problema che ho avuto, o sbaglio?
Se il resto è tutto ok potrebbe essere utile fare analisi di feci e urine?
Il medico mi aveva parlato dell'ipotesi di fare una colonscopia, ma vorrei evitare, sbaglio?
Grazie mille per la disponibilità che mostrando nei miei confronti.

P.s. Avendo una dieta con poche fibre sto prendendo una capsula al giorno di metamucil a base di psillo, posso continuare sto facendo bene?

Cordiali saluti

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non credo sia utile la colonscopia e può continuare con lo psyllium.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it