Utente
Salve a tutti, dopo aver provato varie strategie di riduzione ed eliminazione di vari cibi, come pomodori, banane, cibi speziati ed essere arrivato ad un punto di miglioramento ma anche di stallo ( riduzione dei sintomi del 70 %) vorrei chiedere qualche consiglio riguardo questo reflusso "silente" che mi assilla da 1 anno e mezzo ormai, ho fatto gastroscopia transnasale, spirometria con metacolina, esami del sangue , VES, proteina c reattiva, risonanza magnetica cranio e gola, tutto dannatamente "normale". Cure con spray antistaminici e cortisonici senza nessun miglioramento , spray con acido ialuronico e spray all'acqua marina.. Gli unici indizi che ho è che in passato ho sofferto per brevi periodi di reflusso, e quindi probabilmente questi effetti sono la conseguenza di qualcosa che ha a che fare col reflusso, il punto è che dopo essere dimagrito per vedere se una leggera pancetta poteva essere la causa di compressione addominale ( sono peso forma e faccio sport, non bevo e non fumo) sono arrivato ad un punto di stallo, i sintomi degli esordi di 1 anno fa come tosse continua, apnea, molto muco che si manifestavano durante tutto il giorno, adesso sono ridotti solo in certi momenti, la tosse quasi completamente scomparsa in quanto il muco che mi faceva strozzare non è più quel quantitativo probabilmente sufficiente ad andare "oltre" la laringe o scendere nei bronchi.. Vorrei sapere quali altri accorgimenti posso adottare, i vari otorini che ho sentito non sanno nemmeno dell'esistenza di questo reflusso silente laringeo, mi danno del "fissato", io non ho mai avuto nulla di simile in passato, al massimo come già detto piccoli periodi con reflusso "classico" curato poi con bioacid capsule ovvero qualche doloretto nella zona addominale alta e acidità, adesso non ho nessun dolore sternale ne nulla, ma solo un leggerissimo fischietto che non sente nessuno se non cè silenzio assoluto e un senso tipo di leggero restringimento tipo asma forse dato forse da un gonfiore della zona laringea/faringea( che nessuno nota!? ) Credo proprio che dovrò fare ancora 2 test : la ph impedenziometria esofagea e il breath test al lattulosio per vedere se è tutto causato dalla SIBO.. cosa posso fare nel mentre ??non è facile convivere con questo "acciacco" che non va via da così tanto tempo..Ho provato a mangiare pollo in bianco e riso per settimane e non sembra cambiare granche da quando mangio "male".. insomma è un terno al lotto!

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Il muco che descrive non ha nulla a che fare con il reflusso. Ad ogni modo, per chiarire, è bene eseguire la ph-impedenziometria esofagea. Da escludere inoltre eventuali intolleranza alimentari.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Buonasera, cosa significa "il muco che descrive non ha nulla a che vedere col reflusso"? e di cosa si tratta se ho fatto tutti gli esami citati e non è stato trovato nulla?Il quadro generale non si sposa con il reflusso faringo-laringeo? ( reflusso silente) Ho trovato molte persone con i miei sintomi, e spesso e volentieri erano persone con passato reflusso, siccome anche io ho sofferto un pò di reflusso in passato , seppur leggero, tra tutte le ipotesi plausibili trovo questa la più credibile... ho fatto tamponi nasali, faringei, esami delle feci, emocromo tutto normale.. Se ha qualche consiglio lo dia, ho già da troppo tempo questa angoscia di non risolevere questa situazione.. ho già anche troppe domande senza risposta...grazie!

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Bene. Se lei pensa di soffrire realmente di reflusso resta un solo esame da fare: la ph-impedenziometria esofagea. Tale esame ci dirà se il reflusso è patologico e le sue caratteristiche.


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
E' chiaro che se ho chiesto un consulto è perché non ho la certezza in mano, volevo appunto chiedere consigli medici, questo discorso del reflusso non è che l'ho maturato solo leggendo esperienze in rete, ma anche l'ORL lo ha messo tra i possibili motivi di muco...Rinnovo quindi il motivo per il quale ho scritto: Quale direzione dovrei intraprendere dati i miei sintomi ?? Sono abbastanza stanco di questa situazione e leggermente ansioso di mio quando si tratta di salute, quindi richiedo: in quale direzione dovrei andare, dato che dopo test su test nessuno ha capito nulla in merito? Grazie e spero di aver chiarito.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Mi sembrava di averle risposto: deve eseguire la ph-impedenziometria esofagea. Ecco la direzione che le indico.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
ok, la farò appena possibile, però vorrei farle notare la sua risposta "Il muco che descrive non ha nulla a che fare con il reflusso." per questo chiedo, il muco che descrivo, secondo lei, con che cosa ha a che fare?

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Mi chiede troppo via web. Posso solo dire che tale muco non può essere determinato dal reflusso.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Ho capito che via web può essere più difficile dare delle dritte, ma possibile che non può essere un pò più preciso? Se il muco che ho descritto secondo lei non è compatibile con il reflusso silente/laringeo, magari può fare una breve lista di cose che vede possibili cause, faccio esempi, tipo sovracrescita batterica intestinale? oppure intolleranze alimentari? o riniti? cause meccaniche tra diaframma e esofago? questo sto chiedendo, mi sembra strano che non può essere un pò più preciso, senza offesa eh..

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non dipende da cause digestive per cui presumo sia un problema del distretto ORL o respiratorio. Non saprei cos'altro aggiungere.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it