x

x

Eruttazioni, indolenzimento alla schiena e all'addome

Gentili Dottori,
Inserisco un nuovo post in prosecuzione al primo consulto richiesto tempo fa, di cui immagino possiate leggere sul mio profilo. Ad oggi la pressione arteriosa sembra essersi ristabilizzata sui miei classici valori ma permangono saltuariamente momenti di tachicardia che ho notato precedono fastidi allo stomaco (senso di fame anche dopo i pasti, bruciore, lievi crampi che si amplificano se mi sdraio e a distanza di venti minuti al pasto), alla schiena (doloretti in zona interscapolare e a volte lombare) e all'addome (al tatto peraltro si sentono i cordoni colici, come al passaggio delle feci che a volte appaiono di colore più chiaro ma consistenza buona), con alcune eruttazioni (lievi) subito dopo i pasti.
Specifico che gli esami della tiroide e delle catecolammine urinarie che mi avevano prescritto hanno dato esito negativo.
Consigliate di effettuare l'eco surreni/reni, che sarebbe l'unico esame mancante tra quelli richiesti dal mio medico, o mi dovrei orientare su altro, rispetto a questi sintomi gastrointestinali?
La tachicardia potrebbe esser correlata a queste problematiche?
Vi ringrazio.
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69.5k 2.2k 88
La tachicardia potrebbe essere legata alla distensione gastrica:

https://www.medicitalia.it/blog/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/6459-la-sindrome-gastro-cardiaca-o-sindrome-di-roemheld.html

Cordialmente
Felice Cosentino - Milano


.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (La Madonnina), Roma (Villa Benedetta) Calabria (Reggio-Crotone)
www.endoscopiadigestiva

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio dottore, non ero a conoscenza di questa sindrome. Sarebbe comunque consigliabile effettuare gastroscopia ed eco addome,secondo lei?
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69.5k 2.2k 88
Si, certamente. Sono accertamenti utili.