Utente
Buonasera, scrivo per alcune delucidazioni.
Ho fatto la gastroscopia, il referto è il seguente:
Esofago normale per calibro e distensibilita. In sede sopragiunzionale , sul versante anteriore, presenza di lesione di continuo lineare sulla superficie mucosa di lunghezza 1 cm. Cardiaca ben continente con giunzione squamocolonnare regolare e ben delineata a 40 cm dal a.d.s. lago mucoso gastrico chiaro. Ben distensibili le pareti gastriche con disegno plicare regolare e superficie mucosa di aspetto endoscopico normale. Regolare peristalsi antro-pilorica secondaria. Piloro elastico. Normali D1 e D2. Normale la Regione sottocardiale esplorata in retroversione. Negativi i test all'urea per ho
Conclusioni: esofagite di grado B classificazione Los Angeles
Consigliato ciclo 8 settimane con omeprazolo 20mg al mattino e levopraid 25mg prima di pranzo e cena
Ora vorrei chiedervi siete d'accordo con la terapia o posso eventualmente sospendere il levopraid prima se mi sento meglio?
Poi questa esofagite visto che il cardias è continente da cosa può essere data? Da reflusso?
Premetto che ho fatto già un mese con pantoprazolo e gaviscon per presunta gastrite diagnosticata però senza gastroscopia.
Grazie mille.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
L'esofagite è legata al reflusso anche con cardias macroscopicamente continente e può sospendere il levopraid se i sintomi si riducono.


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta...quindi visto che sembra non ci siano problematiche di tipo anatomico l'esofagite dovrebbe risolversi in queste 8 settimane? O C'è comunque un rischio che la cosa diventi cronica?

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non è possibile dirlo e non si può escludere la cronicità.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille per la pronta risposta...se ci sono novità la aggiornerò

[#5] dopo  
Utente
Dottore buongiorno..sto notando che con la terapia omeprazolo e levosulpiride va via meglio ma se bevo anche mezzo bicchiere di vino subito l'alcol fa effetto e inizia a girarmi la testa..è possibile che l'assunzione di questi farmaci amplificano l'effetto dell'alcol? O è una cosa indipendente dai farmaci?

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
È un effetto indipendente dai farmaci.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente
Va bene perché ero a conoscenza anche dell'effetto sedativo del levopraid anche se ai dosaggi che prendo (25mg x due vlt/die) non dovrebbe esserci.
Grazie per la risposta e buona domenica

[#8] dopo  
Utente
Buonasera, in merito alla terapia (ciclo di 8 settimane con omeprazolo 20) volevo chiedere se era corretto fare questi due mesi sempre con omeprazolo 20 o magari dopo un Po passare alla dose di 10mg per evitare un effetto rebound più forte?

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Passerei al 10 mg per un breve ed ultimo periodo.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
Buonasera dottore... delle volte avverto un peso sullo stomaco e un nodo in gola accompagnato da leggera nausea e vuoto allo stomaco..tutto questo rientra nel quadro di esofagite tipo b o può essere dovuto ad altro?
Buona serata.

[#11] dopo  
Utente
Buonasera dottore... delle volte avverto un peso sullo stomaco e un nodo in gola accompagnato da leggera nausea e vuoto allo stomaco nonostante levopraid a pranzo e cena..tutto questo rientra nel quadro di esofagite tipo b o può essere dovuto ad altro?
Buona serata.

[#12]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Credo possa trattarsi di un fattore ansiogeno.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#13] dopo  
Utente
Buonasera dottore. Dopo circa 20 gg di terapia mi sento meglio anche se i disturbi seppur in forma più lieve permangono. Per questo volevo provare a sospendere il levopraid che per ora prendo a pranzo e cena. Volevo provare a scalare la dose ad una compressa al di per circa 10 gg e poi smettere di prenderla. Questo metodo di sospensione va bene? E una compressa al giorno meglio prima di pranzo o cena?
Cordiali saluti.

[#14] dopo  
Utente
Buonasera dottore. Dopo circa 20 gg di terapia mi sento meglio anche se i disturbi seppur in forma più lieve permangono. Per questo volevo provare a sospendere il levopraid che per ora prendo a pranzo e cena. Volevo provare a scalare la dose ad una compressa al di per circa 10 gg e poi smettere di prenderla. Questo metodo di sospensione va bene? E una compressa al giorno meglio prima di pranzo o cena?
Cordiali saluti

[#15]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Può ridurre la dose e scegliere il momento migliore per assumerla.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#16] dopo  
Utente
Buonasera dottore..dopo aver fatto 2 mesi di terapia una di stop e altri 2 mesi, ora sono in fase di stop da una settimana..per ora riesco a resistere senza ipp però ho molto fastidio diciamo dolore alla parte alta dello stomaco diverse ore dopo il pasto..diciamo che mangio di solito verso l'1 e dalle 5.30 6 in poi inizia il dolore...è sempre da ricollegare all'esofagite ?
Grazie e saluti.

[#17]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Sempre ricollegabile all'esofagite...
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#18] dopo  
Utente
Appena sgarro lo sento subito..sarà il caso di riprendere già la cura? O sarebbe meglio attendere la fine del mese?

[#19]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Questo deve essere lei o il suo medico a deciderlo, sulla base dei sintomi
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#20] dopo  
Utente
Grazie ne parlerò con il mio medico.
Saluti