Utente
Buongiorno,
Ringraziandovi in anticipo per la cortese attenzione espongo il mio problema.
Da circa cinque anni soffro di reflusso gastroesofageo, inizialmente controllato, seppur a fatica, con farmaci ipp, procinetici e antiadici.
Negli ultimi otto mesi, tuttavia, i sintomi (bruciore forte di stomaco, che si irradia alla gola, calo di voce e tosse) sono diventati ingestibili ed invalidanti, al punto da compromettere la mia quotidianità, privata e lavorativa. Non riesco a dormire la notte, affronto con difficoltà sempre maggiore i viaggi di lavoro, per settimane alimentarmi diventa un incubo. La terapia a dosi massime (ho provato tutte le molecole di ipp, assunto la ranitidina e i vari antiacidi) non sortisce alcun effetto, così come la dieta prescritta da un nutrizionista, e sono ormai assenti i periodi di sollievo.
Le due gastroscopie effettuate in questi anni, di cui una recentissima, riscontrano solo la presenza di cardias completamente beante.
Ho perso, da maggio, circa 11 kg, e ormai da tempo non ho un momento di sollievo dal bruciore.
La prospettiva, a 32 anni, di affrontare la vita in queste condizioni mi getta nello sconforto più totale.
Ai primi di settembre effettuerò manometria esofagea e impedenziometria.
Attendo fiduciosa un vostro riscontro, e vi auguro una buona serata.
Elena

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Purtroppo servono gli esami che eseguirà a settembre per capire le caratteristiche del che reflusso che, se prevalentemente biliare, non può essere trattato con i farmaci. Ha valutato eventuali intolleranze alimentari ?


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
La ringrazio per la celere risposta.
Nell'ipotesi di un reflusso biliare, ho assunto anche il Riopan per un periodo, senza successo.
Ho fatto qualche anni fa i test per le intolleranze al glutine e al lattosio, risultati negativi.
So che non è opportuno utilizzare toni emotivi durante un consulto, ma mi sento di dire che sono disperata. Oggi non sono riuscita a guidare per il fortissimo bruciore...è talmente intenso da indurmi al vomito. Non dormo da mesi.. non ho sollievo con nulla e mi chiedo fino a quando riuscirò a lavorare.
Successivamente ai due esami ho un consulto chirurgico.. mi chiedo come arrivare a metà settembre con questi sintomi.
Crede sia una strada percorribile quella chirurgica?
Farei di tutto pur di riuscire a stare bene.
La ringrazio nuovamente.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ha provato i nuovi dispositivi per il reflusso a base di acido ialuronico ?
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Ho provato farmaci come marial, esoox one, marial, faringel ecc...
Non rispondo a nulla e non immagina lo sconforto.
Aggiungo che ho eseguito un'ecografia dell'addome, negativa anch'essa...

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Provi allora con una compressa nei Lexil prima dei pasti ma solo gli accertamenti di settembre faranno chiarezza.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Dottore la ringrazio intanto per la disponibilità e sollecitudine.
Seguirò l indicazione inerente il farmaco.
In questi giorni andrò un pochino al mare, nel tentativo di ricreare un contesto rilassante che possa aiutarmi fisicamente.
Ci sono problemi per quanto riguarda terapia ed esposizione al sole?
Posso continuare a prendere comunque il pantoprazolo?
Grazie di cuore!

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nessun problema per farmaci e sole. Buon mare.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
Sto assumendo da suo consiglio il farmaco Lexil.
Mi sembra apporti un pochino di sollievo, e vista la situazione sintomatica di cui lebhonparlato, ne sono felicissima.
Volevo peró chiederLe se é normale avvertire, subito dopo l assunzione, un senso di forte sonnolenza e stordimento.
Le chiedo inoltre se, in contemporanea al lexil prima dei pasti, posso continuare a prendere pantoprazolo al mattinobe compresse di refalgin dopo i pasti.
Le rinnovo gratitudine per la preziosa disponibilità.

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
È un effetto del farmaco... Può continuare con gli altri due farmaci.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
la disturbo di nuovo per un quesito.
Sto attualmente facendo una terapia a base di Lexil e Refalgin al bisogno.
Avevo appuntamento per l'esecuzione di una manometria esofagea il 5 settembre, e mi avevano detto di interrompere otto giorni prima farmaci quali gastroprotettori e affini.
Oggi sono stata contattata e mi è stato anticipato l'esame al 29 agosto (tra otto giorni).
Secondo lei i farmaci che attualmente sto prendendo (Lexil e Refalgin) devono essere sospesi perchè l'esame sia attendibile?
Il bruciore di stomaco è insopportabile, e soprattutto il Lexil lo attenua un pochino.
Grazie e buona giornata,
Elena

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il Lexil deve essere sospeso almeno 48 ore prima
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente
Buonasera dott. Cosentino,
in attesa di eseguire manometria e ph-impedenziometria, oggi ho ritirato i referti di due esami prescritti dal medico di base, amilasi e lipasi.
La lipasi risulta ampiamente sotto il range, a 16, mentre l'amilasi è un pochino alterata, essendo a 108 su un range 28-100.
Potrebbe esserci una correlazione col bruciore di stomaco che soprattutto dopo la sospensione del Lexil diventa ogni giorno più terribile e invalidante?
L'eco addome fatta tre mesi fa era negativa.
Grazie di cuore come sempre,
Elena

[#13]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nessuna correlazione.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it