Utente 277XXX
Salve, oggi ho eseguito la seconda gastroscopia per sospetta celiachia.

Già dalla prima emerse un problema della peristalsi scarsamente rilevata assieme alla gastrite antrale superficiale HP negativa, stavolta < < peristalsi scarsa > > ma che significa? ho una gastroparesi? Dovrei fare altre indagini a riguardo? è una cosa grave?

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
L'esame endoscopico non è lo strumento ideale per lo studio della motilità gastrica. L'endoscopista esprime solamente una sua impressione, ma non è diagnostica.
L'accertamento di riferimento è lo "studio scintigrafico dello svuotamento esofago-gastrico-duodenale".

Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 277XXX

Dottore nel frattempo ho eseguito una RM da cui è emerso un problema al pancreas, e in seguito i medici hanno richiesto un 'altro esame chiamato "colangio non mi ricordo cosa" e hanno detto che ho un pancreas divisum, potrebbe provocarmi questi problemi gastrici oppure non c'entra nulla?

[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si tratta della Colangio RMN che metterà ben evidenza l'eventuale "pancreas divisum" . Tale alterazione dello sbocco del wirsung (dotto pancreatico) non credo però possa essere causa dei suoi disturbi. Attendiamo comunque il risultato dell'esame.

Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 277XXX

Dottore le riporto l’esito della colangio-Wirsung
fegato nei limiti per dimensioni e morfologia senza evidenti lesioni focali. Colecisti normo distesa, esente da alterazioni endoluminali. Vi è biliari intra ed extraepatiche di calibro regolare, senza difetti di riempimento endolume.
Pancreas divisum. Milza e surreni nei limiti morfo-volumetrici. Wirsung di calibro regolare. Reni nei limiti per dimensioni e morfologia. Non dilatazione delle cavità calico pieliche. Non è evidenti linfoadenomegalie delle principali stazioni del tratto in studio.

Adesso si sta pensando alla Fibrosi Cistica o comunque problemi al pancreas , quindi per la settimana prossima ho prenotato il test dell’elastasi fecale... secondo lei ci sono possibilità che tutti i miei problemi siano causati da questo ?

[#5] dopo  
Utente 277XXX

Cioè quello che mi chiedo è che dato che linsufficienza pancreatica nella fibrosi cistica è causata da tessuto fibroso/cicatriziale che invade in pancreas, oppure da un’infianmazione del pancreas, non si sarebbero visti con la RM con contrasto, la colangio e le ripetute ecografie all’addome?

In altra domanda, se mi prendessi il CREON in attesa delle analisi, sballerebbe i risultati? è meglio che iniziò dopo? (me l’aveva consigliato un amico medico a causa della steatorrea)

[#6] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non vedo motivi per pensare alla fibrosi cistica, Eco e TAC non parlano in tal senso.... Può assumere il farmaco
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente 277XXX

Salve dottore, volevo aggiornarla sulla situazione, sono usciti gli esiti della scintigrafia: Tenpo di svuotamento 40 minuti, transito esofageo 10 secondi.

Non è che il Levopraid possa aver sballato il risultato facendolo sembrare normale? il giorno sella scintigrafia non l’avevo preso ma la sera prima si perché altrimenti non riesco a mangiare.

Comunque è uscito anche l’esito della biopsia gastrica e duodenale,

<<Frammenti di mucosa duodenale con duodenite cronica, villi ove valutati normotrofici con conta dei linfociti T CD3+ intraepiteliali sostanzialmente normali>>

Per quanto riguarda lo stomaco anche questa gastroscopia ribadisce:

<<Gastrite cronica non atrofica, HP negativo>>

‘’Snomed A10’’

Non so se le biopsie al duodeno siano affidabili per la celiachia perché avevo sospeso il glutine per 8 giorni su richiesta di un medico, poi su richiesta del medico che doveva farmi la biopsia l’ho ripreso per 15 giorni e sono andato a fare la biopsia, secondo lui 15 giorni di reintroduzione dopo 8 di sospensione erano sufficienti per trovare la celiachia in ben 8 biopsie al duodeno... per sicurezza dopo la biopsia ho sospeso il glutine fino ad oggi, anche perché da quando non lo assumo ho molta meno diarrea, e flatulenza...

Il dottore mi dice di tenere la gastrite e la duodenite sotto controllo ma che non va curata per il momento, un altro dlmi dice di prendere levopraid e antiacidi, un altro ancora di farmi qualche mese con IPP. Io non ci capisco più niente, so solo che sto male e faccio un’enorme difficoltà a mangiare,che ho preso di tutto e di più e il problema ormai dura da 5 mesi, non so più dove sbattere la testa, inoltre soffro di una forte tachicardia mista a sonnolenza dopo i pasti principali, e quando si aggrava il dolore alla bocca dello stomaco mi fa sudare freddo.

Al momento sto prendendo Gadirel + 1 bioanacid dopo pasti principali, 1 bioanacid dopo gli spuntini, 12 gocce Levopraid prima di pranzo e cena, 1 marial prima di dormire. Vorrei che questo problema si risolvesse una volta per tutte...

Adesso dato che ieri sono stato molto male mi faccio una settimana di pantoprazolo a basso dosaggio (20mg) per riportare la situazione sotto controllo...

Vorrei sapere se c’è un modo per risolvere questa situazione definitivamente, quale la causa di tutto ciò?? Ho fatto anche l’elastasi fecale,Tripsina chimotripsina tutto nella norma, non c’entra il pancreas come pensavo... non so più che fare... mi consiglia ulteriori indagini? che devo fare?

[#8] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La causa potrebbe essere il glutine, non malattia celiaca ma semplice intolleranza.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente 277XXX

Salve, grazie per la celere risposta, purtroppo per quella che motivo nel post precedente per qualche motivo è scomparso l’esito della biopsia allo stomaco e al duodeno, ora lo riscrivo:

Frammenti si mucosa duodenale con duodenite cronica, villi ove valutabili normotrofici, normotaporesentati con consta dei linfociti T (CD3+) intraepiteliali sostanzialmente nella norma

Biopsie stomaco: Gastrite cronica non atrofica (come biopsia della gastroscopia precedente)

Ricerca HP: Negativa.

La duodenite e la gastrite spiegano i sintomi? e se si, cosa la provoca? come risolvo la situazione ?

Cercando i sintomi di nausea ed inappetenza ho trovato anche l’ipercalcemia, potrebbe essere quella? Che altri esami mi consiglia ?

Cordiali saluti

P.S la rimozione del glutine ha migliorato solo la diarrea, ma non i problemi allo stomaco tipo inappetenza,nausea,bruciore di stomaco etc. e ormai sono quasi 40 giorni che la sto seguendo... se il glutine provocasse la gastrite e la duodenite ora dovrei starebbe meglio con lo stomaco ma la situazione non cambia...

Inoltre volevo aggiungere che nelle analisi del sangue i valori del T4 solo lievemente alti, 1,82 ng/dl (limite normale 1,70) non so se c’entra qualcosa, l’endocrinologo mi ha detto che no perché il TSH è normale...

[#10] dopo  
Utente 277XXX

Dottore dato che ho letto su Internet che un eccesso di calcio può provocare problemi di stomaco, ho fatto il test del calcio totale che è risultato a 10.7 con limite di 10.4, dunque sono in ipercalcemia, potrebbe essere quello la causa dell’inappetenza/nausea e dei miei disturbi digestivi? come risolvo? nel frattempo ho eliminato i latticini, e ho sostituito gli antiacidi a base di Carbonato di calcio, basterá?

[#11] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Con questo valore non si può considerare ipercalcemica......
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente 277XXX

Dottore la ringrazio per la rassicurazione . Comunque avevo già avvertito il medico che mi ha tolto il gadirel e il Bioanacid e al loro posto , mi ha dato Gastro dep dopo colazione, diosmectal dopo pranzo, Gadirel dopo spuntino pomeridiano,un maalox plus e un noremifa sciroppo dopo cena, un altro gastro dep dopo lo spuntino di mezzanotte e un omeorazolo e un marial prima di dormire.

Così i composti sono tutti diversi e non più solo con carbonato di calcio, così niente si può più accumulare.

Inoltre 12 gocce di Levopraid prima di pranzo e cena.

Secondo lei questa terapia va bene per la mia gastroduodenite?

[#13] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si, condivido.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#14] dopo  
Utente 277XXX

Dottore purtroppo sono stato costretto a sospendere l’ultina terapia poiché mi provocava diarrea....

Io medico dice che al causa probabilmente è la gomma xantana presente in Marial e Gastrodep e forse anche la Malva...

Mi ha sostituito il Marial col Faringel, ma così facendo rimane scoperta la colazione e lo spuntino di mezzanotte...

Cosa potrei prendermi che non contenga calcio?

L’alyernativa sarebbe prendere la dose piena di IPP ma vorrei proprio evitarlo perché sono farmaci pericolosi che nel lungo periodo danneggiano la salute causando SIBO etc.

Non so più dove sbattere la testa per risolvere questo problema,mi sta davvero condizionando la vita...

[#15] dopo  
Utente 277XXX

La cosa mi spaventa molto perché sono molto magro, ( lo sono sempre stato) peso sui 50-55 KG e se non riesco a mangiare pensando così poco ho paura di rimanerci secco...

[#16] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Può assumere i nuovi disposti i antireflusso a base di acido ialuronico.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#17] dopo  
Utente 277XXX

Dove dottore, scusi se la sto stressando... Preso dalla disperazione per la situazione sono riuscito ad arrivare al B. Gesù di Roma e a farmi visitare dalla gastroenterologa.

La sua opinione mi ha sconcertatato, ha detto testuali parole:

<<Non hai nulla di organico, la flogosi del colon risultante dalla colonscopia, il sangue occulto nelle feci, la gastrite e la duodenite cronica sono quadri che rientrano nelle allergie alimentari>>

(ho portato il prick test dove risulto allergico al tuorlo, e l’ultimo Rast test che mostra che sono allergico al latte).

Praticamente ha detto che però le allergie alimentari negli adulti sono insignificanti, che non devo privarmi di nessun cibo e mangiare di tutto glutine compreso, che devo smetterla di prendere IPP tipo omeprazolo etc. e al massimo prendere una antiacido da banco se sto molto male e che la causa della nausea e l’inappetenza è solo la mia ansia.

Sinceramente mi ha sconcertato, anche perché in antitesi con le prescrizioni degli altri gastroenterologi, e con quello che leggo su internet su gastrite e duodenite che sono problemi reali e non psicologici.

A questo punto non so più che pesci prendere veramente, sono in confusione totale, la gastrite cronica e la duodenite cronica risultate dalle biopsie a stomaco e duodeno sono problemi reali o no? che devo sospendere tutti i farmaci e ignorare le allergie?

Non ci capisco più niente...

[#18] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Deve soltanto seguire la sua sintomatologia e non tenere conto del risultato delle biopsie...
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#19] dopo  
Utente 277XXX

Dottore so che le chiedo tanto ma potrebbe essere un po’ più specifico data la mia situazione di confusione?

Pensa che dovrei fare ulteriori analisi o magari cercare un nuovo gastroenterologo ? il problema è che a Potenza dove vivo li ho visti tutti e 4 (tutti i primari delle strutture sanitarie) sono arrivato fino al crob di rionero, al B. Gesù di Roma, sono passato per allergologi medici di base, radiologi, e nessuno che risolva il problema definitivamente

[#20] dopo  
Utente 277XXX

Inoltre volevo sapere se magari queste allergie rilevate al prick o nelle analisi IGE del sangue possono provocare tutto ciò pppure sono indipendenti da questo problema...

[#21] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non hanno alcun collegamento.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#22] dopo  
Utente 277XXX

Grazie dottore. Lei per caso conosce qualche prodotto da banco non farmacologico (lansoprazolo etc.) per proteggere la mucosa gastrica che non sia a base di calcio carbonato, e possibilmente evitando la gomma xanthan che mi causa un po’ di diarrea ? magari qualcosa a base solo di erbe benefiche, gel di aloe lenitivo etc. utile per la gastrite e la duodenite ? Ho già il Maalox ma non ne prendo più di una compressa al giorno per non affaticare i reni... ho anche il diosmectal ma al massimo lo prendo dopo cena e non funziona un granché...

[#23] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Può utilizzare i nuovi presidi a base di acido ialuronico e condroitin solfato

Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#24] dopo  
Utente 277XXX

Dottore, un ultima domanda, ma la diarrea cronica con gastroscopia e colonscopia,coprocultura negativa,celiachia negativa, cosa potrebbe essere?

Praticamente ogni mattina la prima parte delle feci è solida, l’ultima è molle o semiliquida . Mediamente vado di corpo 1-2 volte al giorno...

L’unica cosa può essere l’allergia al latte o alle uova. (Tuorlo positivo a prick e rast, latte solo RAST).
L’uovo l’ho eliminato dalla dieta ma il latte (o almeno le sue proteine) non posso perché è un componente dell’Ensure plus che ne prendo 2 al giorno per mettere un po’ su peso, e non vorrei proprio eliminarlo... Però se fosse un’allergia vera dovrei avere labbra gonfie,rash etc.? perché di questi sintomi non ne ho... Mi può creare qualche danno questa diarrea mattutina, tipo iponatremia,disidratazione etc?

[#25] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Niente di patologico, nessun allergia.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#26] dopo  
Utente 277XXX

Salve dottore, questa notte mi sono svegliato e ho fatto tipo un ‘’rutto’’ trovandomi con una spiacevole sensazione di acido in bocca...

Poi stamattina andando a vedere la lingua allo specchio ho notato una colorazione sul verde di quest’ultima, potrebbe essere un reflusso biliare?

[#27] dopo  
Utente 277XXX

E un’altra cosa, facendo alcuni esami del sangue ci sono alcuni valori leggermente sballati.

Il cortisolo è a 31,5 ug/dl (limite 20)

Gli FT4 a 1,82. ng/dl. (limite 1,70)

Ho letto che il cortisolo alto può essere sindrome di Cushing e provocare problemi digestivi oppure potrebbe causare l’ansia che mi aggrava la gastrite.

Lei ritiene che siano valori pericolosi da approfondire ?

Lo so che avrei dovuto chiedere in endocrinologia ma la sezione in medicitalia è satura e non mi fa inviare un consulto li.

[#28] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ne deve parlare con il suo medico, ma noto che l'ansia ha preso il sopravventi su di lei....
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#29] dopo  
Utente 277XXX

Vero dottore, sono una persona molto ansiona purtroppo e anche la gastroenterologa di roma mi ha detto che questa mia ansia influenza tantissimo la gastroduodenite....

Volevo domandarLe dato che i sintomi peggiorano molto se non prendo il Levopraid, cosa potrei prendere al suo posto dato che mi hanno sconsigliato di prenderlo sempre?

Mi serve un farmaco che mi elimini nausea e senzo di sazietà dovuto a tutto lo stress che scarico sullo stomaco...

Oggi ho parlato con un mio amico neurologo che mi ha consigliato di prendere il PERIDON perchè non oltrepassa la barriera emato-encefalica ed è più sicuro dato che non può causarmi problemi extrapiramidali se preso a lungo...

Oggi l'ho acquistato in farmacia ma ho letto che può provocare aritmie mortali, e sono punto e daccapo....

Mis ervirebbe un farmaco simile al levopraid da prendere in maniera continuativa senza avere tutti i problemi (iperprolattinemia, problemi extrapiramidali, problemi della libido, morte improvvisa per aritmia) che da il levopraid...

Ho provato pure con lo zenzero ma non serve a nulla è acqua fresca rispetto al levopraid....

Mi trovo molto bene con quel farmaco, peccato che sia così pericoloso se preso a lungo... il medico infatti me lo aveva pescritto per 15 giorni e basta, poi avevo chiesto ad uno psichiatra se potevo prenderlo più a lungo e mi ha detto si, infine il mio amico neurologo mi ha detto che è pericoloso a lungo andare e la gastroenterologa di roma me lo ha confermato, quindi in questi giorni lo avevo sospeso, ma sono arrivato a ieri e non ho resistito... non riuscivo proprio più a mangiare a pranzo e cena e avevo i conati ad ogni pasto, la mattina mi svegliavo sempre con la lingua verde probabilemnte per il reflusso che il levopraid limitava...

Non so più che fare... se prendo il levopraid stò discretamente bene ma rischio tanto, se non lo prendo non riesco a mangiare, se prendo il domperidone rischio un aritmia.... mamma mia non so veramente dove sbattere la testa...