x

x

Il dosaggio antitransglutaminasi iga però 3 anni fa ed escludeva la celiachia, chiedo cosa emerge

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Salve,
Ho fatto una gastroscopia con prelievo per esame istologico in:
1) II porzione duodenale.Mucosa con aree disepitelizzate
2) Antro.Iperemia.HP
3) Corpo.Iperemia.HP

La diagnosi:
1) Mucosa duodenale e di intestino tenue con Villi architetturalmente nei limiti morfologici della norma.l
Lamina propria con lieve flogisto cronica; n. dei linfociti CD3+, intraepiteliali,vocalmente aumentati di numero,superiori a 25/100 epitelio.
Reperto morfologico compatibile con focale linfocitosi intraepiteliali da correlare con il quadro clinico è sierologico.
2-3) Gastrite cronica lieve, quiescenza ed estasi e vascolari superficiali.HP assente.

Ora considerando che ho fatto il dosaggio antiTransglutaminasi IgA però 3 anni fa ed escludeva la celiachia, chiedo cosa emerge da questo esame istologico?

Grazie
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 25,7k 986 12
Non direi che si tratti di celiachia.
La descrizione istologica è comunque imprecisa.
Non ci dicono quanti linfociti + di 25%
Non ci dicono la Classe di Marsh
Cordiali saluti!

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta celere dott.Bacosi,
secondo lei devo fare/ rifare qualche altro esame o test per togliermi ogni dubbio e stare tranquillo?
La ringrazio anticipatamente per ciò che potrà consigliarmi
[#3]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 25,7k 986 12
Chiederei.all'istologo di rivalutare i vetrini.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Opzione difficile da praticare perché i campioni istologici sono stati mandati ad esaminare dal gastroenterologo che mi ha fatto la gastroscopia per cui non ho avuto nessun rapporto con l' istologo, ed io non ho basi mediche per contraddire un referto di uno specialista, ovviamente capisco il suo commento sulla "precisione istologica" e sono sicuro sia come lei afferma.
Se può, potrebbe spiegarmi il discorso dei linfociti maggiori del 25%?
Comunque un po' mi conforta il suo iniziale " non direi sia celiachia", anche se condizionale....

Grazie
[#5]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 25,7k 986 12
Per essere "sicuri" che sia celiachia, i linfociti dovrebbero essere > 40%.
Ovviamente il controllo non lo deve fare lei ma il suo medico.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Non è stato possibile fare quel controllo, però di mia iniziativa e riprendendo esami fatti nel passato (se può servire a chiarire meglio...) ho fatto un prelievo del sangue per il dosaggio dei seguenti:

ANT. ATIGLIADINA DEAMIDATA (met.ELISA)
IgA 1 AU/ml
IgG 1,50 Au/ml

ANT. ANTITRANSGLUTAMINASI (met. ELISA)
IgA 2 AU/ml
IgG 7,50 Au/ml

ANTIC. ANTI O.ENDOMISIO (met. immunofl.)
assenti

IMMUNOGLOBULINE (met. immunoturbidim.)
IgA 277 mgr/dl
IgG 1061 mgr/dl
IgM 132 mgr/dl

questi esami/valori ci possono dire con certezza che non si tratta di Celiachia?
Grazie in anticipo se potrà/vorrà dirmi qualcosa in merito
Saluti

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio