Utente
Buongiorno gentili dottori,

Il 19 ottobre mi sono recato in pronto soccorso per una gastrite acuta, dovuta all'assunzione di sostanze stupefacenti (mdma, ecstasy e cocaina) qualche giorno prima ad una festa (non sono un consumatore abituale). Mi hanno dato Contramal per il dolore e mandato a casa. La sera successiva le fitte sono tornate e mi sono recato in un altro pronto soccorso, li mi hanno detto di prendere Tachidol. Ho appreso in seguito che questi due oppiacei non si danno mai assieme...
Da quel giorno, sono passate 3 settimane, ho sviluppato una stitichezza assoluta. Sono andato in bagno solo una volta 4 giorni fa dopo aver preso un decotto di senna. Ma ciò non ha fatto che peggiorare la gastrite (per la quale sto prendendo esomeprazolo).
Sono stato da due gastroenterologhi, i quali mi hanno visitato e hanno detto di non preoccuparsi (c'era materia fecale in ampolla e l'addome risultava bello, no fecaloma), che la stitichezza si risolverà nel tempo. Mi hanno dato lassativi (laevolac e psillogel), ma nulla sembra funzionare. Mi sento ogni giorno più gonfio ho seriamente timore di andare incontro ad una perforazione intestinale.
Ho letto che la stitichezza da oppio purtroppo non sparisce una volta interrotta l'assunzione e che l'unico rimedio è di prendere antidoti come il Naloxone, il farmaco si chiama Moventig.

Cosa dovrei fare? Si risolverà veramente da sola questa stipsi? Che rischi ci sono se non vado di corpo ancora per una settimana devo farmi ricoverare?

Vi ringrazio molto e cordiali saluti

p,s.:emocromo nella norma

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La stipsi da oppiacei si interrompe appena cessa l'assunzione del farmaco.
Assuma, sotto controllo medico, un preparato a base di macrogol.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la celere risposta dottore,
Secondo lei quanto tempo ci vorrà per tornare come prima? Mi hanno fatto solo una iniezione di Contramal e ho preso 3 bustine di tachidol e sono 3 settimane che non vado di corpo (tranne quell'episodio con la Senna 3 giorni fà).
Lei ha mai visto casi simili?

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non dipende dai farmaci assunti.
Dosaggio troppo basso.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Secondo lei allora può questa stipsi essere stata scatenata dalle droghe sintetiche che ho assunto? Che abbiano come narcotizzato il mio colon...Il medico tastandomi mi ha riferito che la peristalsi è presente ma io continuo a essere stitico. Se così fosse, è reversibile?
Ho assunto per due settimana lassativi a base prima di Lattulosio e poi di Macrogol, hanno migliorato la stipsi ma mi hanno fatto tornare il mal di stomaco peggio di prima, li devo interrompere.

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Colon narcotizzato, tesi fantasiosa.
Torni a controllo dal gastroenterologo.
Via web non posso aiutarla .
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente
Sono stato dal gastroenterologo che mi ha detto che per la stipsi bisogna solo aspettare e vedere come va, dandomi intanto il levopraid e un lassativo.

Ho notato inoltre che da quel giorno dove ho assunto le sostanze e mi hanno somministrato gli oppiacei ho delle disfunzioni erettili e produco pochissimo sperma, ancora adesso a distanza di un mese.

Credo che tutti questi fattori siano collegati e che le sostanze assunte abbiano cambiato qualcosa nel mio corpo.
Sono il primo a cui capita o e già successo? Quanto ci vorrà per tornare come prima secondo lei?

Grazie dottore

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Una sola assunzione non provoca danni permanenti.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8] dopo  
Utente
Stavo pensando se questa stipsi persistente potesse essere causata dagli ppi (esomeprazolo 40mg) che sto assumendo da oramai un mese. Ho letto che la stitichezza è uno degli effetti collaterali possibili...

[#9]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
In genere provocano diarrea.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#10] dopo  
Utente
Gentile dottore.
La aggiorno sulla mia situazione.
La stipsi piano piano sta migliorando, anche se non come prima. Una volta interrotta la terapia con ppi mi è però tornato il mal di stomaco. Oramai sono due mesi che ce l'ho, ho dolori e bruciori quasi costanti. Prenoterò una gastroscopia dopo le feste. Crede che oramai la mia gastrite sia diventata cronica? Dovrei ricominciare a prendere l'esomperazolo o aspettare che passi da sola?

[#11]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Faccia una visita: via web non posso aiutarla!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#12] dopo  
Utente
Buongiorno dottore, ho appena effettuato gastroscopia in quanto continuavo ad avere dolori e bruciore di stomaco.
Le riporto i risultati:

ESOFAGO: regolare per calibro e decorso. Mucosa indenne da lesioni. Cardias in sede, ipocontinente. In sede sovragiunzionale si osservano due strie erosive non confulenti <5 mm.

STOMACO: pareti disentibili, pliche appianabili, abbondante ristagno biliare. Mucosa di fondo, corpo ed antro rosea e priva di lesioni. Si eseguono biopsie in antro per ricerca H. Pylori. Piloro pervio.

DUODENO: bulbo distensibile, mucosa rosea e priva di lesioni. Seconda porzione regolare.

CONCLUSIONI:
- IPOCONTINENZA CARDIALE
- ESOFAGITE PEPTICA DI GRADO A SEC. LOS ANGELES

In attesa di Istologico,
Si consiglia Esomeprazolo 40mg 1co al mattina a digiuno per 4 settimane e Esoxx one 1 bust. dopo colazione, pranzo e prima di coricarsi per 15 giorni.

Dall'ospedale mi hanno dimesso dicendomi che ho la GERD e che quella non si cura, ma solo tenere sotto controllo. Comunque mi hanno rassicurato dicendomi che non è nulla di grave.
Lei cosa ne pensa?
Come mai c'è tutto questo ristagno biliare nello stomaco?

[#13] dopo  
Utente
Inoltre volevo chiedere. E' possibile che sia proprio l'esomeprazolo, rallentando la digestione, a causare un eccessivo ristagno biliare nello stomaco? Questo spiegherebbe anche la stitichezza immagino.
In questo caso sarebbe un gatto che si morde la coda

[#14]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
1) i PPI, in genere, provocano diarrea
2) non credo che il PPI sia responsabile del ristagno biliare
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#15] dopo  
Utente
Buonasera dottori. Oggi ho ritirato listologico della edgs:
Lieve flogosi cronica inattiva in lembo di mucosa gastrica di tipo antrale.
Sto curando con esomeprazolo 40mg.
Non vado praticamente più in bagno oramai, una volta ogni 6 giorni al massimo. Sono molto gonfio. Ho provato qualunque tipo di lassativo ma mi irritano lo stomaco e peggiorano il reflusso. Senna, movicol, psillio ecc.
La gastrite antrale può essere causa della stipsi?
Come mi dovrei muovere secondo lei?

[#16]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La gastrite non c'entra.
Occorre eseguire una serie di esami.
Si rivolga ad un centro specializzato ( es. Clinica universitaria)
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia