Utente
Buongiorno,
mi chiamo Gianni e vi scrivo dalla provincia di Lecce. Mio fratello di 32 anni è un soggetto molto ansioso e, da circa 5 mesi, sta avendo disturbi del metabolismo. Dopo aver mangiato avverte dolore all'addome e una serie di sintomi che variano dalla cefalea alla difficoltà di concentrazione. E' stato sottoposto a molteplici visite specialistiche ma in nessun caso è stata confermata una patologia definitiva. In seguito a delle ricerche ed essendo ormai sfiduciato, sentendosi sempre peggio e non avendo avuto una terapia da seguire, ha deciso di sottoporsi a dei test per scongiurare alcune patologie che causano i sintomi che presenta. Ha eseguito così un test per la candida intestinale risultato positivo ed un test per l'helicobacter anch'esso positivo. I sintomi causati dalla candida intestinale sembrano interessare anche la psiche, rendendo il soggetto confuso, depresso e creandogli un'incapacità di reagire alle difficoltà. Inoltre continua a perdere peso e a deprimersi giorno dopo giorno. Ha provato a modificare la dieta assumendo solo alimenti privi di glutine e lattosio ma il risultato non è stato quello desiderato. Tutte le visite a cui si è sottoposto non hanno intercettato una terapia adatta al trattamento di una specifica patologia ed i medici hanno solo ragionato per esclusione.
Potreste gentilmente aiutarmi? Non so più cosa fare. Siamo disposti anche a partire per eseguire esami più specifici, ciò che importa è riuscire a trovare la patologia e la cura adatta.
Vi ringrazio anticipatamente.

Distinti saluti

Gianni

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
1 l' HP si cura, è stato fatto?
2 come è stata fatta diagnosi di candida intestinale?
3 è stata fatta una valutazione psichiatrica?
Resto a sua disposizione.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Buonasera Dottore e grazie per la celere risposta.
L'HP è stata curata con Pylera, è stato eseguito nuovamente l'esame ed è risultato negativo. Potrebbe però trattarsi di un falso negativo poiché è stato eseguito poco dopo l'interruzione della terapia. La candida intestinale è stata diagnosticata tramite coprocoltura. La valutazione psichiatrica non è stata mai valutata ma gli sono state suggerite alcune terapie per regolare lo stato d'ansia costante.
Tra i sintomi che presenta sono presenti:
- Confusione mentale
- Insonnia
- Meteorismo
- Sensazione di fame dopo aver mangiato abbondantemente (a volte)
- Feci con presenza di cibo in pezzi
- Perdita di peso
- Prurito anale
Abbiamo a disposizione le copie degli esiti delle analisi effettuate, uno dei quali presenta gli eosinofili con un valore doppio al massimo previsto (8%).
Se desidera valutare più approfonditamente posso inoltrarglieli via mail.

Grazie ancora per la disponibilità e la gentilezza dimostrata.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
1) i pezzi di cibo nelle feci sono dovuti ESCLUSIVAMENTE a masticazione frettolosa ed incompleta.
2) gli eosinofili aumentati indicano, in prima ipotesi, allergia.
3) la presenza di candida non necessariamente è sinonimo di malattia.

Suo fratello ha diarrea?
Se si, quante evacuazione al giorno?
Evacua mai di notte?
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Buonasera dottore, sono il fratello di Gianni, l'interessato...La ringrazio per la disponibilità per primo e volevo dirle che ora non ho diarrea. Ma l'ho avuta per una ventina di giorni un mese fa con la frequenza di 1-2 volte max. Le feci non sempre erano del tutto liquide ma si alternano a feci non formate... è stato in questa fase che ho perso 7 kg. Dopo questo ho fatto una dieta senza glutine e lattosio e ho preso delle bustine per la diarrea accompagnata da integratori probiotici. È andata meglio e ora le ho sospese dal 23 ottobre. Prendo dei probiotici dall'inizio di questi eventi.
Come terapia per la candida intestinale mi hanno prescritto inizialmente una dieta che elimina anche i prodotti senza glutine e mangio solo riso integrale,legumi, verdure, frutta e gallette di riso con la marmellata. Carne bianca e pesce. Inizialmente mi hanno prescritto una cura fatta da supposte:"EXMYKEHL D3" da prendere 3 volte a settimana per dieci supposte e dei probiotici: "ENTERELLE" 2 capsule al giorno per 10 giorni. Le supposte le ho fatte per 4 somministrazioni e poi l'ho sospese per fare una cura consigliata dal mio medico curante con "ELAZOR 200". Al momento ne ho presa solo 1. Domani dovrò prendere la seconda e tra 3 giorni la terza.

[#5] dopo  
Utente
Premetto che soffro da candida da 10 anni ma l'hanno trattata sempre locale. È da un anno più o meno che ho il prurito anale e solo ora hanno cominciato a trattarla con dei medicinali per via orale..non so più che fare e quale terapia seguire...ora sto perdendo ancora peso anche se un po più lentamente...ma forse sarà l'alimentazione...non so..se lo ritiene opportuno le posso mandare gli esami che ho fatto così magari ha un quadro più chiaro .

[#6]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Meglio la cura del suo medico!
In ogni caso non credo che la candida abbia alcuna colpa.
Ha fatto mai il dosaggio della calprotectina fecale?
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#7] dopo  
Utente
Sì. Il valore era 50

[#8]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Nornale
Credo che debba affidarsi ad un bravo gastroenterologo per rivalutare la situazione.
Probabile che non abbia nulla più che un intestino irritabile
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#9] dopo  
Utente
Infatti da anni che mi hanno diagnosticato il colon irritabile.la cosa che mi preoccupa molto è il fatto di aver perso tanti chilo in così poco tempo.non capisco l'associazione del prurito anale con il colon irritabile .se invece fosse la candida dopo aver preso 4supposte e una pastiglia mi aspettavo di stare meglio.

[#10]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non credo che la candida abbia colpe
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#11] dopo  
Utente
E a che cosa può essere legato?

[#12]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Le ho gia detto intestino irritabile
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#13] dopo  
Utente
E si possono perdere tanti chili in un mese? Si potrebbero fare accertamenti per la tenia?

[#14]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Mangia carne cruda?
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#15] dopo  
Utente
La verità è successo episodio che abbiamomangiatoun maiale allevatoda noi e cotto da noi che però era del tutto cotto.sOno stato 3 giorni con diarrea e da lì ho iniziato ad vere disturbi periodici fino a quei 20 giorni consegitivi di diarrea .oltre a questo mangiavo anche pesce crudo.

[#16]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Il pesce non c'entra .
Se il maiale era cotto......
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#17] dopo  
Utente
Scusi ho sbagliato a scrivere..non era del tutto cotto...

[#18] dopo  
Utente
Dimenticavo...ho anche problemi di prostatite...

[#19]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Allora faccia un parassitologico delle feci.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#20] dopo  
Utente
Fatto. Ma è uscito negativo...avevo letto che serviva fare
-Anticorpi anti cisticercosi