Utente 530XXX
Buongiorno... Volevo un parere per un problema che mi affligge.
A settembre ho avuto una brutta reazione allergica all ibuprofene e ho preso tantissimo cortisone dopo circa un mese ho avuto la polmonite e ho fatto tantissimo antibiotico senza prendere fermenti lattici.
Da allora sono iniziati i miei problemi d stomaco prima un fortissimo reflusso curato con esomeprazolo ma non Ha portato grandi benefici.. Adesso da circa un mese o poco più Ho problemi di digestione mi sento sempre stanca e ho dolori alle articolazioni giramenti di testa e diarrea(feci non formate) e filamenti bianchi nelle feci.
Da ottobre ho avuto delle recidive della candida che ho curato solo localmente.il mio medico non da peso alla questione candida.
Cosa potrei fare? Ho paura di avere una candidosi sistemica a causa del mio sistema immunitario che è provato... In tutto questo ho scoperto d avere un allergia agli acari e l ige sono a 400 le altre analisi erano tutte nella norma tranne la ves a 21

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

24% attività
16% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
La prima cosa che deve fare è un esame completo delle feci, eventualmente completato con la coprocoltura. Poi. se crede, mi mandi l' esito dell' esame.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente 530XXX

Salve sono stata dal gastroenterologo ieri e non ha dato peso alle feci però di mia iniziativa ieri mattina ho fatto esame completo micetti e parassiti.
Il gastroenterologo mi ha prospettato scenari un po' catastrofici x il mio reflusso perché mi ha detto che il reflusso che non passa con lesomeoprazolo e grave.

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

24% attività
16% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Prima di dire che la situazione è grave, bisognerebbe fare una diagnosi precisa e questa si può fare solo con una gastroscopia. Poi, la terapia può essere variata, ricorrendo ad altri farmaci inibitori dell' acidità( e magari a dosi diverse ) e ai prodotti non farmacologici, come quelli a base di alginato. Poi, se crede, ne riparliamo.
Prof. alberto tittobello