Utente 473XXX
Buongiorno, tra qualche mese compio 20 anni e da 5 anni ho l'insopportabile stimolo di grattarmi praticamente in tutto il corpo, capita in ogni momento dell'anno e del giorno, per cui la pelle da sana diventa ricoperta di graffi e ovviamente si arrossa. Se non mi grattassi sarebbe una pelle perfettamente normale. Solo per una settimana, nel 2015, mentre ero in vacanza senza stress, ho smesso di grattarmi, ovvero il problema si è risolto. Grattando via strati di pelle, questa è più sensibile, tira e quindi prude. Ho già appurato che non si tratti di allergie, intolleranze, detergenti aggressivi o altri agenti esterni. Sembra evidente che sia causato dallo stress, ma non ne posso essere pienamente sicura, i dermatologi che ho visto non hanno capito cosa io abbia. Per cui intendo rivolgermi a qualche psicoterapeuta. Secondo voi è la scelta giusta? Di che indirizzo dovrebbe essere lo psicoterapeuta da cui andare? Cognitivo comportamentale...?
Grazie

[#1]  
Dr. Armando De Vincentiis

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
MARTINA FRANCA (TA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
ottima la scelta di uno psicoterapeuta, ma sarebbe opportuno anche un consulto psichiatrico. probabilmente dovranno essere trattate sotto questo aspetto le sue azioni che sembrano delle vere e proprie compulsioni.
legga questo
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/5399-compulsioni-la-trappola-dei-rituali.html
Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it
https://www.facebook.com/groups/316311005059257/?ref=bookmarks

[#2] dopo  
Utente 473XXX

In questo lasso di tempo ho provato ad andare da due psicologi ma hanno detto che il fatto che sia un problema di natura psicologica è solo un'ipotesi anche per loro, durante le sedute si parla della mia vita, dei miei problemi, ma è come non fare nulla!
L'olio di Neem toglie un po' il prurito ma solo la notte, quindi complessivamente mi gratto ancora e gli effetti sono visibili...
Vorrei capire una volta per tutte che cos'ho, dal momento in cui in malattie cutanee quali dermatite atopica o altre, appaiono lesioni sulla pelle e da quelle parte il prurito, non come nel mio caso in cui inizialmente la pelle è sana, poi mi prude e io la distruggo. Non ho bollicine, macchie o altro, solo segni di grattamento cioè graffi, lacerazioni e naturalmente rossore. Questo i dermatologi non lo afferrano, pensano che siano delle lesioni che appaiono sulla mia pelle a darmi prurito.
Potrei sì provare con uno psichiatra, ma è possibile che anche questo specialista mi dica "Non si sa, è possibile che sia scatenato da cause psicologiche come non lo sia", e quindi non servire a nulla... sono distrutta