Utente
Salve volevo delle delucidazioni riguardo il referto di una colonscopia da me effettuata, in seguito a disturbi intestinali, innalzamento VES, PCR e CALPROTECTINA FECALE. Il referto è il seguente:
"A carico del canale anale presenza di noduli emorroidari congesti e rivestiti da mucosa erosa. Assenza di lesioni a carico del retto e di tutto il grosso intestino fino al cieco ove si osservano alcune piccole salienze mucose biancastre. Ileoscopia retrogada: evidenzia di salienze mucose di aspetto polipoide che conferiscono al viscere aspetto granuloso. Si praticano prelievi bioptici multipli a carico dell'ileo, colon destro e colon sinistro. Conclusioni: Emorroidi. Ileite cronica. Colonpatia aspecifica in attesa di istologia. "
Il mio dubbio e la mia paura riguardano principalmente:1)l'ileite cronica in quanto cercando su internet si appura che si tratta quasi sicuramente del morbo di crohn, io ora volevo sapere se realmente è gia crohn oppure è necessario aspettare il risultato istologico per averne una conferma sicura;2)cosa significa salienze mucose di aspetto polipoide che conferiscono al viscere aspetto granuloso, che sono presenti dei polipi? o c'è possibilità di una comparsa di polipi in futuro? Grazie mille spero vivamente in una vostra risposta.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Nessuna patologia di rilievo. Le salienze di tipo granuloso rappresentano verosimilmente un'iperplasia linfatica. Attenda con tranquillità l'istologia.


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Speravo vivamente che mi rispondesse proprio lei dottore. I miei problemi sono iniziati da inizio luglio con alternanza di stipisi e diarrea(muco presente, sangue mai e esame sangue occulto assente) . Ho 24 anni e ho effettuato prima le analisi con quei 3 valori sballati poi ho seguito una cura (sono in cura presso un gastroenterologo) ho ripetuto le analisi ma nulla. Oggi ho fatto la colon. Da 2 mesi soffro di attacchi di panico, ansia e pianto per paura di patologie gravi, in famiglia ho avuto diversi lutti gravi per tumori e patologie degenerative. Quindi il crohn si può escludere tranquillamente gia senza risultato istologico? Mi scuso per la prolissità e per essere ripetitivo ma sto vivendo una situazione per me infernale non riesco nemmeno a concentrarmi piu sui miei studi universitari. Un'altra cosa per iperplasia linfatica lei cosa intende, cioè un qualcosa che si avvicina alla neoplasia?

[#3] dopo  
Utente
Spero ancora in una sua risposta dottore. Grazie mille.

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Niente crohn e niente patologie maligne.

Si tranquillizzi.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente
Grazie mille dottore non sa quanta felicità mi stiano procurando queste sue parole. Se non sono di disturbo le volevo anche riferire che nelle prime analisi svolte complete (in quanto le succesive 2 analisi sono state svolte soltanto per i valori di VES PCR e CALPROTECTINA) era uscita anche l'albumina un pò bassa con questi valori: 49% con valori di riferimento:55,8-66,1, il gastroenterologo con cui sono in cura (è lo stesso dottore che mi ha svolto anche la colonscopia) non gli ha dato troppo importanza, l'ho rilevata io diciamo successivamente riguardando le analisi. Le chiedo se questo valore di albumina può essere di importanza rilevante e connesso all'infiammazione intestinale. Inoltre aggiungo che io diciamo non ho mai sofferto di diarrea persistente l'ultimo episodio risale a circa 15 giorni, il sintomo principale che io ho accuso è la stitichezza (ed è la causa scatenante che mi ha portato a rivolgermi al gastroenterologo in quanto non ne ho mai sofferto anzi) e la sensazione di svuotamento incompleto, cosa di cui soffro tutt'ora in particolare al mattino, sensazione che ho quando mi alzo dopo la prima evacuazione e a volte vado di nuovo in bagno dopo 5-10 minuti e mi sento completamente libero altre volte invece non riesco ad evacuare(le feci a volte sono ben formate e a volte molli non ben formate ma diciamo che la dissenteria non è mai giornaliera). Il giorno 11 ritirerò i risultati bioptici posso postarglieli per avere un suo parere se non disturbo? La ringrazio nuovamente dottore per la sua enorme disponibilità. Grazie infinitamente.

[#6] dopo  
Utente
Buonasera dottore, le volevo chiedere un ulteriore cosa se non sono di disturbo. Per quanto la mia profonda ignoranza medica possa essere grande, le volevo chiedere quale aspetto in particolare del referto della colonscopia la induce già dall'escludere il crohn senza risultati istologici. E' lecito dunque affermare che nel referto in particolare nelle conclusioni l'affermazione "ileite cronica" sia più una "licenza poetica" del mio gastroenterologo? oppure l'ileite cronica può essere provocata anche da patologie diverse dal Crohn? Mi scuso per l'ulteriore disturbo e le auguro buon lavoro.

[#7] dopo  
Utente
Spero ancora in una sua risposta dottore. Grazie mille.

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ribadisco, non ha segni clinici ed endoscopici di Crohn, bensì ha una sintomatologia da colon irritabile
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente
Gazie mille dottore per la risposta. In settimana avrò le risposte dei prelievi bioptici e gliele comunicherò se non sarà per lei un fastidio, le auguro ancora buon lavoro.

[#10]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Bene, a risentirci.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#11] dopo  
Utente
Dottore salve, mi scuso per l'orario del messaggio ma ho urgenza di parlarle. Sto scrivendo questo messaggio nella notte di lunedi. Nella mattinata di domenica sono andato in bagno e nel defecare ho avvertito dolore in quanto le feci all'inizio della defecazione si sono rivelate abbastanza dure e dolorose e ho finito l'atto, con sensazione finalmente di svuotamento completo. Ho guardato poi successivamente le feci notando che erano di consistenza normale e che all'inizio la parte che mi aveva fatto male era di colore marrone normale ed erano dure, mentre il restante era più chiaro simil argilla e alcune parti risultavano delle macchie di sangue rosso vivo e anche nel pulirmi la carta è risultata macchiata. Durante la giornata ho poi defecato di nuovo dopo 3 ore dal pranzo, poco ma normale di consistenza normale e non c'era presenza di sangue. La sera poi verso le 2 di notte ho avuto di nuovo esigenza di andare in bagno stavolta le feci erano un pò molle e non proprio ben formate e anche lì non c'era presenza di sangue, il problema è giunto dopo. Verso le 2:40 ho avuto un forte stimolo di andare in bagno (quantità poco) però era diarrea, non proprio liquida ma semiliquida con evidente presenza di sangue (non era poco ma neanche molto) rosso vivo. Dopo neanche 10 minuti sono andato di nuovo in bagno e stavolta era dissenteria con feci liquide proprio ma senza sangue visibile. E' la prima volta che ho fatto sangue visibile da quando sto soffrendo di problemi intestinali, dolori addominali durante la giornata non ne ho avuti solo lo stimolo di andare in bagno. Può essere dovuto ai noduli emorroidari? o qualche patologia quindi come Crohn o Rettocolite ulcerosa? Il fatto che poi lo abbia fatto in concomitanza di diarrea mi preoccupa non poco. Grazie mille e mi scuso ancora per il disturbo.

[#12]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Penso ai noduli emorroidari.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#13] dopo  
Utente
Grazie mille dottore, a risentirci.

[#14] dopo  
Utente
Dottore salve e buon giorno. Ho ritirato in giornata i reperti istologici, glie ne riporto i risultati.
Sede del prelievo:
Colon-Biopsia endoscopica:
1)Ileo
2)Colon destro
3)Colon sinistro.
Quadro macroscopico
1)Tre frammenti
2)Quattro frammenti
3)Quattro frammenti
DIAGNOSI
1) Frammenti di mucosa ileale sede di flogosi cronica. Presenza di alcuni follicoli linfoidi con modificazioni di tipo iperplastico.
2)-3) Frammenti di mucosa tipo grosso intestino sede di edema della tonaca propria e flogosi cronica.
Reperto istologico riferibile a colite cronica non specifica.
Quando ho ritirato il reperto il gastroenterologo che mi ha in cura non c'era però sul foglio come cura mi ha conisgliato Mesalazina 800 x 2 volte al giorno x 30 giorni e ha lasciato detto che dobbiamo rivederci a fine cura. Se non le dispiace dottore io avrei alcune domande da farle:
1) Si possono escludere ora al 100% malattie come il Crohn e la rettocolite ulcerosa?oppure la definizione di colite cronica aspecifica è sinonimo di una di queste due malattie?
2) Questo reperto istologico è un preludio di un possibile sviluppo in futuro di una della patologie già sopra menzionate?
3) Dal colon ho capito che è una colite aspecifica mentre all'ileo non è specificata bene la patologia, è un ileite cronica o potrebbe trattarsi ancora di crohn? oppure è causata stessa dalla colite aspecifica?
4) questa colite cronica aspecifica è identificabile con la sindrome del colon irritabile? o sono due patologie diverse?.
5)c'è una maggiore possibilità come comportano crohn ed rcu di sviluppare cancro al colon con la colite cronica aspecifica?
La pregherei se è possibile di potermi rispondere alle singole domande se non è un disturbo, so di essere ripetitivo ma sono molto ansioso e ipocondriaco. Grazie mille per la sua attenzione e le auguro nuovamente buon lavoro.

[#15]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Le rispondo in modo categorico. Non ha nulla e non rischia alcuna evoluzione. La colite cronica specifica è, appunto, un elemento aspecifico che troviamo nell'80% delle biopsie.

Non ci pensi
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#16] dopo  
Utente
Dottore intanto la ringrazio, come sempre lei è gentilissimo e disponibilissimo, soprattuto le sue parole mi hanno calmato parecchio visto che oggi non ho potuto parlare con il mio gastroenterologo. Le volevo chiedere soltanto una delucidazione perché non ho ben capito le sue parole e me ne scuso molto, lei quando dice colite cronica specifica non fa riferimento a una malattie infiammatoria intestinale cronica come Crohn ed RCU? oppure da come mi sembra di aver capito lei indica che la colite cronica specifica alla fine viene considerato un elemento aspecifico (quindi diverso da Crohn ed RCU) come nel mio caso e quindi associabile a una sindrome di colon irritabile? Poi le volevo chiedere se dal risultato istologico la mia è una colite aspecifica o colite indeterminata? in quanto ho saputo che nel primo caso rimangono sempre tali mentre nel secondo caso mutano in Crohn o RCU.

[#17]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non ci siamo capiti. La colite cronica aspecifica non è una patologia e non ha niente a che fare con le malattie che ha elencato. Si tratta solo della normale irritazione mucosa senza alcuna clinica o evoluzione.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#18] dopo  
Utente
La ringrazio dottore come sempre è stato sia esauriente che disponibilissimo. Un'ultima cosa io so che lei e gli altri medici di questo sito non potete dare indicazioni su terapie e cure mediche da seguire, le volevo soltanto chiedere se condivide o meno la terapia che mi ha dato il mio gastroenterologo, ovvero Mesalazina800mg due volte al giorno per 30 giorni. Inoltre leggendo i post sempre di questo sito dove lei è intervenuto lei spesso parla della SIBO, io il breath test del lattulosio non l'ho fatto e neanche quelli delle altre intolleranze alimentari (celiachia ecc), anche se però spesso e volentieri quando mangio latticini o prodotto caseari ho poi scariche di diarrea (ci tengo a precisare che ho riferito al mio gastroenterologo questo disturbo verso i latticini), in passato non capitava sempre ma spesso, in questo periodo che ho questi problemi è capitato sempre infatti sono circa due mesi che li evito tranne il parmigiano (che mangio sempre in piccole dosi) con il quale ho riscontrato non avere problemi. Le chiedevo nel caso se la Mesalazina sarebbe indicata anche per un eventuale SIBO presente nel mio intestino.

[#19]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non condivido la terapia e la mesalazina non è indicata per la SIBO
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#20] dopo  
Utente
Ho capito. Io lo so che lei non può dare alcun indicazione terapeutica né altro, però le chiedo lo stesso diciamo lei come "agirebbe"?

[#21]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Eseguirei in Breath test al lattosio
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#22] dopo  
Utente
Ho capito. Dottore mi scusi un altra domanda, oggi mi sono recato presso il mio medico di famiglia. Anche lui ha confermato che non è ne Crohn ne RCU e ne tantomeno c'è rischio di svilupparla in futuro in quanto mi ha spiegato la differenza tra colite cronica aspecifica e colite indeterminata ed era d'accordo con la terapia del gastroenterologo e mi ha prescritto come farmaco con la mesalazina Pentacol 800 mg. Acquistato il farmaco ho letto sul foglio illustrativo che tale farmaco è indicato, per l'appunto, per il Crohn, per la RCU e per le IBDU, ho scoperto cercando su internet che le IBDU sono le colite indeterminate, ovvero quelle che non si sa se sono Crohn o RCU. Ora mi chiedo, se per l'appunto anche il mio medico di famiglia come lei dottor Cosentino, ha affermato che non ho nessuna patologia/malattia infiammatoria cronica intestinale perché è d'accordo con il mio gastroenterologo che mi ha prescritto la mesalazina (terapia la quale lei appunto non condivide)? Forse il mio gastroenterologo sospetta una delle due già citate malattie? O la mesalazina e qui chiedo più nello specifico a lei può essere usata anche in patologie o in caso di coliti come la mia? Ci tengo a precisare che non ho avuto ancora modo né di parlare di persona né in nessun altro modo con il mio gastroenterologo.

[#23]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
No. La mesalazina non ha alcuna indicazione in lei.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#24] dopo  
Utente
Dottore Buonasera, le volevo chiedere alcuni chiarimenti. Innanzitutto le volevo dire che ieri sera dopo l'assunzione del Pentacol800mg ho avvertito una moderata cefalea e ho dovuto assumere un moment act per placarla, e stamattina non l'ho presa in quanto ho visto che la cefalea è presente tra gli effetti indesiderati, in più ho contattato il mio medico di famiglia e lo vedrò domani pomeriggio per parlare con lui sia per la terapia che mi ha dato il gastroenterologo sia di un eventuale SIBO. Ora le chiedo più specificamente a lei se il mio quadro clinico tra analisi, ovvero VES,PCR e CALPROTECTINA alte, referto colonscopia e referto istologico dei prelievi bioptici della colonscopia (che ho riportato nei post precedenti) possono corrispondere a un eventuale SIBO. In particolare se la SIBO comporta un innalzamento per i valori di VES PCR e calprotectina che ora gli riporto in quanto non l'ho mai fatto. Prime analisi: VES:30,75; PCR:2,42 mg/dl ; CALPROTECTINA:216mg/kg. Seconde analisi:(queste furono effettuate dopo la cura del mio gastroenterologo che consisteva in Debridat150mg x 3 volte al giorno, Laxacol 800 x 3 volte al giorno e 1 bustina di Idracol 100 bch una volta al giorno, il tutto per 30 giorni):VES 23,50 ;PCR:1,55 mg/dl ;CALPROTECTINA:79,7 mg/kg. Terze analisi (queste furono fatte dopo 11 giorni la fine della suddetta cura):VES:26,75 ;PCR:1,83 mg/dl ; CALPROTECTINA:167mg/kg. Mi scuso per la prolissità e le auguro di nuovo buon lavoro. Grazie mille.

[#25] dopo  
Utente
Spero ancora in una sua risposta dottore. Grazie mille.

[#26] dopo  
Utente
Dottore, salve, buonasera la volevo aggiornare su un episodio. Purtroppo siccome sia il mio medico di famiglia che il mio gastroenerologo hanno confermato che per loro la terapia giusta è quella della melasazina non mi rimaneva altro che eseguire la loro terapia. Nella giornata di Giovedi sera ho assunto il primo pentacol. Venerdi sera sono andato in bagno ovviamente stitico e non molto però di consistenza buona e normale (non molle ne dissenteria) e siccome ogni volta io controllo le feci ho notato, spaventandomi non poco, una macchia bianca enorme sulla superficie delle feci con pezzettini rosa dentro, ho collegato subito che fosse il pentacol non so se non assimilato o non sciolto tant'è che ho preso una compressa di pentacol e l'ho spaccata col coltello a metà e ho notato che sia il contenuto della compressa che l'involucro rosa intorno corrispondevano alle caratteristiche di quella macchia. L'ho detto ieri pomeriggio (sabato) al mio medico di famiglia sia per la cefalea (cosa che gli ho narrato nel post prima di questo) sia l'episodio delle feci, lui mi ha detto che può capitare (nel frattempo io nella giornata di venerdi x via della cefalea non avevo assunto nessun altro pentacol) e che per vedere se accadeva di nuovo dovevo provare a prenderne ancora un altro cosa che ho fatto nella serata di sabato verso le 18. Tornato a casa verso le 2 di notte sono subito andato in bagno e stavolta la quantità era grande però feci molto molli non formate (nessuna parte liquida però) , ho notato che innanzitutto avevano un colore tendente un po al verde e che all'interno c'erano proprio dei pezzettini di colore verde chiaro (io in questi giorni anzi 2 mesi sto evitando le verdure perchè mi provocano dissenteria e gonfiore) ma soprattuto ho trovato la compressa di pentacol interamente intatta così come l'avevo assunta. Nella giornata di oggi (domenica) sono andato in bagno nuovamente una volta sola e la consistenza e il colore erano ottimi perfetti solo che come quantità era poca. Volevo chiederle cosa potrebbe essere la causa di questi episodio, sia per le feci verdi sia per i pentacol non assimilati/sciolti?. Spero che mi risponda mi scuso per il disturbo e buon lavoro.

[#27]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Come dicevo non concordo sulla terapia in atto e ad ogni modo può succedere di eliminare il farmaco intero. Le feci verdi non sono patologiche
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#28] dopo  
Utente
La ringrazio molto per la risposta dottore. Ieri sono riuscito a parlare col mio gel e gli ho esposto i miei problemi coi latticini e una possibile presenza di intolleranza e di una SIBO, e lui mi ha riferito che è possibile ma vuole prima farmi fare un mese di pentacol da 2 volte al dì soprattuto per fare abbassare i valori di VES, PCR e calprotectina e che questo farmaco è vero si che viene usato per Crohn e RCU ma è anche indicato per le infiammazioni generali dell'intestino come la mia, infiammazione che secondo lui dovrebbe regredire da sola in quanto è una classica colite acuta da colon irritabile, e che al fine di questo mese di terapia possiamo considerare ed effettuare il breath test al lattosio. Mi ha raccomandato anche di non stressarmi troppo e di non pensarci troppo visto che non è una patologia estremamente grave o severa, mi ha detto anche di essere io il giudice della mia dieta in quanto solo io posso stabilire con quali alimenti mi sento bene e quali mi fanno più male anche se lui non mi ha vietato di mangiare nulla. Effettivamente eliminando legumi verdure frutta e cibi con lattosio mi sento molto molto meglio. L'unica mia perplessità e qui chiedo nello specifico a lei, alla fine di questo mese di terapia col pentacol devo aspettare un lasso di tempo prima di effettuare il breath test al fine di non alterarne i risultati? o posso farlo tranquillamente appena finito il ciclo di terapia?

[#29] dopo  
Utente
Spero ancora in una sua risposta dottore. Grazie mille.

[#30]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non so cosa dirle. Ha un gastroenterologo che non la pensa come me ed io non posso seguirla via web.

Ribadisco: lei ha solo bisogno di mettere ordine nella sua dieta

Per il BT al lattosio deve chiede al Centro quali sono le precauzioni per fare il test


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#31] dopo  
Utente
Ho capito dottore, come sempre la ringrazio per la sua disponibilità. Capisco che via web purtroppo lei non può attuarmi nessuna terapia. Farò il mese di pentacol dopodiché effettuerò il breath test al lattosio sia per l'intolleranza che per la SIBO, sperando nel frattempo non mi chiudano il post, nel caso dovesse accadere ne aprirò un altro pubblicandone i risultati sperando che mi risponda sempre lei dottore, in quanto è stato l'unico che mi ha prestato attenzione. Per quanto riguardo il fatto che il mio gel pensi che questa infiammazione regredirà da sola, lei concorda su questo aspetto? Grazie mille ancora dottore.

[#32]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Riporto quanto ho detto nel post # 17

>>Non ci siamo capiti. La colite cronica aspecifica non è una patologia e non ha niente a che fare con le malattie che ha elencato. Si tratta solo della normale irritazione mucosa senza alcuna clinica o evoluzione.<<

Pr cui non ha necessità di terapia.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#33] dopo  
Utente
Va benissimo, mi scuso per la prolissità di alcuni post e mi scuso anche se qualche volta non ho ben compreso le sue risposte e sono stato ripetitivo, spero di non averla disturbata troppo. Spero il post non venga chiuso, e spero di risentirla per una sua opinione dopo i risultati del breath test che svolgerò a ottobre. E' stato un enorme piacere scoprire la sua persona su questo sito e la ringrazio per l'ennesima volta infinitamente sia per la sua competenza sia per l'enorme disponibilità che ha avuto verso di me, soprattuto all'inizio quando grazie a lei non ho avuto più attacchi di panico e ipocondriaci. Le auguro buon lavoro dottore. A risentirci.

[#34]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Bene. Auguroni
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#35] dopo  
Utente
Dottore salve mi scuso per l ulteriore disturbo, ma in questi giorni mi è sorto un dubbio purtroppo la mia ipocondria non ha fine. Se come confermato dalla colonscopia, dal risultato istologico dei prelievi bioptci, dal mio medico di famiglia, dal mio gel e poi anche da lei, io non soffro di malattie infiammatorie croniche intestinali come Crohn e RCU allora come mai io ho questi valori (indicati nel post #24) così alti di VES, PCR e calprotectina? Cioè una colite aspecifica come la mia può portare a questi livelli così alti anche perché è da inizio luglio che io ho questi valori così alti? Mi scuso per il disturbo, purtroppo la mente gira e rigira mi porta sempre a pensare a queste patologie spero che mi risponda a queste due domande specifiche.

[#36] dopo  
Utente
Spero ancora in una sua risposta dottore. Grazie mille.

[#37]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non sono valori poi così alti. Si tranquillizzi
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#38] dopo  
Utente
Grazie sempre per la sua disponibilità dottore. Dunque seppur non siano così alti, sono comunque dovuti alla mia colite cronica aspecifica?

[#39]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non penso
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#40] dopo  
Utente
Ah, pensavo fossero dovuti alla mia colite aspecifica soprattutto visto il fatto che oltre la VES e la PCR anche la calprotectina era alta. Da cosa potrebbero derivare visto che Crohn e RCU sono stati esclusi da colonscopia e prelievi bioptici?

[#41]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Credo ci si stia preoccupando troppo....
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#42] dopo  
Utente
Ha ragione dottore, purtroppo è da 2 mesi da quando ho iniziato ad avvertire i sintomi che l ansia mi sta divorando, provo a non pensarci ma alla fine mi capita sempre di farlo e di trovare il minimo capello o dubbio su ogni cosa, sbaglio anche perché mi metto a cercare su internet cose che possono essere simili alla mia situazione. Comunque sia non so se può essere di aiuto ma da circa 2 anni ovvero da novembre 2017 che ho anche una verruca sul pollice della mano destra, purtroppo lo trascurata e ho iniziato a curarla solo a gennaio 2019, da allora fino a luglio ho fatto più di 15 crioterapie (bruciatura con azoto) , la verruca sembrava scomparsa ma è poi ritornata e dovrò fare il laser non so se può essere anche lei che ha aumentato VES e PCR.

[#43]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Credo che dobbiamo fermarci qui...
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#44] dopo  
Utente
Sì dottore ha ragione. Io ci provo a sforzarmi a non pensare e a non essere ipocondriaco ma perdo il controllo. Poi soprattutto sui dubbi il mio cervello lavora e vado in ansia, ho paura persino che il laboratorio che abbia fatto l esame istologico abbia potuto sbagliarlo. Purtroppo quella VES e quella PCR alta mi fanno stare in uno stato di ansia perenne sempre, e a volte mi vengono delle crisi di pianto spontanee che non riesco a controllare per paura di avere un tumore, un Crohn o un RCU. Proverò a non pensarci e a riprendere a concentrarmi soltanto sui miei studi universitari, lo avevo detto anche al mio medico di famiglia di queste mie reazioni ma lui ha detto che non devo pensarci e basta. Le auguro buon lavoro.

[#45] dopo  
Utente
Dottore mi scusi, nei post passati mi è sfuggito un altro dettaglio che ora ho notato riguardando le prime analisi del sangue complete che ho fatto il 16 luglio, ovvero che come valori alterati erano usciti anche:
GPT: 47 U/L (Rif 0-41).
Alfa-2 globuline 14,0% (Rif 7,1-11,8)
Beta-2 globuline 7,0% (Rif 3,2-6,6)
Gamma globuline 19,5% (Rif 11,1-18,8).
Non so se possono essere di significato clinico per qualcosa quindi lo chiedo a lei.

[#46] dopo  
Utente
Dottore Buongiorno le riporto degli episodi relativi al pentacol.
Lunedì 16 settembre sera inizio terapia
Martedì sera 17 settembre: piccolo pezzo non disciolto completamente soprattutto involucro più poche macchie bianche piccole sparse sulle feci.
Mercoledì notte 18 settembre: compressa quasi intera,inizio di scioglimento.
Giovedì mattina 19 settembre:feci perfette colore normale leggermente un po' scure consistenza perfetta e quantità abbondante, sensazione svuotamento completo, qualche piccole macchie bianche con pezzettini di involucro di compressa di pentacol.
Sabato mattina 21 settembre: feci molli formate seguite da feci molto molli non formate, compressa espulsa x intero.
Martedì mattina 24 settembre: pezzo di compressa non disciolto completamente quasi metà compressa molto molle.
Mercoledì pomeriggio 25 settembre: feci piccole un po filiformi, compressa quasi intera,inizio di scioglimento.
Giovedì inizio pomeriggio 26 settembre: feci poco formate molto molli no dissenteria, compressa quasi intera,inizio di scioglimento, molto morbida.
Ieri ho contattato il mio gel esponendogli gli episodi e gli ho chiesto il perché ma lui mi ha semplicemente risposto che è normale e che devo continuare ad assumere il pentacol. Volevo sapere da lei come mai mi accadono questi episodi di ritrovare il pentacol in vari modi nelle feci. Gentilmente potrebbe anche rispondermi al post #45. Mi scuso per il disturbo e le auguro buon lavoro.

[#47] dopo  
Utente
Dottore spero ancora in una sua risposta, per favore. Mi scuso per il disturbo. Grazie mille per l attenzione.

[#48] dopo  
Utente
Dottore Buonasera, mi scuso per il disturbo, spero che stavolta mi risponda. È da 5 giorni ormai che soffro di un fastidio tremendo che mi sta facendo vivere un inferno. Ho la sensazione costante di dover defecare, di svuotamento incompleto dopo la defecazione ( al mattino mi capita di andare in bagno dopo 10 20 minuti anche un ora devo andare di nuovo però faccio davvero pochissime feci piccole e filiformi) e pesantezza anale. Le feci sono ben formate e solide, solo che quasi sempre sono bicolori c'è una parte in cui sono marrone normale che sono molto dure e poi sono seguite da feci colore argilla marrone chiaro che sono normali cioè più morbide ma di consistenza giusta. A livello di quantità vado abbastanza abbondante, le feci superficialmente appaiono come fratturate a grappoli grumose però non sono rotte o non ben formate e non ho mai fatte sangue, mentre sto trovando spesso del muco. Sto soffrendo anche di gonfiore e meterosimo e a volte ho difficoltà a fare aria. Come posso fare per questo problema, ho parlato col mio gel ma mi ha detto che è normale di non pensarci e di continuare col pentacol. Per favore se può rispondermi ed aiutarmi le sarei infinitamente grato.

[#49] dopo  
Utente
Per favore dottore può rispondermi almeno all ultimo post, è una situazione veramente brutta anche perché è un fastidio costante tutto il giorno.

[#50] dopo  
Utente
Dottore buonasera, per favore potrebbe darmi un suo parere o una risposta al post #48, anche un suggerimento su un metodo di diagnosi, un consiglio un qualsiasi cosa sarebbe ben accetto, perché il fastidio descritto nel post non va via e sinceramente sta disturbando non poco la mia qualità di vita. Per favore, la ringrazio anticipatamente.

[#51]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
# 48

Ha ragione il suo medico.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#52] dopo  
Utente
Grazie mille dottore per la risposta. Ma lei non aveva detto che non condivideva e non era d accordo con la terapia del mio gel?

[#53] dopo  
Utente
Buonasera dottore la volevo aggiornare sulla problematica del post #48. Oggi ho sentito di nuovo il mio gel dicendogli appunto che i sintomi non si erano alleviati, lui mi ha detto che questi fastidi possono essere causati con molta probabilità dai noduli emorroidari, e mi ha prescritto Nomor crema 20 monodosi, ha detto di utilizzare una monodose a ogni defecazione avvenuta. Premetto che solo nell'episodio raccontato nel post #11 ho avvertito dolore e ho fatto sangue per via dei noduli, è possibile che siano loro la causa di questo mio malessere? Lei concorda con questa diagnosi e terapia? Spero in una sua risposta, e mi scuso per il disturbo. Grazie mille per l'eventuale attenzione.

[#54] dopo  
Utente
Dottore spero ancora in una sua risposta, per favore. Mi scuso per il disturbo. Grazie mille per l attenzione.

[#55] dopo  
Utente
Spero ancora in una sua risposta dottore. Grazie mille.

[#56] dopo  
Utente
Dottore Buonasera, volevo aggiornala sul decorso della colite. Fra circa una settimana finirò finalmente la cura del pentacol, siccome ho notato miglioramenti soltanto eliminando legumi latticini e verdure, mi sono deciso anche se il mio gel non lo riterrà opportuno a fare diversi esami. Infatti farò: Breath Lattosio, Breath test SIBO, esame urine per INDICANO e SCATOLO (disbiosi intestinale), esami del sangue per celiachia. Ovviamente ho appurato che le uniche intolleranze certe rilevabili sono solo quelle per lattosio e glutine e i restanti test sono solo spreco di tempo e denaro, nel caso fossero negativi volevo affrontare con l'aiuto di un nutrizionista la dieta FODMAP da lei pubblicata e vedere come va, visto che gli unici sintomi sono quelli ormai del post #48. Volevo chiederle due cose:
1) ritiene opportuno secondo lei fare anche test tossicologico o coproltura feci (non so se ho scritto bene e mi sfugge il nome preciso) e uno studio del microbiota intestinale (nello specifico vorrei sapere come si fa il test per quest'ultimo)?
2) siccome il pensiero ai valori alterati di VES, PCR e calprotectina non mi da pace e cercando su internet, non si evince altro che valori elevati di quest'ultimi conducono a un crohn o una rcu, le volevo chiedere se un intolleranza alimentare o una SIBO o una disbiosi intestinale possono anche loro portare a valori alterati di VES, PCR e calprotectina?
Mi scuso per la prolissità e spero vivamente che lei mi risponda, per favore gliene sarei veramente grato.

[#57] dopo  
Utente
Dottore salve, le scrivo dopo tanto tempo in quanto nell' ultima settimana ho avuto dei nuovi sintomi e un peggioramento dei vecchi. Fino a sabato scorso diciamo che i sintomi erano alterni, meteorismo, feci non formate colore argilla poltacee e mugillinose, feci normali. L'unica cosa che mi sta molto ma molto dando fastidio da metà settembre circa è la sensazione di svuotamento incompleto e la sensazione continua di defecare e di pesantezza anale permanente(è come se avessi un oggetto fisso nell'ano) dopo aver defecato al mattino a volte vado di nuovo e emetto o altre feci anche se poche o altre volte nulla(a intervalli di tempo non sempre regolari). Tale stimolo si arrestava non appena pranzavo. Inoltre siccome al mattino andavo sempre bene e poi durante la giornata peggioravo, il mio medico curante mi ha dato circa un 3 settimane fa Normix 2 volte a giorno x 5 giorni e Diosmectal una post pranzo e una post cena x 15 giorni. All inizio sembrava andare meglio ma verso la fine della cura di nuovo feci non formate che si ripresentavano fino a una settimana fa, quando ho avuto nel giro di 48h 12 attacchi di pancia, di cui il primo feci formate poi da 1 con feci liquide post pranzo, 3 volte feci liquide post cena, 1 volta feci liquide la mattina, e grazie all assunzione di un enterogermina 4 miliardi la sera di sabato e la sera domenica scorsa ho fatto le restanti volte con feci molli non formate, domenica sera avevo la temperatura a 37,3(non so se è febbricciattola). Al ché il mio medico curante, mi ha dato xflor x 2 volte al giorno x 5 giorni, ma la situazione è peggiorata sono stato 2 giorni in cui tutte le volte che andavo in bagno le feci o erano liquide o semiliquide. A quel punto preso dalla disperazione ho fatto di testa mia, nella giornata di ieri sera ho preso una bustina di biotrap (farmaco che assumevo quando avevo attacchi diarroici), oggi ne ho presa una stamane una stasera (ho letto che la dose raccomandata sul foglio illustrativo erano di due bustine al giorno). Sia stamattina che stasera ho defecato finalmente solido anche se però molto solido quasi stitico in cui c'era uno filamentino di muco bianco e da stanotte sto facendo molto ma molto aria. Inoltre stasera mi sta facendo male l addome lato sinistro a volte sono come delle fitte improvvise altre volte è fisso che a seconda della posizione in cui sto migliorano e peggiorano. In questi giorni difficili inoltre la sensazione di defecazione era continua anche post pranzo. Il mio gel dopo il mese di pentacol 800( che non ha risolto nulla) per il fastidio descritto prima mi aveva dato il pentacol 500 x via rettale da applicare dopo la defecazione, ma francamente dopo 4 dosi l'ho abbandonato perché gli stimoli e le sensazioni peggioravano invece di diminuire. Questa settimana forse riuscirò ad avere un nuovo consulto presso un nuovo gel. Nel frattempo mi rivolgo a lei nella speranza che lei possa aiutarmi o quantomeno tranquillizzarmi in qualche modo (nell' altro consulto aperto purtroppo il dottor Bacosi non mi risponde più) in quanto questa settimana mi ha buttato giù anche psicologicamente, penso sempre o al Crohn o alla RCU. Io non ripeto VES, PCR e calprotectina dal 28 agosto. Spero vivamente in una sua risposta. Grazie mille. Buon lavoro.

[#58] dopo  
Utente
Dottore spero ancora in una sua risposta, per favore potrebbe rispondermi. Mi scuso per il disturbo. Grazie mille per l attenzione.

[#59] dopo  
Utente
Spero ancora in una sua risposta dottore. Grazie mille.

[#60] dopo  
Utente
Dottore salve volevo aggiornarla sui miei problemi. Siccome da settembre fino a fine ottobre non avevo miglioramenti, ma alternavo sempre diarrea, stitichezza poi avevo meteorismo flatulenza, sensazione di svuotamento incompleto e stimolo continuo ad andare in bagno avevo ricontattato il mio gel che mi aveva dato pentacol gel 500 x via rettale ma i sintomi non miglioravano anzi la sensazione di svuotamento incompleto e stimolo continuo ad andare in bagno peggioravano, ho assunto sottoprescrizione del mio medico curante anche diosmectal (2 bustine al giorno x 15 GG) e Normix (2 comprese al giorno x 5 GG) ma nulla. Fino a novembre precisamente il 2 quando ho nel giro di 48h sono andato 8 volte in bagno, 1 evacuazione la prima perfetta 5 liquide e 2 non formate molli quasi liquide, in tutte quasi le evacuazioni c'era muco mai sangue. Da solo senza prescrizione medica avevo assunto biotrap che mi aveva aiutato parzialmente a bloccarla, solo che la mattina andavo bene poi la sera dopo cena avevo sempre 3 evacuazioni, la prima buona la seconda più molle e poi fino alla terza quasi liquida tutte e 3 in serate e si bloccavano da sole. In quel periodo misuravo anche la febbre perché mi sentivo un po' accaldato e la temperatura più elevata misurata la sera fu di 37.3( il medico curante disse che nn era di gran rilievo) mentre le altre misurazioni erano sempre 36.8/37.0 (non credo si tratti neanche di febbriccola). I sintomi li avevo esposti anche nel post #57.Avevo perso qualche grammo che poi ho ripreso. Mi sono rivolto poi quindi a un altro gel che vedendo esami del sangue colonscopia e prelievi bioptici mi ha diagnosticato un colon irritabile provocata da forte disbiosi intestinale e avevo portato anche una lieve infiammazione e che per lui come anche lei aveva detto la mesalazina non era indicata per me. Lui ha escluso sia Crohn che RCU. Mi ha prescritto un probiotico ECN (1 compressa per i primi 5 GG e 2 compresse per i successivi 25 e dovevamo risentirci dopo un mese). I primi 3 giorni ho avvertito un enorme sensazione di gonfiore e facevo tantissimo meterosimo ed ero anche moderatamente stitico poi dalla notte alla mattina dal 4 giorno è scomparso e con esso anche le feci non formate e liquide. Le feci sono ora ben formate abbondanti e compatte anche se qualche volta vedo delle crepe sopra come se fosse ancora presente stitichezza cioè nella parte iniziale delle feci sono molto dure e grumose poi sono più lisce e morbide. Permane qualche giorno si e qualcuno no la sensazione di svuotamento incompleto e stimolo continuo ad andare in bagno. Ho notato però che quando ho dal 6 sesto giorno iniziato ad assumere 2.compresse al giorno, mi sono venuti una volta la mattina del 7 giorno e oggi subito dopo aver mangiato, un dolore addominale diffuso (non ha una locazione precisa) molto simile a crampi però non è accompagnato da sensazione di dover defecare ma solo dolore. Dolore che dura circa una mezz ora per poi scomparire da solo, io noto miglioramento mettendomi in posizione fetale. Continuo a fare molta aria. Evito sempre latticini, legumi, verdure e frutta. Volevo sapere se lei concordava con la terapia, diagnosi e da cosa secondo lei potevano essere scaturiti questi dolori addominali strani diciamo.

[#61] dopo  
Utente
Dottore spero ancora in una sua risposta, per favore potrebbe rispondermi. Mi scuso per il disturbo. Grazie mille per l attenzione.