Utente 559XXX
Salve, sono una ragazza di 22 anni e scrivo perchè da circa una ventina di giorni assumo xanax 0, 25 mg al mattino e ad ora di pranzo prescrittemi dal medico poichè soffro d'ansia, ma da qualche giorno sono ricomparsi i sintomi di reflusso gastroesofageo di cui non soffrivo ormai da mesi. (difficoltà a digerire, dolore e bruciore di stomaco, sensazione di acido in gola)
Potrebbero essere collegati all'assunzione di questo farmaco?
In caso contrario, potrei fare comunque la cura per il reflusso che assumevo mesi fa nonostante lo xanax? (la cura consisteva in ranitidina al mattino, levobren prima di pranzo e cena e gaviscon dopo i pasti). Purtroppo non riesco a contattare il mio medico
Grazie

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
1) nessuna responsabilità del farmaco nel reflusso.
2) momentaneamente la ranitidina è stata ritirata dal commercio.
Dovrà utilizzare un inibitore della pompa protonica. Ne parli con il curante.
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia