Utente 312XXX
Salve,
Sono un ragazzo di 25 anni e utilizzo questo spazio virtuale per riceve un consiglio direttamente da professionisti. Ho una storia familiare di patologie neoplastiche del grosso intestino. Partendo da mio nonno paterno a cui è stato diagnosticato un Ca del grosso intestino (non ricordo il tratto preciso) rimosso chirurgicamente e fortunatamente diagnosticato in una fase estremamente precoce. Si arriva a mio padre che nel corso di 10anni, dai 40 ai 50anni, ha subito piu interventi di polipectomia per via endoscopica, che successivamente sottoposti all'esame istologico sono risultati dei polipi sessili adenomatosi, con un grado di displasia moderato. In realtà solo uno aveva un grado di displasia cosi avanzato tutti gli altri erano meno atipici ed erano tutti compresi tra il retto e la flessura splenica. Se non ricordo male in tutto saranno stati 5-6 non piu di 10.
Come dovrei comportarmi in termini di prevenzione? a quale età iniziare il primo test di screening? iniziare con la ricerca del sangue occulto o con l'esame endoscopico?
Vi ringrazio per l'attenzione e attendo una vostra risposta.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Dovrà seguire il normale iter dello screening, ossia ricerca del sangue occulto dopo i 50 anni.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 312XXX

Perfetto. Grazie mille!