Utente 397XXX
Buonasera.
Sono un ragazzo di 25 anni.
Circa 2 mesetti fa ho iniziato ad avere dei problemi allo stomaco e alla pancia, con una sorta di dolore/morsa, specialmente tra la bocca dello stomaco e intorno all'ombelico, non necessariamente dopo i pasti.
Presento dei gorgoglii davvero molto forti e fastidiosi, che partono dalla bocca dello stomaco e si irradiano alla pancia.
Ero stato dal medico in quanto pensava si trattasse di gastrite ma le pastiglie di pantoprazolo non mi avevano fatto passare il dolore.
Dopo qualche settimana la situazione era migliorata da sola ma ora, nuovamente, si sta ripresentando la stessa situazione.
Dolori, come una corda/morsa, tra stomaco e pancia e gorgoglii continui.
Alcuni anni fa, specialmente dopo aver mangiato il pesce fritto, andavo incontro a dei dolori allo stomaco, piuttosto forti, come una morsa, che passavano nel giro di qualche ora o in una notte.
Sospesa l'alimentazione a base di pesce fritto la situazione era migliorata.
Attualmente presento questa differente sintomatologia ma sempre piuttosto invalidante.
Ho persino pensato alla Celiachia e stavo pensando di andare a fare un test per l'intolleranza alimentare.
In caso di esito negativo, magari anche una gastroscopia.
Detto questo, a cosa pensate possano essere correlati questi sintomi?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non serve la gastroscopia, ma è utile indagare .(con il gastroenterologo) sulle intolleranze alimentari

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]  
Prof. Alberto Tittobello

24% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
I suoi disturbi non sembra derivino dallo stomaco, ma piuttosto dal colon, da quella parte che si chiama colon trasverso, molto vicino allo stomaco. Di solito si tratta della presenza di feci non ancora solidificate, in stato semiliquido - gassoso accompagnate da un aumento dei movimenti peristaltici, che peggiorano il fastidio. Spesso questi disturbi si risolvono con quei preparati contro il meteorismo ( carbone, simeticone ) ed eventualmente qualche blando antispastico intestinale. Ne parli con il suo medico.
Prof. alberto tittobello

[#3] dopo  
Utente 397XXX

Vi ringrazio. Devo dire che il mio medico, alla seconda visita, mi aveva prescritto il farmaco motilex, ma credo che il problema si fosse risolto non per l'assunzione di queste pastiglie, ma bensì da sé. Ora il problema, come detto in precedenza, si é ripresentato. È come se avessi una pesantezza in tutta la regione addominale, talvolta vero e proprio dolore e fastidio, solo poche volte, anche nausea. Anche alla palpazione, il dolore sembra cambiare spesso sede.

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Quindi meteorismo che si sposta e provoca dolore addominale.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente 397XXX

Ok. Mi scusi, ma quindi se da una settimana prendo le pastiglie colonir, non hanno alcun effetto contro il meteorismo?