Utente 418XXX
Buona sera ho fatto phmetria e impedenziometria e manometria esofagea ho 41 anni nella manometria c e scritto nel referto assenza di separazione fra sfintere esofago inferiore e diaframma crudele (giunzione esofago gastrica di tipo 1 sec classificazione di Chicago v.
3).

Nell impedenziometria reflussivita impedenziometrica di tipo acido ai limiti superiori di norma, correlazione temporale tra sintomi e reflussi impedenziometrici statisticamente significativa.

Reflussi acidi n 49 valore normale < 50
Reflussi totali 55 v normale <75
Tabella estensione prossimale del reflusso 15 cm da giunzione esofago gastrica
Reflussi acidi 16
Reflussi totali 17 30, 9 % v normal <64
Phmetria durata dei reflussi acidi nella norma ma con area di reflusso patologica correlazione temporale tra sintomi e reflussi acidi statisticamente significativo.

Il mio medico di base non ha saputo spiegare niente del referto lo specialista parla di esofago un Po sensibile.

Ho solo capito che non ho un ernia iatale Che la gastroscopia aveva evidenziato,
Ma di malattia di reflusso si può guarire?

Il reflusso avviene anche senza ernia iatale?

Da premettere che non fumo e non sono obesa.

Gentilmente volevo capire un Po questo referto x avere le idee più chiare se potete aiutarmi Visto che nessuno mi ha fatto capire che malattia ho.

Grazie

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
In pratica ha solo una certa sensibilità esofagea ai reflussi acidi che sono nella norma. Non pensi affatto alla chirurgia, ma serve solo una terapia adeguata

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 418XXX

Dott Cosentino la ringrazio x avermi risposto,ma x chirurgia cosa intende?
Mi hanno prescritto il nexium 20 X 2 e il marial poi il nexium da 20 x 6 mesi ,siccome io ho una gastrite atrofica solo dell antro questa situazione di prendere questo gastroprotettore puo peggiorare la gastrite atrofica?
Io ho letto che x esofago sensibile sono utili pure gli antidepressivi che a basse dosi tolgono questa sensibilità siccome io sono un tipo ansioso mi chiedevo se questo può essere utile.
Il mio disturbo più comune e l avere il muco in gola,mi chiedo ma questa sensibilità esofagea quali sono le cause?
E grazie ancora di cuore.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
vedo che ha già avuto la risposta ( che condivido) dal dott. Quatraro:

>>> Si tratta di fattori costituzionali legati ad una maggiore sensibilità centrale agli stimoli reflussori, come anche ad una maggiore sensibilità recettoriale in esofago.
La risposta alla terapia (incluse le benzodiazepine) può essere non completamente soddisfacente.<<<

Cordialità

Dr. F. Quatraro
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 418XXX

Dott Cosentino allora se non ce cura x esofago sensibile mi devo fare l intervento?

[#5] dopo  
Utente 418XXX

Lei mi aveva scritto che si può guarire dall esofago sensibile con una terapia adeguata ma qual è questa terapia adeguata?
Basta solo il gastroprotettore?

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non serve la chirurgia, ma la terapia è modulata con diversi farmaci dal gastroenterologo e non può essere impostata via web.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it