Utente 542XXX
Buongiorno,
sono di nuovo a richiedere un consiglio ai gentili medici disponibili.

Da diversi mesi soffro di meteorismo addominale, prevalentemente epigastrico e disturbo da reflusso gastroesofageo confermato da PH- impedenzometria gastroesofagea (24 ore) effettuata due settimane fa.

In precedenza, il 30/9/2019, ho effettuato una gastroscopia che ha riscontrato: incontinenza cardiale di tipo II secondo Hill, Gastropatia antrale iperemica, polipi fundici (di cui è stata effettuata biopsia in una gastroscopia precedente).

Al momento assumo: Lucen 40 mg 1 capsula al giorno (da due settimane), Kijimea 2 capsule a colazione, Plantalax 1 busta prima di pranzo ma i benefici tardano ad arrivare, soprattutto il dolore alla "bocca dello stomaco", che sembra quasi una ferita, è praticamente costante, con dei momenti veramente molto dolorsi, che si irradiano alla schiena, al resto dell'addome e a volte anche dall'esofago alla gola.

Magari è presto per avere benefici dall'inibitore della pompa protonica?

In ogni caso questo dolore costante mi preoccupa parecchio, sto pensando se sia il caso di fare ulteriori indagini, magari con un'ecografia all'addome, dato che so che in alcuni casi i calcoli alla cistifellea hanno provocato sintomi simili.

Ringrazio anticipatamente per la risposta.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
L'ecografia vale la pena di farla.
In molte persone i PPI non funzionano.
Per sapere se in lei si verifica questo fenomeno, deve eseguire (mentre assume PPI) un prelievo di sangue per gastrinemia.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 542XXX

La ringrazio per la tempestiva risposta.
In passato ho utilizzato PPI (pantoprazolo) con un buon risultato, il problema si è posto negli ultimi 2/3 mesi, dopo che ho fatto la gastroscopia ho iniziato ad avvertire le fitte dalla bocca dello stomaco al petto, al punto che avevo pure pensato che la gastroscopia stessa fosse la causa.
Quindi i dolori possono essere causati dal reflusso e dal gonfiore addominale?
Comunque procederò con l'ecografia addominale.
Grazie ancora.