Utente 575XXX
Salve, per circa due settimane sono stato molto male.
Stamattina il mio medico mi ha con quasi totale certezza affermato che si è trattato del virus gastroenterite.

Dopo questo lasso di tempo è passata circa un'altra settimana nella quale è passato quasi tutto, eccetto un probabile reflusso che ancora mi infastidisce.

Dico probabile perché non ho bruciori o fitte al petto, solo questa specie di oppressione alla gola.
Ogni tanto da quello che penso sia l'esofago viene su un po' d'aria e il mio stomaco, e a volte il petto, fanno strani gorgogli e rumori.
In tutto questo tempo di malattia comunque non ho mai vomitato.
L'attuale disagio probabile reflusso è meno intenso, a volte assente, la mattina.
Inizia a presentarsi col pranzo e ad aumentare man mano che arriva la sera.
La cena è abbastanza traumatica e distendermi peggiora la situazione.
Mio padre e i miei amici dicono che probabilmente si tratta ormai soltanto di una questione mentale, che mi condiziona al punto da avere conseguenze fisiche.
Io so quello che sento, le sensazioni, e non credo affatto possano essere frutto di stress o della mia mente.

Idee?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Potrebbe trattarsi di reflusso.

Si sintomi sono ancora presenti ?

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 575XXX

Sembra passato tutto. L'altra notte però mi sono svegliato e il senso di fastidio sembrava tornato, di nuovo la sensazione di nausea.
A fatica mi sono riaddormentato.
Avevo cenato a basa di pesce, seppur non molto.
Eccetto questo singolo caso mi sembrava di stare meglio da una decina di giorni.
Meglio che non significa però esser tornato al 100%.
Non mangio più con la serenità di prima, e mi succede una cosa un po' strana. È come se non sentissi più fame, il senso dell'appetito.
A "sostituirlo" c'è una sensazione abbastanza costante allo stomaco che non saprei definire.
Per quanto riguarda l'aria che risale dall'esofago e lo stomaco che fa gorgogli mi succede ogni tanto.