Reflusso gastrico

Gentili Dottori,
ho 49 anni e ho un'ernia iatale e reflusso gastrico.

Ultimamente da 1 anno prendo ininterrottamente 20mg di Pariet la mattina, ho tentato di smettere ma dopo 3 giorni mi tornava il fastidio.

In verità non è che abbia fatto una dieta ferrea ma adesso tenterò nuovamente.

Il fastidio quando è maggiore sarebbe che mi ritorna su fino alla gola il boccone che ho ingoiato e devo ringoiare.
Ovviamente non sempre è cosi.

Non ho bruciori di stomaco e sento come se avessi la digestione lenta (è per il fatto che prendo anti acido e diminuendo l'acido la digestione non funziona come dovrebbe?)

Questa è la diagnosi della gastroscopia eseguita nel 2013:
NON LESIONI IN ESOFAGO.
LINEA Z POSTA A 36 CM DALL'ADS, REGOLARE.
CARDIAS IN SEDE, IPOTONICO.

A TALE LIVELLO SI RIVELA UN MICROPOLIPO < 5 MM, ASPORTATO MEDIANTE PINZA BIOPTICA.
CAVITA' GASTRICA NORMODISTENSIBILE CON MUCOSA ERITEMATOSA IN ANTRO (BIOPSIE).
NORMALI I RESTANTI TRATTI GASTRICI.

BULBO CON MUCOSA INREGOLARE, NODULARE, IN SEDE IMMEDIATAMENTE POST-PILORICA (BIOPSIE).

NORMALI I RESTANTI TRATTI DUODENALI, ESPLORATI FINO ALLA 2a PORZIONE, DOVE SI ESEGUONO BIOPSIE.

Tutte le biopsie risultate negative.


Questa è la diagnosi della gastroscopia eseguita nel 2017:
NEGATIVA L'ESPLORAZIONE DELL'ESOFAGO.
GIUNZIONE ESOFAGO GASTRICA RISALITA DI CIRCA 15 MM.
CON PROPAGGINI DI MUCOSA GASTRICA ESTENDENTESI PER CIRCA 1 CM.
, (SIDNEY C1, 5 CM M1 CM).
BIOPSIE (NEGATIVE)
CAVO GASTRICO NORMOCONFORMATO CON PARETI ELASTICHE RICOPERTE DA MUCOSA MODESTAMENTE IPEREMICA.

DISCRETO REFLUSSO LIQUIDO BILIARE.

PILORO COSTANTEMENTE DISCHIUSO.

NORMALE IL DUODENOPROSSIMALE ESPLORATO FINO ALLA REGIONE PAPILLARE.
CP-TEST NEGATIVO.


Non ho mai preso inibitori per un così lungo periodo.

La situazione è questa:
la mattina mi sveglio e sto bene poi faccio colazione e dopo un po inizio a sentire qualche eruttazione, poi pranzo e dopo un po che ho mangiato circa 1 ora o 2 mi ritorna il fastidio.
la sera uguale.

A letto e disteso non ho problemi quando la situazione è più accentuata provo sollievo a stare sdraiato.

Ovviamente non è sempre cosi ci sono alcuni giorni che sto male altri bene.

Volevo sapere se può dipendere dal reflusso biliare?
Da quello che mangio?
Dall'ernia iatale?


Grazie in anticipo.

Marco
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 71.6k 2.3k 74
Bisognerebbe approfondire, sulla motilità digestiva superiore, con uno studio scintigrafico dello svuotamento esofago-gastrico-duodenale.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino Gastroenterologo Endoscopista - Milano (Clinica la Madonnina), Monza (Wellness Clinic Zucchi)- Reggio C (Villa Sant'Anna)

Reflusso gastroesofageo

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto