Utente 510XXX
Egregi dottori,
circa due anni fa ebbi fastidiosi sintomi di reflusso gastroesofageo.
Per scoprirne la causa, mi sottoposi ad una gastroscopia che evidenziò la presenza di una piccola ernia da scivolamento.
Da allora, grazie ad una dieta più attenta e bilanciata, il reflusso è diminuito.
Tuttavia, la sensazione dello stomaco che a volte risale al di sopra del diaframma mi disturba.
L'idea stessa di avere quest'ernia mi provoca ansia ed è costante la paura che possa crescere di volume.
Vi chiedo dunque: è possibile, per il mio benessere psichico, operare l'ernia senza però effettuare alcuna plastica antireflusso (di cui non ho bisogno)? A quali strutture mi potrei rivolgere per sottopormi ad un intervento di semplice correzione chirurgica della mia ernia SENZA Nissen o altre plastiche? O ciò non è proprio previsto dal "protocollo chirurgico"?
Grazie.

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

24% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
Forse lei è ansioso di natura e il ritrovamento di un ernia iatale la disturba più del necessario. In realtà si tratta di una piccola ernia con disturbi lievi. Abbandoni l idea che lo stomaco risalga sopra il diaframma, perchè non è così . Di solito non si fanno operare le piccole ernie. Un eventuale intervento si puó fare per via endoscopica, nei Centri specializzati
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente 510XXX

Per via laparoscopica non è possibile correggere quest'ernia? Ovviamente sempre senza effettuare Nissen o altre plastiche antireflusso.
Grazie ancora!