Utente 576XXX
Buongiorno, sto seguendo la terapia per eradicare l'elicobacter pylori, terapia Pylera+Nexium 40 due volte al giorno, Codex.
Sono al sesto giorno di terapia ho la nausea continua, inoltre siccome sono un soggetto emicranico, ho ogni due giorni attacchi di emicrania.
Il primo giorno di assunzione del farmaco la sera mi ritrovo con una tonzillite, oggi, al terzo giorno con l emicrania mi viene anche il raffreddore.
Ora mi chiedo che mi sta succedendo.
Sono talmente debilitata che non sto in piedi.
Il mio medico di base mi dice solo di continuare la cura.
Nel frattempo io non so più che fare.

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

24% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
Sono d' accordo con il suo medico. A questo punto, non butti via la terapia già fatta, ma la porti a termine. Credo che i disturbi che accusa siano una coincidenza
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente 576XXX

Buonasera Dottore, la ringrazio per la sua risposta. Il problema principale ora è l'emicrania oggi sono al quarto giorno di un attacco iniziato sabato. I neurologi hanno sempre evitato di darmi gli IIP proprio perchè scatenano gli attacchi. In effetti da quando ho iniziato la cura la situazione è precipitata e consideri che sto facendo la terapia con gli anticorpi monoclonali più la vecchia terapia preventiva. Due cose vorrei chiederle. La prima è: io ho iniziato la terapia per l'H. Pilory quando 20 giorni fa ho iniziato ad avere sempre dolori allo stomaco appena mangiato, nausea e poi diarrea, ma in realtà il test lo avevo fatto a luglio e avevo pochissimi sintomi e non ho fatto nessuna gastroscopia, è perchè all'improvviso io mi sono sentita così male o ci potrebbe essere altro (anche ora anche se bevo l'acqua a volte ho dolore) ? Secondo : dopo la fine della terapia con il Pylera dovrei continuare per altri 10 giorni con il Nexium 40, se fosse questo a scatenare l'emicrania porre evitare tale calvario? La ringrazio anticipatamente