Utente 576XXX
Buonasera sono un ragazzo di 28 anni ed il problema è iniziato più di un mese fa.

Ho accusato all'improvviso durante la notte un forte bruciore alla gola che mi ha causato forti problemi di deglutizione e mal di gola.
Successivamente, avendo anche tosse e asma e bruciore forte allo stomaco e alla gola il medico di base ha ipotizzato fosse reflusso e ho iniziato la terapia con gaviscon senza effetti, per questo mi ha fatto aggiungere pantorc 40mg la mattina.
I primi miglioramenti sembravano arrivare ma i sintomi sono ricomparsi poiché ho dovuto sospendere la terapia per la gastroscopia effettuata lunedì scorso.
Questo è l'esito: ESOFAGO: normale il calibro del viscere.
Linea Z irregolare e risalita di circa 2 cm.
Cardias incontinente.
A livello della giunzione squamo-colonnare è presente una piccola erosione di circa 0.5 cm ed intensa iperemia come per esofagite di classe A (Los Angeles).

STOMACO: Ristagno gastrico limpido.
Viscere normoconformato e normoespansibile.
Normali i caratteri della mucosa e del fondo e del corpo.
A livello del fondo si reperta uno pseudopolipo di circa 0.3 cm di diametro maggiore che viene asportato con pinza bioptica.
A livello dell'antro segni di gastrite cronica.
Si eseguono biopsie del fondo-corpo e antro per conferma istologia, grading e ricerca di H.
P.
Piloro normale.

DUODENO: Non alterazioni del calibro e del lume, né lesioni della superficie mucosa fino alla II porzione duodenale.


Il giorno dopo l'esame ho ripreso la terapia di prima.

Il problema è che dopo la Gastroscopia i sintomi sono peggiorati.
Venerdì ho iniziato ad accusare dolori dietro le spalle e soprattutto sulla spalla dx che si irradia in tutto il braccio fino alla mano.
Ho accusato anche forti dolori ai fianchi avanti e dietro e per questo mi sono recato in PS dove hanno fatto le analisi e rx diretta addome e non è emerso nulla e mi hanno dato pantorc per endovena.
Mi hanno dimesso subito dicendomi di raddoppiare la dose di pantorc ma non vedo miglioramenti soprattutto la notte (appena provo a mettermi un po più disteso mi brucia la gola).
Seguo attentamente la dieta e i consigli per mangiare ma nonostante questo e la terapia massima il reflusso e i dolori permangono, ieri con 4/5 gaviscon presi durante il giorno la notte avevo dolori e oggi idem.
In più mi è successo alcune volte, fra cui stamattina, di non avere le forze senso di svenimento e confusione/malessere (avevo 50 di minima) +, il medico parla di stimolazione del nervo vago dovuta alla gastrite.
Vorrei capire da cosa dipendono questi forti dolori e se c'è modo di attenuarli e se la sensazione di svenimento fosse correlata o meno.
Grazie

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
I sintomi sono di un reflusso importante e sta già attuando una terapia adeguata. Potrebbe aggiungere qualche prodotto a base di acido ialuronico


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 576XXX

La ringrazio per la celere risposta dottore. Proverò ad aggiungere il prodotto indicato alla terapia.
Volevo chiederle se per lei fosse solo una questione di tempo per fare effetto(anche se sono passati alcuni giorni) o c'è qualcosa che sfugge (reflusso non acido, problemi di secrezione, ecc.) e per cui dovrei effettuare altri accertamenti?
Questa notte ho accusato dolori e bruciore epigastrico(anche dopo pantorc e Gaviscon)che si sono attenuati dormendo sul fianco sinistro ma sono subito ripresi al mattino.
Sinceramente non so più cosa fare per placare il dolore. Secondo lei è necessario il ricovero in ospedale per tenere a bada i sintomi e studiare meglio il caso?
Grazie

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non ha bisogno di fare altri accertamenti e deve continuare con la terapia. Dormire sul fianco destro, come ha capito, peggiora il reflusso.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 576XXX

Dottore la disturbo ancora visto il procedere dei sintomi descritti. Ho iniziato la terapia anche con il prodotto con acido ialuronico ma non io notato nessun abbassamento del reflusso e dei dolori. I dolori sono diversi e non sempre allo stesso punto, soprattutto alla schiena e ai fianchi. Com'è possibile che con tutti questi medicinali non trovi nessun miglioramento? C'è qualche prodotto per togliere i dolori? Non posso mangiare nulla che il reflusso si fa sentire e i dolori persistono. Le ribadisco per questo se è possibile ci sia qualche altra causa a questa non efficacia della terapia per cui sarebbe meglio indagare perché non riesco a sopportare oltre questi sintomi. È possibile sia dovuto alla gastroscopia che ho effettuato che ha causato problemi? Ero l'ultimo paziente del pomeriggio ed essendo in ritardo non si sono preoccupati nemmeno di anestestizzare la gola procedendo imperterriti con l'esame nonostante i continui conati (ho avuto mal di gola per tre giorni). Grazie.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Comprendo, ma via web non è possibile fare di più. Se teme qualche conseguenza legata alla gastroscopia è bene allora parlarne con il medico che le la fatto l'esame


Buon Natale
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non ha bisogno di fare altri accertamenti e deve continuare con la terapia. Dormire sul fianco destro, come ha capito, peggiora il reflusso.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente 576XXX

Salve dottor Cosentino, la disturbo per aggiornarla sulla mia condizione e chiederle un parere. Il reflusso sembra stia scemando, almeno credo visto che riesco a dormire disteso la notte. Il problema è che sono rimasti questi dolori(non acuti ma molto fastidiosi e intermittenti) in diversi punti e sempre variabili. In particolare oltre al dolore interscapolare con maggiore forza sulla spalla dx, accuso dei dolori ai fianchi a volte a sx o a dx o entrambi (sotto le ultime costole) e alla schiena non ben definito (a volte nella zona lombare e a volte un poco più su); si presentano maggiormente se sto in piedi o in movimento. Premetto che effettuerò a breve una visita gastroenterologica, ma volevo chiederle se questi dolori pensa siano causati dalla condizione dello stomaco e dell'esofago che ho riportato sopra o se pensa ci possano essere altre cause (pancreas, intestino) su cui investigare? Ribadisco che questi dolori sono comparsi dopo il riacutizzarsi dei problemi allo stomaco e che non ne ho mai sofferto prima. Grazie in anticipo.

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Alcuni disturbi sembrano di natura osteo-muscolare. A meno che i problemi gastrici non comportino delle contrazioni muscolari di rifesso-
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente 576XXX

Buongiorno dottore, le allego il referto dell'istologico:
Note: 1. Antro 2. Fondo 3. Polipo fondo
Esame macroscopico:
1. Tre frammenti di tessuto roseo di diametro aggregato di 0.3 cm
2. Due frammenti di tessuto rosso del diametro aggregato di 0.2 cm.
3. Frammento di tessuto roseo del diametro di 0.5 cm.
Diagnosi:
1. Mucosa gastrica antrale e della giunzione antro-corpo, sede di lieve gastrite cronica superficiale quiescente. Negativa la ricerca di H. P.
2. Mucosa del fondo gastrico esente da alterazioni microscopiche di rilievo. Negativa la ricerca di H. P.
3. Mucosa del fondo gastrico esente da alterazioni microscopiche di rilievo. Negativa la ricerca di H. P.

Dottore volevo chiederle, visto il referto, io sto continuando la terapia doppia di pantorc da 40 mg da circa 13 giorni ormai, è normale avere ancora sintomi gastrici ogni mattina quando sto al letto (dolore/fastidio spalla dx e indolenzimento stomaco) e durante i pasti (devo mangiare poco e spesso sennò accuso dolore dietro le spalle). Devo dire comunque che rispetto ai primi giorni i sintomi si sono alleviati ma appena sgarro un pochino (come ieri con un caffè che mi ha portato dolore fra le scapole tutto il pomeriggio) ricompaiono. Non si sarebbe dovuta risolvere l'esofagite e il reflusso con questa terapia doppia fatta fin'ora? Le ricordo che l'avevo già iniziata prima della Gastroscopia la terapia di 1 pantorc da 40 ma appena l'ho sospesa per la preparazione i sintomi sono ritornati più forti. Servono altri accertamenti che lei pensa? Grazie

[#10]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il periodo di terapia è ancora breve per ottenere risultati.

Istologia gastrica senza problemi
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it