Utente 467XXX
Buongiorno,

Chiedo un consulto, in quanto settimana scorsa il giorno dopo una cena, ho accusato una sensazione di pesantezza, la classica che si ha quando non si ha digerito bene.
Ho preso plasil, in compresse, prima dei pasti principali per due giorni.
Ma purtroppo, questa sensazione non dava segni di miglioramento.
Premetto che sento come un "vuoto di stomaco" anche se ho mangiato, non ho una vera e proprio nausea e non ho mai rimesso ne avuto l'esigenza di farlo.
Ho anche molto appetito, mangio con piacere ad essere onesti.
Cioè, tutto nella norma e come sempre, ma accompagnato sempre da questa sensazione.
Ogni tanto si presenta qualche "gorgoglio alla pancia" e giorni scorsi, presentavo anche acidità di stomaco (soffro di reflusso gastrico).
Il mio dottore, mi ha consigliato di prendere MOTILEX da 0, 5g, mezza pastiglia 15 minuti prima del pranzo e l'altra metà prima di cena.
E di accompagnare anche delle bustine di MARIAL per il reflusso, dopo i pasti.
Ma questa sensazione (sopportabile e mai invasiva) me la porto avanti precisamente da una settimana.
Quindi, penso di escludere a prescindere l'indigestione, altrimenti penso sarebbe passata o sbaglio?
Di che cosa si potrebbe trattare?
Anche adessi che ho pranzato, ho questa sensazione di "buco allo stomaco".
Il fastidio, se così posso chiamarlo, non prende come una vera e proprio nausea dallo stomaco, sembra come mi partisse qualcosa dallo sterno (catarro?
Reflusso?) Non saprei.
Premetto che nell'ultimo periodo, tra compleanni e varie cene, forse ho fatto troppo abuso di bevande alcoliche e cibi non proprio leggeri.
Io sto bene, mangio regolarmente e con piacere, ma ho questa sensazione.
Qualcuno sapreppe darmi qualche delucidazione in merito?
Il mio dottore non mi ha chiesto più di tanto, l'unica domanda è stata se avevo appetito.
Attendo un gentile riscontro e porgo cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Si tratta di un sintomo aspecifico che non necessita di ulteriori accertamenti e la terapia prescritta da sul medico è appropriata. Da considerare l'eventuale fattore ansiogeno di base.


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it