Utente
Buongiorno vi scrivo per un problema che mi tormenta da anni (2014 circa) un dolore (tipo pungente) al colon trasverso.
Inizialmente era sporadico ma col tempo è diventato più persistente.
Notavo però che emettendo flautolenze si calmava e spesso spariva.
Per cercare rimedio in questi anni ho fatto gastro e colonscopia (2017) oltre che esami sangue.
La gastro ha evidenziato esofagite, ernia iatale è un po' di gastrite.
Cose che già sapevo e curo da anni (mi fu diagnosticata anche dispepsia biliare).
Ultimamente ho fatto eco addome che ha evidenziato un'abnorme quantità di aria e una ventina di giorni fa la ricerca di sangue occulto (assente).
Ho molta difficoltà a espellere aria e noto che quando il dolore e forte si forma un gonfiore (tipo cordone) che mi duole.
Anche ora che vi scrivo c'era ma fortunatamente ho emesso un peto molto lungo (scusate) e si è sgonfiato e il dolore praticamente passato.
Per il curante si tratta di colon irritabile e mi ha dato levopraid (8 gocce) e simecrin dopo i pasti.
Premetto che soffro di stitichezza e che evito legumi proprio per questo problema poiché il dolore pungente a volte e forte e mi rende molto nervoso e apatico.
Fino ai primi di marzo andava bene, erano saltuari e passavano con peti e andando in bagno ma negli ultimi 20 giorni (circa da quando è iniziata quarantena) sono sempre presenti.
Soffro di ansia e stress che in questo periodo sono più forti.
Vi ringrazio dell'attenzione.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Sono sintomi da intolleranza ad alimenti fermentabili (FODMAP) e/o ad un disbiosi intestinale.

Ecco qualche suggerimento per la dieta:


https://www.medicitalia.it/blog/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/6459-sindrome-gastro-cardiaca-roemheld.html

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Buonasera e grazie della celere risposta. Premetto che al tempo avvertendo anche un senso di agitazione ,oppressione toracica mi sottoporsi a visita cardiologica(eco e elettro) e prova da sforzo . Il cardiologo escluse qualsiasi problema cardiaco . Questo dolore che prima era sporadico durante la giornata noto che compare solitamente un paio di ore dopo avere mangiato. Se premo sull'addome senso molti "gorgoglii) . La cosa che ho notato e che in passato emettevo molti peti (lunghi) e che il dolore era sporadico tanto da non darmi grossi problemi. Nel periodo Natalizio pur mangiando molto e di tutto non ho avuto il minimo problema (espellevo tranquillamente aria spesso inodore) ma ora pur mangiando "poco" e sempre presente se si accumula aria. Tengo a precisare che pur andando non regolarmente al bagno le feci sono cmq morbide e non dure (ho anche emorroidi interne) e spesso con un'odore tipo ammoniaca. Il mio peso se può servire e costante nei mesi e mangio pasta a pranzo e solitamente carne,pollo,formaggi la sera con verdure. Da quando è iniziato questo problema ho eliminato legumi e anche le patate per ridurre la quantità di aria.

[#3] dopo  
Utente
Mi chiedo il perché mi fa male solo e sempre lo stesso punto ? Leggendo in rete leggo che quando si tratta di colon irritabile il dolore riguarda la parte bassa dell'addome quindi facedo a me male la parte alta non è colon irritabile ?
Ieri sera il gonfiore era nuovamente presente così come il dolore che sembra estendersi fini ai reni. Ho notato che a pancia in giù o eretto con schiena ben dritta si calma di molto.

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si tratta della distensione meteorica del colon e il colon si può distendere, a volte, solo in alcuni punti. Segua una dieta per ridurre il meteorismo:

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1858-pancia-gonfia-colon-irritabile-la-dieta-fodmap-puo-essere-una-soluzione.html
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente
Buongiorno e grazie delle risposte. Mi chiedevo se il dolore potesse essere il pancreas ma non credo che si "gonfi e sgonfi" . Lo chiedo perché pur avendo grossa difficoltà ad andare al bagno ,le feci sono molli (scurette) e non a forma "salsiccia". e sembrano lucide, lisce e con muco. La scorsa settimana le analisi indicavano lipasi 24 ( 13-60) , amilasi pancreatica 19 (5-53) , gpt/alt 14 (5 -41) , GOT/ AST 14 (5-40), pcr 0.01 (0 - 0.5).
Grazie tanto della gentile disponibilità

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Assolutamente no. Non è il pancreas

Cordialità
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente
Buongiorno e approfitto della disponibilità per un'aspetto a cui ho fatto caso in questi giorni. Ho notato che le feci (maleodoranti)sono mucose ,marrone scuro(a volte con parti più scure) ma lucide e galleggianti. Il tutto associato a molta aria che a fatica espello.

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Qualche alimento scarsamente digeribile.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente
Buongiorno dottori ,ormai sono tre settimane di inferno. Continuano i problemi ad andare al bagno e ora si è aggiunto anche un dolore alla bassa schiena . Il dolore sembra direttamente collegato all'intestino. Come alimentazione mangio "tutto" tranne legumi e un po' di verdure. In settimana per altri motivi ho fatto tac collo,spalle,addome che non ha evidenziato assolutamente nulla. Il ciclo e lo stesso da tempo ,al mattino mi sento addome indolenzito e gonfio anche se a vista è piatto (sono molto magro) se per fortuna riesco a cacciare aria (molto puzzolente direi) sto un po' meglio. Dopo qualche ora spesso inizia dolore che credo sia stomaco che si calma dopo mangiato(dolore che si calma la pancia in giù o stando ben dritto). A volte (raramente) ai primi bocconi avverto una leggera sensazione di nausea che però passa( prendo pantorc e a volte gaviscon ). Quando avverto questo fastidio sembra che il gaviscon lo allevi per qualche ora.Ieri in tardo pomeriggio ho vomitato ,niente cibo ma "acqua gialla "e si è calmato tutto.Non sono inappetente, anzi mangerei tantissimo ma questi disturbi mi limitano molto. Poi sto "bene" per 3 -4 ore e ricomincia dolore tra stomaco e intestino che spesso fortunatamente e lieve. Aggiungo che a volte qualche ora dopo mangiato avverto una strana sensazione di calore alla parte alta come se avessi febbre, temperatura 36.2 , glicemia 78 , pressione 140/80. Ho spiegato al curante di queste feci "strane" , marrone scuro e lucido e non liscie ma con puntini ovali vuoti . Feci si a salsiccia ma che sono molto molli e mi ha detto di prendere il normix 200 per una settimana (2 mattina e 2 sera) . Mi chiedo perché pur non andando regolarmente e non mangiando legumi e poche verdure le feci sono cmq morbide?perché accumulo tutta questa aria ? Il dolore alla bassa schiena può essere correlato con l'intestino pieno di aria? Lo stress può contribuire a questa situazione? Lo chiedo perché i sintomi si sono aggravati dopo una situazione personale che ancora ora mi assilla e a cui penso sempre .... sono sempre frastornato e apatico . Sto facendo una vita molto sedentaria ,mi sento sempre stanco eppure ieri pur senza voglia ho camminato per circa 2km senza problemi. Torno a casa e mi sento sempre debole e stanco. Se sono tra la gente ,impegnato la stanchezza ,apatia non la avverto ,solo dolore stomaco o intestino (se c'era)se non ben dritto. Inoltre non capisco il perché in certi giorni emetto molta aria spontaneamente che mi fa stare molto meglio e in altri giorni e come se avessi un tappo...

[#10] dopo  
Utente
Ho dimenticato di dire com'è il ciclo di defecazione. Un giorno poco ,un giorno nulla fino a che non vado abbondantemente(appiccicose) con feci tipo gelato e colore che sembra schiarire man mano esce. Premetto che non sono assolutamente nere ma spesso la parte iniziale è più scura. Di conseguenza se ne faccio poca sono marrone scuro ,se abbondanti dopo parte iniziale schiariscono . Avverto anche un continuo senso di malessere e debolezza quando mi alzo e preferisco stare sdraiato (analisi ok). Per curante e tutto legato al mio stress e ansia che mi accompagnano tt il giorno. Effettivamente non vedo ora che arrivi sera per dormire e non pensare. Tutto cmq è legato a questi fastidi,dolori che non mi permettono di vivere le giornate serenamente. Ero nonostante l'aspetto un mangione ma da quando si è riacutizzata la cosa mangio poco nonostante lo stimolo ci sia ed è frustrante limitarmi. È capitato di mangiare 2 pizze,patatine e non avvertire nulla , poi mangio riso in bianco e dopo tre ore acidità e dolore addome.

[#11] dopo  
Utente
Buonasera dottore ,siccome il dolore che avvertivo è diventato sempre più insistente al punto di calmarsi solo la notte sono stato dal gastroenterologo. Durante la visita ha individuato da solo il punto dolente che ritiene essere intestino .(in realtà ha detto "dovrebbe essere intestino) , continuando a palpare ha confermato che sono pieno di aria. Avendo problemi di digestione e bruciori (prendo pantorc e gaviscon) ho chiesto se era il caso di rifare gastroscopia (2016) ha ritenuto inutile rifarla , idem colonscopia (2017). Da quando ho questo dolore mangio meno e visto l'aspetto delle feci (galleggianti,lucide) ho chiesto se potessi soffrire di malassorbimento ma lui lo ritiene improbabile viste ultime analisi e "aspetto viso" (questo non l'ho capito) .Mi ha cmq richiesto test celiachia e calprotectina fecale. Secondo il suo giudizio tutta quest'aria mi rallenta la digestione( con tutte le conseguenze anche allo stomaco) e gonfiandosi ulteriormente l'intestino aumenta dolore e che inoltre il mio stress mi peggiora la situazione. Mi ha detto di assumere una compressa di Spasmoxide prima dei pasti. Effettivamente se sono stesso e massaggio addome emetto molta aria.Il mio dubbio è: possibile che aria e stress possano essere così "debilitanti" al punto di rallentarmi la digestione e dare tanto "dolore"?
Inoltre durante accesso al PS mi dissero che era stomaco (calmato con iniezione pantorc) e che cmq avevo molta aria. Anche fare un'eco e complicato sempre per la presenza di aria. Quindi per PS e stomaco e per lui intestino....
Inoltre ho dubbio sul quanto rifare colonscopia ,a detta del PS ogni due anni ,per lui ogni 4-5.
Se fosse stato per me avrei rifatto gastro anche solo per un fattore psicologico ma per il dottore era inutile e se si può evitare per il momento meglio....
Sinceramente sono perplesso ma non posso che tentare questa cura e fare esami richiesti.