Utente
Buongiorno, ho 45 anni, il 18 marzo mi sono recata in pronto soccorso, per i dolori di schiena al livello del seno, siccome avevo anche un po' di mal di gola e lieve febbre mi hanno fatto tampone... negativo... cmq ho fatto 14 GG di isolamento, dopo di che mi è venuto un nodo alla gola ed acidità senza molto forte... La dottoressa mia mi ha prescritto cortisone e protettore dello stomaco (lanzoprasolo 20 mg). . . Dopo due GG di cortisone e venuto erpes, ed ho smesso cortisone, acidità è sparita ma qcs dava fastidio in bocca, fatta visita ORL hanno trovato gola nn infiammata, qualche alterazione sulla lingua, (in cura da più di 10 GG con cortiflorual e quello sta migliorando). . . e siccome ho visto ugola grossa e appoggiata sulla lingua (che nel GG di visita si è ritirata) mi hanno detto se ancora la vedo grande fare (4 GG di cortisone per due volte, e 3 per una volta).
Il fatto che io al inizio in gola sentivo come se qualche ferita cicatrizzata mi graffiasse, questa sensazione è sparita ma ogni tanto sento qcs che mi punge, mia dottoressa dice che nn dipende dallo stomaco, e ORL nn trova nulla) e fra due GG sono 20 GG che prendo protettore dello stomaco... Dopodiché la dottoressa mia ha detto che bisogna smetterlo... Ometto che per via mal di schiena durante isolamento ho preso il paracetamolo (senza mai risolvere il problema). . . Ed adesso nn si può fare gli esami solo urgenze... ma io mal di schiena ho come prima... mi passa con antidolorifico e quando smetto ritorna... Ho cominciato il cortisone perché ugola si è ingrassata il giorno dopo della visita... Ed ho paura di dire qcs a dottoressa che mi prende per paranoica... vorrei vs consiglio, nn ho dolori allo stomaco, solo un po' di diarrea che mi va e viene ogni tanto... Inoltre ho mal di schiena molto forte sul collo come se avessi un fullar che mi stringe.. un dolore che a volte molto forte ed a volte si abbassa un po' ma non va mai via.. puo dipendere da ernia jatale? (che durante i raggi. . anche se in maniera sfocata mi hanno scritto che c'e' un ombra contro il cuore piu0 di 12 cm che corrisponderebbe ad un ernia jatale, devo fare i controlli quando si riaprono gli ospedali)

[#1]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
buongiorno cara
in effetti i suoi sintomi anche se atipici possono dipendere dal reflusso gastroesofageo, non credo ad un’erba così grande ma probabilmente c’è.
sicuramente dovrà fare una gastroscopia.
eviti di assumere cose acide.
ci aggiorniamo
un saluto
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#2] dopo  
Utente
Grazie

[#3] dopo  
Utente
Devo preoccuparmi di qualcosa più grave?

[#4]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
no
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#5] dopo  
Utente
grazie dottore, e' stato molto gentile di rispondermi, ho una ansia, non sono mai stata cosi male senza uscirne fuori, per cosi tanto tempo..

[#6] dopo  
Utente
mi scusi dottore per il mal di schiena dietro il collo a chi posso chiedere delle informazioni? Lo so che non e' di Sua competenza ... ma almeno una dritta

[#7]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
può sentire un ortopedico
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#8] dopo  
Utente
Dottore mi scusi, ultima domanda, quanto tempo di solito ci vuole per fermare riflusso gastrico? Mia dottoressa ha detto 20 GG.. e come faccio a capire che nn ne ho più? (Finisce acidità? Ma io dal primo GG di esomoprasolo acidità nn ne avevo più, solo sensazione di qualcosa in gola, e se come se una ferita graffiante(che ho parlato prima, che mia dottoressa ha insistito che nn dipende dallo stomaco ma dalla gola e nn hanno trovato nulla), adesso ho sensazione di pesantezza quando prendo le pastiglie ( soprattutto quelli di pressione che sono anche belle grandi) e poi quàlcosa che mi preme in mezzo gola ma penso che è dovuto anche a mal di schiena o mi sbaglio? Sinceramente ho anche paura di mangiare ed in questo mese mangio poco, collazione ( 2 fette biscottate per prendere le pastiglie e poi verso le 3 un piatto di pasta oppure un secondo) ed a volte va giù come niente... Senza le sensazioni strane ... Ed a volte sembra che rimane un qualcosa (spero che era sensazione di ugola allungata) ...ed 20 GG di esomoprasolo ho finito questa domenica ... Ma sto continuando per fare una esofogoscopia.. mi scusi sarò anche paranoica.. ma la paura mi fa mille domande a me stessa .. e nn voglio più leggere internet perché fra poco trovo tutti i tipi di tumori presenti in me ( quelli esistenti) grazie

[#9]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
buongiorno cara
i sintomi possono essere quelli del reflusso
però anche un forte stato di ansia può darle quel fastidio alla gola.
cerchi di state più serena altrimenti i sintomi non passano più...
saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#10] dopo  
Utente
Grazie dottore, ho cominciato a prendere un po' di valerina, ed ho fatto esofagogastroduodenoscopia con biopsia (percorso breve), ho l'ernia di 7 cm, stomaco e duodeno in norma (risultato di biopsia deve ancora arrivare) ma a parole il dottore ha detto che il tumore nn c'e'. \Ha detto che ernia e' di un paio di anni fa, ma e' salita e da' i fastidi, devo fare la dieta, pasti piccoli prendere isomoprazolo da 20 mg ( sempre, e' un consiglio, riflusso in questo momento si e' fermato, ma se non prendo la pastiglia mi tornera' perche' l'ernia che lo provoca). Mi ha detto che dimagrendo ancora mi aiuta per convivera con ermia in modo piu' tranquillo. Sconsigliato intervento ( perche ernia jatale torna).
E mi ha detto che per sentire i benifici di isomoprozolo ci vorrano 2 mesi, forse un po' di piu'..
forse mi e' passata la paura, o forse perche sto finendo a prendere il cortisone ( quello per ugola), ieri dopo analise il fastidio in gola era parrecchio, oggi che si sta calmando tutto sto meglio, a parte il mal di schiena ( ma questa e' un'altra storia).
Grazie mille dottore. Buon Lavoro e tanta pazienza con gli ammallati

[#11] dopo  
Utente
buongiorno Dottore,

mi scusi, sono sempre io, l'altro giorno euforica che nn ho il tumore nn ho neanche letto bene esito della gastroscopia.. fastidio in bocca persiste (anche se nn e' cosi forte come prima, ma nella visita mi hanno detto che e' dovuto all'ernia).
referto e' questo: esofago nella norma.
le estremita prossimali delle pliche gastriche appaiano risalite 7 cm dallo jatus diaframmatico praticamente tutto il fondo gastrico appare erniato in torace. Linea Z frastagliata (biopsia) Stomaco di normali dimensioni e pareti ben distensibili. Strie iperemiche antrali convergono verso il pirolo. Biopsie di antro, angulus e corpo per es. istologico e ricerca morfologica H.p
Pirolo plastico
Duodeno nella norma sino a seconda porzione. Conclusione Ernia jatale, gsstropatia antrale. consigliata terapia con ppi.
VORREI CHIEDERE UN SUO PARERE. anche sul fatto di stare meglio ( quanto tempo ci vuole?) seguendo la dieta. e tutti i consigli che mi hanno scritto sulla postura, movimento. Posso fare esercizi respiratori per diafragma? grazie mille e m i scuso del disturbo.
Mi hanno detto che con ernia dovro' convivere per tutta la vita .. perche nn si opera

[#12]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
buongiorno
ha visto che non c’era niente di preoccupante...
l’ernia jatale è grande ci dovrà convivere.
probabilmente in un mese dovrebbe andare meglio.
intervento per l’ernia c’è ma glielo sconsiglio...
buona domenica
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#13] dopo  
Utente
Grazie mille della Sua veloce risposta Dottor Mauro di Camillo. Ho mangiasto oggi un po' di pasta in bianco ed il semolino.. niente di pesante ed ho visto che la pancia mi si gonfia.. nonostante che nn ho avuto i problemi di andare in bagno ..puo' essere dovuto al cortisone che ho smesso di prendere 2 gg fa' .. oppure devo integrare i protettori di stomaco con proibitici? posso bere kefir? oppure yougurt 0 grassi bianco?
mangiare qualche prugna?

[#14]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
può integrare con i fermenti lattici
può assumere tutto quello che ha scritto ma con moderazione
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#15] dopo  
Utente
certamente grazie

[#16] dopo  
Utente
Buongiorno dottor Mauro,
Vorrei chiedere un consiglio, la biopsia ancora nn è arrivata, adesso ho la sensazione che qualcuno mi punge nella gola dalla parte sinistra... È una sensazione a volte forte ed ha a volte meno, da un mese che sto prendendo esomoprasolo da 20 mg, sempre riflusso gastrico? .. oppure la gastrite antrale che gioca brutti scherzi? Sto facendo dieta .. poco .. solo verdure (zucchine carote) a vapore.. ho escluso anche il latte, yogurt senza lattosio ( ma con i fermenti lattici) pesce, banana, patate... La mattina una tisana con camomilla Melissa e tre biscotti secchi a ridotto contenuto di grassi ( quelli biologici) .. sto sbagliando qualcosa? Oppure devo vivere con questa sensazione per sempre? Grazie mille di una Sua cortese consulenza

[#17]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
buongiorno
potrebbe essere reflusso
io continuerei la terapia e vedrà che andrà meglio
la dieta mi sembra corretta
saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica