Utente
Mi sono appena iscritto, sono un ragazzo di 23 anni che avverte ormai da due settimane un costante lieve bruciore/senso di pesantezza a livello dello stomaco, tuttavia questa è una sensazione diffusa e non so specificare se sia propria dello stomaco o a livello dello sfintere esofageo inferiore...ad ogni modo tutto è cominciato due settimane fa quando ho ricominciato a fumare e a stomaco vuoto ho avvertito per la prima volta una sensazione ascrivibile come vuoto un po' urente...mi ha fatto impressione ma non ci ho dato tanto peso e mi sono coricato...
La mattina dopo mi sono svegliato con questo fastidio, anche più accentuato di ora, fastidio che tramite utilizzo di antiacidi (Maalox plus) sembrava essere sparito dopo 7 giorni...per tanto ho ripreso la mia dieta normale (mangiando anche pizza con salame piccante) e puntualmente il giorno dopo mi sono risvegliato con lo stesso bruciore di stomaco che ora non sembra passare, anche se migliorato...da qualche gioeno però sembra essere costante e senza miglioramenti...sto fumando meno (2-3 sigarette al giorno) e mangiando sano...la sensazione è che quando rimango a stomaco completamente vuoto questo fastidio sia accentuato mentre subito successivamente ai pasti principali sembra abbastanza alleviato...ho paura di qualcosa di brutto come esofago di Barrett e tumore...mi sono fatto anche fare un'impegnativa per Breath test per h.
Pylori...cosa può essere?
Una gastrite o qualcosa di più?

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Non so come le possano venire in mente quelle patologie, di cui non ha i sintomi . Non vada a leggere le informazioni sul web. Sono devianti e vanno interpretate. Ha degli episodi di reflusso, per i quali può prendere qualche prodotto antiacido, con quello che ha già preso o quelli a base di algnato.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente
Buon pomeriggio, leggo solo ora della risposta e la ringrazio!
Il dolore è fortunatamente sparito, tutavia capita giornalmente che la mattina, appena sveglio, riesco ad avvertire dei borborigmi più o meno forti e molto spesso seguiti da qualche flatulenza di troppo...a cosa potrebbe essere dovuto?
Dovrei prendere qualcosa?

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Sì, ma non farmaci importanti , solo antiacidi ( come già ha fatto ) e quelli che riducono la formazione di aria.
Prof. alberto tittobello

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno, la ringrazio per la risposta..ho anche che la defecazione avviene regolarmente e sempre al mattino (non più di un'ora dopo il risveglio.. sembrerebbe quasi correlata con l'accumulo di aria di cui le parlavo)..questa cosa può essere correlata al reflusso? Perché comunque sintomi di reflusso non ne ho da 10 giorni circa..
Inoltre sono preoccupato perché mio padre ha avuto e superato (fortunatamente)un cancro al colon pochi anni fa..so che essendo un parente di primo grado dovrei sottopormi a colonscopia 10 anni prima (quindi a 45 anni circa) ma ci sarebbe la possibilità che questi disturbi..apparsi così improvvisamente siano dovuti ad un polipo precanceroso?

[#5]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
No, escludo. E' vero che quando sarà intorno ai 40 anni sarà opprtuno che esegua una colonscopia, a scopo preventivo. La formazione di aria nell ' intestino ( meteorismo ) non c' entra con il reflusso. Entrambe questa situazioni, se non eccessive, sono curabilissime con prodotti non farmacologici il reflusso con antiacidi e il meteorismo con prodotti a base :simeticone. Gliel ' ho già detto : non vada a pensare a strane patologie, che non ha.
Prof. alberto tittobello

[#6] dopo  
Utente
Buon pomeriggio,
Mi scuso ancora se la disturbo nuovamente, negli ultimi giorni ho avuto un aumento di frequenza delle defecazioni
(3-4 volte al mattino)con feci con aspetto diverso ogni volta (in particolare oggi inizialmente di tipo caprino e anche nastriformi in un'occasione fino all'ultima volta molto frastagliata e più tendente quasi ad una scarica diarroica, con associata sintomatologia tipica di una colite spastica quindi forte dolore ai quadranti inferiori addominali).
C'è da dire che 5 giorni fa ho subito un intervento di estrazione dentale e ho seguito una terapia antibiotica pre e post-operatoria con Augmentin 2cpr. Al giorno per un totale di 7 giorni (terminata due sere fa) ed una dieta semisolida per i primi 3 giorni post-estrazione.
Tuttavia non riesco davvero a spiegarmi questa sintomatologia che perdura già da qualche giorno aumentando le mie preoccupazioni.. (ciò nonostante le sue rassicurazioni sempre molto chiare)
Secondo lei dovrei sottopormi a qualche esame?
Non ho mai avuto problemi di intolleranze alimentari o malassorbimento/colon irritabile
Il diametro delle feci è variabile..
Non noto sangue nelle feci.

[#7]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Prima l' avevo pregata di non andare sul web a leggere cose strane. Ora la devo pregare di non guardare più le sue feci. Dopo un ciclo con antibiotici, è bene farne una altro con uno dei probiotici.
Prof. alberto tittobello