Utente
Buongiorno dottori, in seguito ad un dolore, più fastidio che dolore perché è assolutamente tollerabile ma comunque presente tutto il giorno al fianco sinistro e sull’addome sinistro probabilmente anzi quasi sicuramente dovuto al colon in cui 5 mesi fa sono stato operato ed è stato asportato un polipo peduncolato infiammatorio, poi seguito da emorragia e tamponata con clips (altra colonscopia), ho deciso di fare delle esami delle feci in cui si evidenzia la calprotectina 84 quindi abbastanza positiva e leucociti nelle feci rari.

Il mio medico dice che potrei avere una colite infiammatoria così mi ha prescritto pentacol 800 per tre volte al di.

Adesso però sono un po’ titubante sull’assunzione perché io ho assunto per tutta la settimana prima dell’esame l’esomeprazolo perché ho avuto una po di acidità adesso risolta.

L’esomeprazolo può aver alterato l’esito della calprotectina innalzandola?
Non vorrei iniziare una terapia scorretta.
Mi consigliate un altro esame della calprotectina adesso?
A distanza di 20 giorni dall’ultima compressa di esomeprazolo?
Adesso sto assumendo solo fermenti lattici che contribuiscono a rendere le mie feci più compatte, di solito faccio un ciclo di un mese e poi stoppo 4 mesi perché soffro di colon irritabile con feci abbastanza molli, con qualche residuo alimentare visibile soprattutto spinaci.

La calprotectina potrebbe essere influenzata anche dall’assunzione di fermenti lattici?
Per un esame veritiero della calprotectina dovrei stoppare anche l’assunzione di questi?

Io continuo ad avere ancora dopo 2 mesi questi fastidio al fianco sinistro, al colon discendente.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Ci siamo già sentiti:

https://www.medicitalia.it/consulti/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/767890-valore-calprotectina-84-e-plausibile-un-infiammazione-del-colon.html#3305001

Ad ogni modo il valore della calprotectina (il suo è irrilevante..) non è influenzato dagli IPP e dai probiotici

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it