Gastrite? disturbi allo stomaco

Buonasera, ad inizio mese avevo problemi di stomaco (pesantezza, bruciore, gonfiore, bruciore al petto, senso di nausea senza vomito) il medico me lo ha diagnosticato come gastrite e quindi decisi di seguire una cura alimentare.
Dopo un paio di settimane i sintomi sono spariti, stavo bene ma comunque ho voluto continuare la "dieta" sana aggiungendo pian piano qualche sgarro.
(come un dolcetto, o qualcosa di non integrale) Ad un tratto 3/4 giorni, verso sera mi ha preso un attacco di debolezza, fame e tremore, corsi a mangiare qualcosa pensando fosse un calo di zuccheri o qualcosa di simile ma mi prese il bruciore allo stomaco e il senso di pesantezza (sensazioni e disturbi diversi rispetto ai sintomi dei giorni prima) pian piano di giorno in giorno il bruciore e il senso di pesantezza sta diminuendo (non ho sensi di vomito ne reflussi gastrici) ma puntualmente di sera verso le 22:00 mi vengono questi attacchi di fame, debolezza, tremore, brividi freddi allo stomaco che si irradia nel corpo, sudorazione, leggera stanchezza.
Sensazioni che vengono in modo rapido e casuale, per risolverli devo mangiare qualcosa e in meno di 5/10 minuti mi passano.
Solitamente mangio banane durante la giornata siccome sono a conoscenza dei suoi benefici allo stomaco e alla regolazione degli acidi ma continuo a non capire questi attacchi serali, cosa possono essere?
Avere ancora solo questi due sintomi durante la giornata (pesantezza e leggero bruciore) sono sempre parte della gastrite?
Qualche consiglio per avere rimedi naturali e rapidi per disturbi allo stomaco?
Può essere solamente stress e ansia?
Fino ad ora non ho provato a mangiare qualcosa ricco di grassi o dolciumi per vedere gli effetti dello stomaco, non vorrei peggiorare per scoprirlo.
Comunque il tutto è accaduto nell'arco degli ultimi 30 giorni eccetto gli attacchi serali che li ho da un paio di giorni o poco più.
Ringrazio in anticipo per la risposta.
[#1]
Dr. Alessandro Scuotto Gastroenterologo, Perfezionato in medicine non convenzionali, Dietologo 4,6k 139 96
È opportuno effettuare alcune analisi di laboratorio per valutare la situazione metabolica, in particolare la glicemia.
Ne parli con il suo medico curante.

Alessandro Scuotto, MD, PhD.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio