Dolore bocca stomaco

Buongiorno chiedo un consulto per un dolore che mi sta dando fastidio in questi giorni esattamente nella bocca dello.
Stomaco sotto lo sterno tra le due gabbie toraciche e dolore che mi prende tipo fitte e se ogni tanto se faccio pressione sulla zona e come se aumentasse fino a salire su vicino al petto lato sinistro premetto sono un tipo ansioso quindi mi sono fatto dei controlli cardiologici che esculodo il cuore.
poi sento tipo gorgoglio nella pancia anche quando premo nella zona interessata e faccio molte eruttazione anche dopo i pasti ancora non ho fatto la gastroscopia che farò speroa a breve secondo voi cosa può essere questo dolore fastidioso che da diversi giorni mi sta dando dei problemi spero non sia qualcosa di brutto tipo tumore o altro...grazie aspetto notizie
[#1]
Dr. Alessandro Scuotto Gastroenterologo, Perfezionato in medicine non convenzionali, Dietologo 4,6k 139 98
È probabile che la sintomatologia dolorosa dipenda dallo spasmo della muscolatura dello stomaco in risposta alla distensione da accumulo di aria. Può recare beneficio l'assunzione di un tensioattivo/carminativo (simeticone o infuso di semi di finocchio, anice stellato). È sicuramente consigliato assumere i pasti non frettolosamente per evitare l'introduzione involontaria di aria.

Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la tempestiva risposta io avevo già pensato al peggio ho che poteva essere ernia iatale comunque lei mi consiglia di farla la gastroscopia?
[#3]
Dr. Alessandro Scuotto Gastroenterologo, Perfezionato in medicine non convenzionali, Dietologo 4,6k 139 98
Sì.
La eventuale presenza di ernia iatale è ininfluente.

Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#4]
dopo
Utente
Utente
E una cosa grave? Poi dalla gastroscopia si può vedere se ci sta una tale patologia e come viene curata?
[#5]
Dr. Alessandro Scuotto Gastroenterologo, Perfezionato in medicine non convenzionali, Dietologo 4,6k 139 98
No.
L'ernia iatale da scivolamento che spesso si rileva è una condizione anatomica di modica entità che non va considerata di per sé una patologia, bensì un possibile fattore predisponente al reflusso gastroesofageo. Nella stragrande maggioranza dei casi non merita nessun tipo di cura.
Prima di ulteriori considerazioni aspetterei la relazione della gastroscopia.

Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#6]
dopo
Utente
Utente
Va bene dottore appena farò l'esame gli manderò il referto . grazie buona serata

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test