Utente
Salve,
sono un ragazzo trentenne, purtroppo non in perfetta forma fisica, preciso sono obeso e per un periodo ho assunto psicofarmaci.
Purtroppo da almeno 3 anni a questa parte soffro di reflusso gastroesofageo, per intenderci anche un sorso di birra mi provoca bruciori e conati di vomito.
Oltre a questo problema, da più di 10 anni, soffro di emmoroidi.

Fortunatamente, in questo periodo mi sento meglio, evito di bere e di fare abbuffate, per scrupolo ho deciso di fare sia la gastroscopia che la colonscopia, con relative biopsie.
Mio malgrado, entrambi gli esami hanno dato esiti incerti, soprattutto la colonscopia.
Vorrei sapere da voi un parere sui risultati e, in caso ce ne fosse bisogno, che trattamenti fare o a chi rivolgermi.


risultati gastroscopia:
piccola ernia iatale da scivolamento; gastropatia eritematosa antrale in corso di definizione istologica/ricerca Hp.


esame istologico:
A.
B. Gastrite cronica erosiva in fase quiescente
Atrofia mucosa: assente.

Metaplasia intestinale: assente.

E' presente iperplasia fopveolare.

Non evidenza di Helicobacter Pylori

risultati colonscopia:
micropolico del cieco asportato.

diverticoli del sigma.

emmoroidi di grado 3, con lesioni erose del retto distale (verosimilmente da ischemia/prolasso in corso di ponzamento)

esame istologico:
a) frammenti di polipo iperplastico del grosso intestino.

b) frustolo di mucosa del grosso intestino con fibrosi marcata della lamina propria, iperplasia riparativa dell'epitelio e microfrustolo di essudato fibrinoleucocitario.

c) microfrustolo di mucosa del grosso intestino con fibrosi marcata della lamina propria ed iperplasia riparativa dell'epitelio.

(b, c) il dato morfologico va integrato nel contesto clinico complessivo, e può suggerire lesione ischemica cronica.



Grazie per un eventuale risposta.

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Mi sembra che la cosa più importante siano le emorroidi, circondate da una mucosa sofferente, erosiva. Il consiglio è di farsi vedere da uno specialista proctologo.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente
Innanzitutto grazie per la risposta.
Ovviamente ho consultato il mio medico di base che mi ha caldamente consigliato di smettere di fumare, mangiare perfettamente e fare attività fisica; riferendosi al fatto di un possibile danneggiamento di altri organi in futuro.
Le volevo chiedere se poteva, in termini più comuni il possibile, spiegare i vari problemi riscontrati, se sono risolvibili con un corretto stile di vita o bisogna intervenire con farmaci o altro.
Inoltre mi è stato caldamente consigliato di ripetere la colonscopia fra 6 mesi.
Perdoni il disturbo, ma la cosa un po' mi preoccupa.

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
L' esame istologico mostrerebbe una certa " sofferenza " della mucosa del colon, probabilmente dovuta a una non perfetta irrorazione sanguigna. Quindi segua i consigli del suo medico : nel suo caso sono nocivi, sia il fumo, sia il sovrappeso. Può discutere con lui l ' eventuale assunzione di farmaci come l' aspirina a basso dosaggio per favorire la microcircolazione.
Prof. alberto tittobello